Forum Soleluna

Forum Soleluna (http://forum.soleluna.com//index.php)
-   Forum Generale (http://forum.soleluna.com//forumdisplay.php?f=3)
-   -   Vegetariani (http://forum.soleluna.com//showthread.php?t=15358)

hime* 05-10-2015 11.05.30

Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2387480)
hai ragione, ho sbagliato.

ho sbagliato anch'io a sportare tutto in questo thread.

hime* 05-10-2015 11.21.50

Citazione:

Originalmente inviato da homerdb (Messaggio 2386989)

discorso animali domestici? posso evitarlo, altrimenti mi prendete a parolacce? dico solo una cosa: dategli da mangiare quello che vogliono loro e fategli fare la loro vita e considerate sempre che un gatto che vive in aperta campagna, fa una dieta diversa da un gatto di città e chi fra i 2 vive più sereno? :D

ma perchè mai dovrei prenderti a parolacce? :sdeng:
dico solo una cosa: in base alla mia esperienza il gatto vuole "da magiare" quello che sta sulla nostra tavola :D

grisou 05-10-2015 12.08.04

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2390932)
in base alla mia esperienza il gatto vuole "da magiare" quello che sta sulla nostra tavola :D

E pure il cane :sdeng: :D

homerdb 06-10-2015 04.06.27

ma hanno bisogno di mangiare tutto

hime* 06-10-2015 08.32.43

Animali "domestici"
 
Ok. quella dalla tavola era era una battuta :)
In realtà avrebbero bisogno di mangiare solo quello che il loro organismo può metabolizzare.
Questo vuol dire niente biscotti al cioccolato per il cagnino di casa e no dieta veg per il micio :D
Se poi vivono "in campagna" e vanno a caccia di piccoli animali selvatici (topi, uccellini, leprotti) lo fanno più per istinto che per fame.
Questo è il vero vantaggio che ha un animale libero rispetto ad uno "confinato": è agevolato nello sfogare gli istinti naturali come, quando e quanto gli pare :)
Ma se sei attento alle loro esigenze sai come compensare questa carenza.
Se non puoi, per mille motivi, prenderti cura di un animale dovresti rinunciare all'idea di prenderne uno con te.
Io non ho più animali in casa per questo motivo (ahimè)
Spero di aver chiarito qual è la mia posizione ;)

hime* 06-10-2015 08.38.34

Animali "domestici"
 
Edito ho "doppiato" il post :sdeng:

valer 08-01-2016 15.00.43

so che potete aiutarmi: cosa ci faccio con la tapioca?
Ho comprato una radice l'altro giorno, ho pure guardato lì per lì su internet cosa fosse di preciso, ma in fretta e furia... e ora non so bene come cucinarla. Anche perché fondamentalmente credo di averla comprata confondendola col topinambur :sdeng:
Siccome mi ricordo che qua lessi qualcosa sul topinambur, magari sapete anche qualcosa sulla tapioca..online ho trovato solo ricette con la farina, non con la radice in sé. L'unica cosa che ho trovato da fare con la radice è tagliarla a cubetti e saltarla in padella tipo patate. Confido in voi :D

xigix 09-01-2016 07.31.07

Prova a cercare ricette utilizzando la chiave "Manioca".
Per tapioca credo che si intenda la farina prodotta dai tuberi essicati della manioca quindi il nome corretto della radice che hai comprato è appunto Manioca

valer 09-01-2016 09.51.25

Citazione:

Originalmente inviato da xigix (Messaggio 2399944)
Prova a cercare ricette utilizzando la chiave "Manioca".
Per tapioca credo che si intenda la farina prodotta dai tuberi essicati della manioca quindi il nome corretto della radice che hai comprato è appunto Manioca

grazie! Infatti al supermercato ora che mi ci fai pensare c'era scritto Manioca, poi cercando su internet ho trovato scritto anche Tapioca e pensavo fossero sinonimi, grazie per avermi illuminato!! :)

valer 09-01-2016 19.23.18

ok allora metto la ricetta sperimentata oggi, ho rivisitato qualcosa trovato su internet, unendo due ricette e aggiungendo la paprika.

