PDA

Visualizza versione completa : "Le vene aperte dell'America Latina"


Almayer
21-03-2001, 20.28.07
... di Eduardo Galeano...

Dalla prefazione di Isabel Allende:
"Come migliaia di profughi di tutte le parti del continente, anch'io ho dovuto lasciare il mio paese dopo il golpe del 1973. Non ho potuto portare via molto con me, qualche indumento,foto di famiglia, qualche manciata di terra del mio giardino e due libri: una vecchia edizione delle Odi di Pablo neruda e il libro con la copertina gialla, Le vene aperte dell'America Latina. Più di 20 anni dopo ho ancora con me lo stesso libro. E' per questo che nn ho potuto lasciarmi sfuggire l'occasione di scrivere questa prefazione e ringraziare pubblicamente E. G. per il suo portentoso amore per la libertà e per il suo contributo alla mia consapevolezza di scrittrice e cittadina dell'America Latina..."

decly2002
11-06-2003, 03.25.51
l'ho letto tranquillamente ( :alto: ) in 2 giorni...
non sembra male ma forse si ripete un po' troppo nei giudizi economici sulla dipendenza dalle potenze extra-continentali...però vabbè...io l'ho letto x un esame con occhio da studente, facendo attenzione a determinati aspetti...probabilmente fosse stato x gusto personale l'avrei gradito di più....