PDA

Visualizza versione completa : Posto fisso 2


Mirco F
08-09-2001, 14.40.50
Come detesto quei dipendenti con contratto a tempo indeterminato che non fanno un cazzo. E' per colpa di quelli come loro che ora i nostri politici sono leggittimati a chiedere maggiore flessibilità. E nessuno gli dice niente. Ma tanto noi siamo superiori ci lasciamo passare le cose addosso, siamo indifferenti, non violenti, e poco cagacazzo, in definitiva ce la prendiamo sempre in culo.

FABIO ROBERTO TOGNETTI
08-09-2001, 14.47.11
...che ci piaccia o no il lavoro che ci viene prospettato va in quella direzione.

Mirco F
08-09-2001, 14.53.49
Ci va, bello perché glielo lasciamo andare. Non siamo in democrazia? Non è il popolo che decide?

Mafalda
08-09-2001, 14.54.44
Originally posted by Mirco F
Come detesto quei dipendenti con contratto a tempo indeterminato che non fanno un cazzo. E' per colpa di quelli come loro che ora i nostri politici sono leggittimati a chiedere maggiore flessibilità. E nessuno gli dice niente. Ma tanto noi siamo superiori ci lasciamo passare le cose addosso, siamo indifferenti, non violenti, e poco cagacazzo, in definitiva ce la prendiamo sempre in culo.

Non ho capito.
L'ingavia dei dipendenti col culo parato (contratto indeterminato) spingerebbe i politici a chiedere maggior flessibilità.
Me lo spieghi meglio? Sento che ha un senso ma mi manca un tassello.
Sarebbe lo stesso meccanismo che fa sì che l'evasione fiscale dei lavoratori autonomi produce una maggiore pressione sui dipendenti il cui contributo viene prelevato alla fonte?

Mirco F
08-09-2001, 15.12.40
Mi sembra di sì. Però è proprio perché c'è gente che non fa niente che si chiede maggiore flessibilità. Se ti scade il contratto vedi come fili. Però questi stronzi si stancheranno, troveranno (spero vivamente) la maniera di mandarli fuori a calci in culo, poi si divertiranno come tutti gli altri sfigati. Glielo auguro vivamente e presto. Perché è colpa dei politici, dei sindacati, ma anche loro se si sta rendendo necessario smantellare lo statro sociale, che per qualsiasi lavoratore come un minimo di cervello (ma anche imprenditore) è una cosa da mantenere. La flessibilità è un disastro. Non vedi diminuiscono i salari e diminuisce l'occupazione? A quale legge di libera concorrenza ubbidisce questo fenomeno? Quante balle ci debbono raccontare ancora gli economisti?

L'articolo 18 o si modifica per tutti o per nessuno. Che senso ha farlo solo per i nuovi assunti, per lasciare ai vecchi i priviligi? Che giustizia sociale è questa? E questa l'equità sociale di cui parla Fini? Abbiamo un governo di buffoni, buffoni, ciarlatani e idioti. Oh, e se mi fanno causa che se ne vadano affanculo!

FABIO ROBERTO TOGNETTI
09-09-2001, 13.21.49
Originally posted by Mirco F
Ci va, bello perché glielo lasciamo andare. Non siamo in democrazia? Non è il popolo che decide?


sulla carta SAREBBE così, ma in realtà il potere politico si è svalutato molto. ora quel che conta è il potere economico, potere che è accentrato nelle mani dei grandi imprenditori. e attualmente chi c'è al governo?

Mirco F
10-09-2001, 21.22.51
Non vorrei risultare ripetitivo, ma chi l'ha votato? Chi è che crede alle balle che ci raccontano tutti i giorni (da destra e anche da quegli sfigati di sinistra) che è l'economia che detta legge? Se fai l'euro per migliorare il tuo potere d'acquisto e l'euro cade a picco, se fai la flessibilità e l'occupazione diminuisce, anche un fesso capirebbe che ci stanno pigliando per il culo. Gli economisti non capiscono un cazzo. E noi continuiamo a dargli retta, DS in testa (più di Berlusconi).

Ornella
10-09-2001, 22.31.15
il problema non sono i dipendenti con il contratto a tempo indeterminato (anche se magari qualche politico usa la tesi del dipendente fisso "lavativo" che li costringe ad adottare una maggiore flessibilità).Di fatto queste sono tutte balle e lo sappiamo.Il fatto è che gli imprenditori non vogliono avere più nemmeno il vincolo di non licenziare se non per giusta causa o per fallimento, vogliono poter mandare via chiunque in qualsiasi momento senza spiegazioni di sorta e a questo scopo è stata inventata questa fantomatica flessibilità. Che non risolve nulla (o quasi). Secondo me la soluzione migliore potrebbe essere quella del Job sharing che consiste nella condivisione di un unico posto di lavoro per più persone.
Con questo sistema si avrebbero più posti di lavoro, ma, per far sì che si diffonda, bisognerebbe che cambiasse la mentalità di molte persone, che non riescono a non considerarsi UNICI e INSOSTITUIBILI anche per quanto riguarda il lavoro che svolgono.

Mirco F
10-09-2001, 22.40.02
Io penso che bisogna difendere i diritti acquisiti, e non fare regali a nessun gruppo finanziario. I miliardi che si fanno sul nostro sudore se li debbono guadagnare anche loro. Che cos'è il job sharing?

Ornella
10-09-2001, 23.04.17
Con questo termine si intende una tipologia di lavoro "atipico" che prevede che uno stesso posto di lavoro sia condiviso da due persone, può essere un posto uin banca, una cattedra universitaria o altro.La flessibilizzazione non consiste solo, come vogliono farci credere da più parti, nella diffusione di contratti a termine o simili.
Cmq senza un lavoro a tempo indeterminato è difficile fare tante di quelle cose, che dovrebbero costituire la base da cui partire per poter avere una famiglia (tanto per fare un esempio) come ad esempio poter chiedere un mutuo in banca per potersi comprare una casa (che credo non concedano se uno non ha uno stipendio fisso). Quindi se si vive in una grande città, dove gli affitti sono proibitivi, e non si ha una famiglia alle spalle che ti aiuta...ci si può anche attaccare al tram. E poi blaterano di crescita zero.

Mirco F
10-09-2001, 23.06.46
Be' potrebbe essere una buona idea da suggerire ai DS che ne sono a corto per tirarli un po' su.

Ornella
10-09-2001, 23.14.14
Grazie,.In effetti i DS non brillano per spirito di iniziativa ultimamente.Ciao Mirco, notte.

Mirco F
10-09-2001, 23.24.42
Buonanotte e sogni di sinistra.

FABIO ROBERTO TOGNETTI
11-09-2001, 19.24.27
i DS hanno paura a essere di sinistra ormai