Ingredienti:

- una radice di manioca
- olio di semi
-paprika
-sale

Sbucciare bene la radice, tagliarla a tocchetti togliendo la parte fibrosa centrale, mettere a mollo in acqua fredda (da cambiare ogni tanto, rilascia una marea di amido, o almeno un suo simile).
Bollire i tocchetti, e anche qua ho cambiato due volte l'acqua, più che altro perché in una delle due ricette parlava anche di una certa tossicità, cosa che nell'altra manco nominava, quindi per essere sicura ho "lavato" i tocchetti più volte.

Far raffreddare.

Far scaldare l'olio di semi ed immergere i tocchetti, toglierli quando sono dorati e cospargerli di sale e (mio gusto) paprika.

Noi li abbiamo mangiati come aperitivo ed erano veramente buoni.

Nota: in una delle due ricette friggeva i pezzi di manioca senza prima bollirli, fate voi, io ora anche quando (raramente) friggo le patate prima le sbollento almeno un po'.

Ally 10-01-2016 21.26.31

Oggi ho mangiato delle buonissime cipolle borettane caramellate con stracchino!
Si fanno caramellare le cipolline in padella, verso fine cottura si aggiunge l'aceto balsamico e si lascia rapprendere un pochino, poi si impiatta e sopra si mette lo stracchino fresco!
Sono davvero goduriosissime!

valer 10-01-2016 23.56.13

Citazione:

Originalmente inviato da Ally (Messaggio 2400038)
Oggi ho mangiato delle buonissime cipolle borettane caramellate con stracchino!
Si fanno caramellare le cipolline in padella, verso fine cottura si aggiunge l'aceto balsamico e si lascia rapprendere un pochino, poi si impiatta e sopra si mette lo stracchino fresco!
Sono davvero goduriosissime!


:sbav:

Nicki 17-01-2016 11.53.21

Vegetariani
 
Buondi ragazzi!
Ieri sono andata all'eurospin.. e vi ho pensati! Nel banco frigo c'è un piccolo spazio per i vegetariani.. dove controllo sempre se ci sono le mie amate cotolette di verdure e soia.. non li trovo più da un anno ormai! :(
Però mi hanno incuriosita i falafel, e i nuggets di soia.
Devo dire molto gustosi, con contorno di verdura cruda e un pochino di senape! :)

Però.... resto fedele al mio amato burger ormai estinto :cry:

Citazione:

Originalmente inviato da Ally (Messaggio 2400038)
Oggi ho mangiato delle buonissime cipolle borettane caramellate con stracchino!
Si fanno caramellare le cipolline in padella, verso fine cottura si aggiunge l'aceto balsamico e si lascia rapprendere un pochino, poi si impiatta e sopra si mette lo stracchino fresco!
Sono davvero goduriosissime!

Mammamiam... devono essere una bontà!!!!! :sbav:

*lale* 14-07-2016 12.31.15

ho pensato a questo 3d l'altra sera e eccomi qua. so che non è un 3d di ricette, spero non vi arrabbierete troppo.
avevo un po' di rucola e valeriana avanzate in frigo, non volevo buttarle e allora mi sono inventata un pesto velocissimo.
aglio, olio, valeriana e rucola tritate con il mixer a immersione, aggiunto un pochino di acqua per non mettere altro olio di oliva che fa male, pepe, sale. per questioni di allergia non posso mangiare frutta secca quindi ho aggiunto solo del gomasio, sia tritato che sopra a fine cottura. ho cercato di bilanciare più possibile i sapori, visto che la rucola è bella potente. quindi meglio metterne un pochino meno o comunque bilanciare aggiungendo la valeriana.
è un ottimo condimento per qualsiasi cosa, caldo o freddo, primi o insalate o secondi. buonissimo ve lo consiglio.
saluti a tutti.

hime* 14-07-2016 13.29.44

Citazione:

Originalmente inviato da *lale* (Messaggio 2407539)
ho pensato a questo 3d l'altra sera e eccomi qua. so che non è un 3d di ricette, spero non vi arrabbierete troppo.
avevo un po' di rucola e valeriana avanzate in frigo, non volevo buttarle e allora mi sono inventata un pesto velocissimo.
aglio, olio, valeriana e rucola tritate con il mixer a immersione, aggiunto un pochino di acqua per non mettere altro olio di oliva che fa male, pepe, sale. per questioni di allergia non posso mangiare frutta secca quindi ho aggiunto solo del gomasio, sia tritato che sopra a fine cottura. ho cercato di bilanciare più possibile i sapori, visto che la rucola è bella potente. quindi meglio metterne un pochino meno o comunque bilanciare aggiungendo la valeriana.
è un ottimo condimento per qualsiasi cosa, caldo o freddo, primi o insalate o secondi. buonissimo ve lo consiglio.
saluti a tutti.

No no è anche, e soprattutto, un thread di ricette! Grazie per il consiglio goloso :D
(figurati se ci arrabbiamo! anzi, è bello rivederti qui :amici: )

*lale* 14-07-2016 13.36.31

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2407540)
No no è anche, e soprattutto, un thread di ricette! Grazie per il consiglio goloso :D
(figurati se ci arrabbiamo! anzi, è bello rivederti qui :amici: )

:) non si sa mai... Ho perso un po' la mano.
Grazie cara :amici:
Ora basta che non è una chat :sdeng:
Allora per rimanere in topic o come diamine si dice, potrei scrivere la ricetta dei panini di melanzana, ma non ricordo se l'avevo già scritta e poi, non vorrei esagerare :rotfl:
Baci

hime* 14-07-2016 13.51.41

Ma esagera pure!! Così tiriamo su il thread (come si dice :D)
:amici:

hime* 14-07-2016 21.16.03

Ecco, cari veg, ne approfitto per chiedervi qualche ricetta di polpette/hamburger vegetariani. Verdure, legumi... Va bene tutto. Se sono ricette già sperimentate da voi anche meglio :) Grassie!

valer 14-07-2016 21.27.53

queste:

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2353275)

Allora ve ne metto una particolarmente riuscita, banale ma buonissima: polpette di zucchine. Le dosi non me le ricordo bene, io ho usato 3 zucchine e le abbiamo mangiate anche la sera dopo riscaldate. Dunque, lavate le zucchine, tagliatele alla julienne e passatele in padella (dove precedentemente avete fatto un soffrittino con poco aglio), aggiustandole di sale, poi lasciatele a parte a raffreddare.
In una ciotola mescolate un uovo grande, circa 200 grammi di ricotta, pangrattato e tutto quello che vi piace per insaporirle, io ho usato solo prezzemolo, curry e un pochino di pepe.
Aggiungete le zucchine e con la pasta ottenuta fate delle polpettine, se vedete che è troppo liquida aggiungete del pangrattato. Mettete a scaldare olio per friggere, passate le polpette nel pangrattato e buttatele un po'alla volta, fino a che non saranno dorate.
Credo che siano buone anche al forno, io le ho fritte perché non friggo mai e mi andava di cambiare! Sono venute davvero buone. Per la variante vegan forse esiste una ricotta vegetale e al posto dell'uovo niente.



Mi collego ad una ricetta di Laura sopra, quella delle polpette di ceci. Con lo stesso procedimento a parte qualcosina (io non uso le patate ma un uovo, aggiungo nell'impasto un goccino di senape e zenzero) le faccio leggermente piú grandi, le scaldo sulla piastra e le uso per riempire il panino da hamburger insieme ai classici condimenti tipo insalata, pomodoro,senape.

e la ricetta di Laura a cui mi riferivo:

Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2353208)
ieri infine ho preparato le polpette di ceci: buonissime!

ho lessato i ceci e delle patate piccole, ho frullato ceci,patate, uno spicchio d'aglio, una cipollina nuova, un po' d'olio e del pangrattato (io l'ho messo di mais) ho aggiunto sempre il basilico surgelato, ma prezzemolo sarebbe stato l'ideale e sale. ho fatto le polpette e le ho impanate nel pangrattato. poi le ho fritte

Comunque col procedimento delle polpette di zucchine le ho fatte anche di melanzane, miste zucchine e melanzane e di lenticchie, e le ho sempre cotte in forno invece che friggerle.


E riguardo ad una cosa di cui ho scritto spesso qua: da circa due mesi e mezzo non mangio più nemmeno il pesce. È stato tutto molto graduale e naturale :)

hime* 15-07-2016 18.51.56

Grazie valer per aver "ripescato" queste ricette :)
(pigrissima me :sdeng:)

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2407568)
E riguardo ad una cosa di cui ho scritto spesso qua: da circa due mesi e mezzo non mangio più nemmeno il pesce. È stato tutto molto graduale e naturale :)

:)

grisou 12-12-2016 22.22.16

Ciao a tutti, sono Silvia e da due mesi non mangio carne :)

(ora tutti in coro "Ciao Silvia" dai!! :D)

Ho ancora parecchie difficoltà a stilarmi una dieta ottimale o cmq un piano settimanale che possa integrare la parte proteica che ora manca (anche se ancora mangio pesce, poco ma ne mangio, faccio fatica a distaccarmi perché pesce, crostacei, molluschi e similari mi sono sempre piaciuti molto più della carne quindi per ora cerco di limitarmi come frequenza o quantità, poi col tempo si vedrà) e infatti a livello fisico ne sto risentendo (anche per altri motivi, ma certo il cambio di alimentazione cmq sta influendo) ma per adesso proseguo imperterrita verso questa direzione :)

xigix 13-12-2016 11.25.42

Ciao Silvia, benvenuta nel club. Sono 19 anni che non mangio carne, se vuoi ti faccio da sponsor :D

valer 13-12-2016 12.07.15

Citazione:

Originalmente inviato da grisou (Messaggio 2411590)
Ciao a tutti, sono Silvia e da due mesi non mangio carne :)

(ora tutti in coro "Ciao Silvia" dai!! :D)

Ho ancora parecchie difficoltà a stilarmi una dieta ottimale o cmq un piano settimanale che possa integrare la parte proteica che ora manca (anche se ancora mangio pesce, poco ma ne mangio, faccio fatica a distaccarmi perché pesce, crostacei, molluschi e similari mi sono sempre piaciuti molto più della carne quindi per ora cerco di limitarmi come frequenza o quantità, poi col tempo si vedrà) e infatti a livello fisico ne sto risentendo (anche per altri motivi, ma certo il cambio di alimentazione cmq sta influendo) ma per adesso proseguo imperterrita verso questa direzione :)

Bella cosa! Io avevo il tuo scetticismo sul pesce, ma mi sono ritrovata a calare e poi a non mangiarlo più senza nemmeno rendermene conto, quindi se sarà, tanto meglio, altrimenti quello della carne è comunque un bel passo.

SolELunA 14-12-2016 11.41.35

Citazione:

Originalmente inviato da grisou (Messaggio 2411590)
Ciao a tutti, sono Silvia e da due mesi non mangio carne :)

(ora tutti in coro "Ciao Silvia" dai!! :D)

Ho ancora parecchie difficoltà a stilarmi una dieta ottimale o cmq un piano settimanale che possa integrare la parte proteica che ora manca (anche se ancora mangio pesce, poco ma ne mangio, faccio fatica a distaccarmi perché pesce, crostacei, molluschi e similari mi sono sempre piaciuti molto più della carne quindi per ora cerco di limitarmi come frequenza o quantità, poi col tempo si vedrà) e infatti a livello fisico ne sto risentendo (anche per altri motivi, ma certo il cambio di alimentazione cmq sta influendo) ma per adesso proseguo imperterrita verso questa direzione :)

MERAVIGLIA!!!!!!!!

Mangia il pesce tutte le volte che vuoi e ne sentirai il bisogno (anche solo per il gusto) piano piano maturerai anche quella consapevolezza. Oppure ti fermerai cosi e avrai fatto comunque una scelta e un passo gia` grandissimo.

Io sono cosi` per i latticini. Sapevo che eticamente non gli avrei voluti mangiarne, ma sono arrivata dopo piu` di 10 anni di vegetarianismo a fare un passo, anche se non definitivo. Credo che non sara` mai definitivo, non saro` mai vegan 100% ma la cancellazione completa di latticini in casa gia` ritengo sia una enorme differenza, sia salutare che etica.

Ognuno trova i suoi equilibri, tra mente, salute e sostenibilita` nella societa` in cui viviamo.

Io faccio le analisi ogni anno (delle volte anche 2 volte) e oramai ho capito come gestire la mia alimentazione per stare benissimo. Mangia le uova, anche tante (meglio se provenienti da qualcuno che conosci), per il ferro, rosso d'uovo non sodo. Non credere alla bufala del colesterolo. Per il resto legumi, anche in scatola se non hai tempo, se devi ancora entrare nella routine del cucinarteli settimanalmente. Meglio che nulla. Poi frutta secca, prova i burri di frutta secca (io lo amo di arachidi e anacardi 100%). Per il tofu, provaci, ben condito.
Sappi che le papille gustative vengono abituate ai sapori. Se ti disintossichi da quegli sbagliati, amerai i nuovi.

Benvenuta!

elisol_02 14-12-2016 13.46.35

(anch'io voglio il coro che mi saluta :D)
Ciao, sono eliana e sono vegetariana da 2 anni.

Da quando ho preso la decisione di eliminare la carne, mi sento fisicamente meglio. Adoro i legumi, il macco di fave è il mio preferito. Il tofu invece non mi piace molto. Da un po' di mesi ho eliminato anche il latte, che tanto quello che compravo era solo acqua bianca. Ogni tanto però cedo alla bufala e al pesce, ma senza sensi di colpa, le scelte consapevoli maturano lentamente.
ciao belline! :amici:

elisol_02 14-12-2016 13.47.24

.

valer 14-12-2016 14.05.21

Citazione:

Originalmente inviato da elisol_02 (Messaggio 2411616)
(anch'io voglio il coro che mi saluta :D)
Ciao, sono eliana e sono vegetariana da 2 anni.

Da quando ho preso la decisione di eliminare la carne, mi sento fisicamente meglio. Adoro i legumi, il macco di fave è il mio preferito. Il tofu invece non mi piace molto. Da un po' di mesi ho eliminato anche il latte, che tanto quello che compravo era solo acqua bianca. Ogni tanto però cedo alla bufala e al pesce, ma senza sensi di colpa, le scelte consapevoli maturano lentamente.
ciao belline! :amici:



e che aspettavi a scrivere, mettere ricette e quant'altro?? Eh, eh?? :D
Comunque il tofu nemmeno a me piaceva, ma ho imparato qualche ricettina per truccarlo bene, e anche se non ne mangio tanto ogni tanto mi va. Il seitan idem, non mi piaceva e invece ora che ho imparato qualcosa mi piace (molto più del tofu!). Cioè tutto ciò per dire che di base secondo me è difficile che piacciano, vanno saputi truccare un po', se volete vi giro qualche ricetta da un librettino che ho comprato qualche settimana fa!

Nyawera 14-12-2016 20.52.36

Vegetariani
 
Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2411613)
MERAVIGLIA!!!!!!!!

Mangia il pesce tutte le volte che vuoi e ne sentirai il bisogno (anche solo per il gusto) piano piano maturerai anche quella consapevolezza. Oppure ti fermerai cosi e avrai fatto comunque una scelta e un passo gia` grandissimo.

Io sono cosi` per i latticini. Sapevo che eticamente non gli avrei voluti mangiarne, ma sono arrivata dopo piu` di 10 anni di vegetarianismo a fare un passo, anche se non definitivo. Credo che non sara` mai definitivo, non saro` mai vegan 100% ma la cancellazione completa di latticini in casa gia` ritengo sia una enorme differenza, sia salutare che etica.

Ognuno trova i suoi equilibri, tra mente, salute e sostenibilita` nella societa` in cui viviamo.

Io faccio le analisi ogni anno (delle volte anche 2 volte) e oramai ho capito come gestire la mia alimentazione per stare benissimo. Mangia le uova, anche tante (meglio se provenienti da qualcuno che conosci), per il ferro, rosso d'uovo non sodo. Non credere alla bufala del colesterolo. Per il resto legumi, anche in scatola se non hai tempo, se devi ancora entrare nella routine del cucinarteli settimanalmente. Meglio che nulla. Poi frutta secca, prova i burri di frutta secca (io lo amo di arachidi e anacardi 100%). Per il tofu, provaci, ben condito.
Sappi che le papille gustative vengono abituate ai sapori. Se ti disintossichi da quegli sbagliati, amerai i nuovi.

Benvenuta!

Perché il rosso d'uovo non sodo? A me piace molto l'uovo sodo... E mescolato come frittata o uova strapazzate?

Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk

grisou 14-12-2016 22.06.24

Citazione:

Originalmente inviato da xigix (Messaggio 2411594)
Ciao Silvia, benvenuta nel club. Sono 19 anni che non mangio carne, se vuoi ti faccio da sponsor :D

andata :pace: :D

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2411597)
Bella cosa! Io avevo il tuo scetticismo sul pesce, ma mi sono ritrovata a calare e poi a non mangiarlo più senza nemmeno rendermene conto, quindi se sarà, tanto meglio, altrimenti quello della carne è comunque un bel passo.

Non so se riuscirò mai a staccarmi dal mangiare pesce: adoro il sushi, tra i miei primi preferiti ci sono gli spaghetti allo scoglio e le tartare di salmone mi mandano in estasi, per cui credo farò molta fatica. Però mi sono molto ridimensionata rispetto a tempo fa e ne mangio decisamente meno. Il mio obiettivo per ora é limitato cmq alla carne, col tempo si vedrà, in caso cmq sì, é cmq un bel passo :)
Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2411613)
MERAVIGLIA!!!!!!!!

Mangia il pesce tutte le volte che vuoi e ne sentirai il bisogno (anche solo per il gusto) piano piano maturerai anche quella consapevolezza. Oppure ti fermerai cosi e avrai fatto comunque una scelta e un passo gia` grandissimo.

Io sono cosi` per i latticini. Sapevo che eticamente non gli avrei voluti mangiarne, ma sono arrivata dopo piu` di 10 anni di vegetarianismo a fare un passo, anche se non definitivo. Credo che non sara` mai definitivo, non saro` mai vegan 100% ma la cancellazione completa di latticini in casa gia` ritengo sia una enorme differenza, sia salutare che etica.

Ognuno trova i suoi equilibri, tra mente, salute e sostenibilita` nella societa` in cui viviamo.

Io faccio le analisi ogni anno (delle volte anche 2 volte) e oramai ho capito come gestire la mia alimentazione per stare benissimo. Mangia le uova, anche tante (meglio se provenienti da qualcuno che conosci), per il ferro, rosso d'uovo non sodo. Non credere alla bufala del colesterolo. Per il resto legumi, anche in scatola se non hai tempo, se devi ancora entrare nella routine del cucinarteli settimanalmente. Meglio che nulla. Poi frutta secca, prova i burri di frutta secca (io lo amo di arachidi e anacardi 100%). Per il tofu, provaci, ben condito.
Sappi che le papille gustative vengono abituate ai sapori. Se ti disintossichi da quegli sbagliati, amerai i nuovi.

Benvenuta!

il tofu non riesco ancora a soffrirlo :sdeng: però sto imparando a destreggiarmi col seitan :D
Poi lavorare nel biologico é un bell'aiuto: sto passando parecchio tempo a curiosare nel nostro negozio e ho scoperto delle crocchette di miglio spettacolari!

elisol_02 30-12-2016 16.06.01

io adoro le crocchette di qualsiasi cosa! di miglio, di quinoa, di riso, di soia, di ceci, di fave...! certo devo ammettere che non mi riescono sempre... a volte faccio delle vere e proprie schifezze :D

vale dai girami qualche ricetta col tofu che hai già provato e che ti piace, così ci riprovo.

valer 02-01-2017 13.24.40

Citazione:

Originalmente inviato da elisol_02 (Messaggio 2411817)
io adoro le crocchette di qualsiasi cosa! di miglio, di quinoa, di riso, di soia, di ceci, di fave...! certo devo ammettere che non mi riescono sempre... a volte faccio delle vere e proprie schifezze :D

vale dai girami qualche ricetta col tofu che hai già provato e che ti piace, così ci riprovo.

allora intanto prova gli involtini di melanzane, buonissimi!

-taglia il tofu a listarelle e mettilo a marinare nella salsa di soia una mezz'ora
-nel frattempo griglia le melanzane
- crea degli involtini con melanzane e tofu dentro, fermandoli con degli stuzzicadenti
-metti in padella olio, aglio e polpa di pomodoro e falla insaporite
- aggiungi gli involtini e lascia che si asciughi un po'
-mangia!

fammi sapere :D

SolELunA 03-01-2017 11.50.30

Citazione:

Originalmente inviato da Nyawera (Messaggio 2411622)
Perché il rosso d'uovo non sodo? A me piace molto l'uovo sodo... E mescolato come frittata o uova strapazzate?

molte sostanze nutritive vengono preservate, diciamo che e` nutrizionalmente migliore. Nella frittata e` comunque cotto.

grisou 16-01-2017 22.39.06

Qualcuno di voi ha mai avuto dei "cedimenti" o delle "ricadute"?
Nel senso, non sentite mai una sorta di "mancanza"?
A me é capitato ieri, non ho ceduto perché cmq quando vedo o penso alla carne ormai vedo l'animale e non l'alimento, ma un po' di "tentazione" l'ho avuta. Non so se dipenda dal ciclo :sdeng:

Bastiano 17-01-2017 09.19.19

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2411840)
allora intanto prova gli involtini di melanzane, buonissimi!

-taglia il tofu a listarelle e mettilo a marinare nella salsa di soia una mezz'ora
-nel frattempo griglia le melanzane
- crea degli involtini con melanzane e tofu dentro, fermandoli con degli stuzzicadenti
-metti in padella olio, aglio e polpa di pomodoro e falla insaporite
- aggiungi gli involtini e lascia che si asciughi un po'
-mangia!

fammi sapere :D

comunque a me con le verdure grigliate surgelate si è aperto un mondo. meno spesa. meno spreco perchè non rischi di lasciare a marcire delle verdure in frigo perchè non hai voglia di prepararle. non devi lavarle. e sono buone. w i surgelati!

valer 18-01-2017 11.31.57

Citazione:

Originalmente inviato da grisou (Messaggio 2412111)
Qualcuno di voi ha mai avuto dei "cedimenti" o delle "ricadute"?
Nel senso, non sentite mai una sorta di "mancanza"?
A me é capitato ieri, non ho ceduto perché cmq quando vedo o penso alla carne ormai vedo l'animale e non l'alimento, ma un po' di "tentazione" l'ho avuta. Non so se dipenda dal ciclo :sdeng:


A me è capitato all'inizio e ho volutamente ceduto, non con un pasto completo di carne o pesce, ma giusto un boccone, che ne so, una morso al panino al prosciutto altrui, un pezzetto di sushi, lo sfizio insomma, poi la frequenza è calata fino ad annullarsi. Per come la vedo io se cambia la concezione di cosa si mangia e la si applica nella vita di tutti i giorni, non fa molta differenza cedere o no ad una voglia sporadicamente, soprattutto nei primi mesi, cioè mi sembrerebbe di farmi una violenza se mi forzassi al contrario, sempre parlando nei limiti, ovvio poi che se la frequenza di voglie fosse eccessiva forse significherebbe che ho fatto una scelta che non riesco a sostenere. Capisco che intendi quando dici che non vedi l'alimento ma l'animale, quando a me è capitato di avere voglie erano momenti in cui invece vedevo l'alimento, o comunque non razionalizzavo, che poi nel mio caso non dal nulla, ma sempre perché vedevo qualcuno mangiare carne o pesce, però ecco, considerala una fase di transizione, considera che comunque hai già fatto molto, e che non c'è niente di sbagliato ad assecondare le richieste del proprio corpo che comunque deve abituarsi, poi vedrai che piano piano queste voglie caleranno, fino a scomparire.


Citazione:

Originalmente inviato da Bastiano (Messaggio 2412123)
comunque a me con le verdure grigliate surgelate si è aperto un mondo. meno spesa. meno spreco perchè non rischi di lasciare a marcire delle verdure in frigo perchè non hai voglia di prepararle. non devi lavarle. e sono buone. w i surgelati!

Io non compro mai niente di surgelato :sdeng: Non lo so, mi piace vedere la roba che prendo, sceglierla, tastarla, forse è più abitudine che altro

Denis 18-01-2017 18.14.30

senza rendermi conto mi sono fatto un piatto caldo vegetariano: patate arroste, funghi e fagioli. olé! :D

valer 18-01-2017 19.00.13

Citazione:

Originalmente inviato da Denis (Messaggio 2412197)
senza rendermi conto mi sono fatto un piatto caldo vegetariano: patate arroste, funghi e fagioli. olé! :D

e direi pure buono :sbav:

grisou 18-01-2017 21.39.45

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2412183)
A me è capitato all'inizio e ho volutamente ceduto, non con un pasto completo di carne o pesce, ma giusto un boccone, che ne so, una morso al panino al prosciutto altrui, un pezzetto di sushi, lo sfizio insomma, poi la frequenza è calata fino ad annullarsi. Per come la vedo io se cambia la concezione di cosa si mangia e la si applica nella vita di tutti i giorni, non fa molta differenza cedere o no ad una voglia sporadicamente, soprattutto nei primi mesi, cioè mi sembrerebbe di farmi una violenza se mi forzassi al contrario, sempre parlando nei limiti, ovvio poi che se la frequenza di voglie fosse eccessiva forse significherebbe che ho fatto una scelta che non riesco a sostenere. Capisco che intendi quando dici che non vedi l'alimento ma l'animale, quando a me è capitato di avere voglie erano momenti in cui invece vedevo l'alimento, o comunque non razionalizzavo, che poi nel mio caso non dal nulla, ma sempre perché vedevo qualcuno mangiare carne o pesce, però ecco, considerala una fase di transizione, considera che comunque hai già fatto molto, e che non c'è niente di sbagliato ad assecondare le richieste del proprio corpo che comunque deve abituarsi, poi vedrai che piano piano queste voglie caleranno, fino a scomparire.




Io non compro mai niente di surgelato :sdeng: Non lo so, mi piace vedere la roba che prendo, sceglierla, tastarla, forse è più abitudine che altro


in effetti per adesso ad esempio non riesco ancora a non mangiare pesce: poco, un paio di volte al mese, ma che sia per sfizio, necessità o voglia, per ora faccio fatica a distinguerlo tra alimento e animale.
la tentazione di cedere ad un boccone di carne arriva più ora che all'inizio ma voglio tentare di non cedere, finché resisto é meglio, non vorrei fare come quando si é in dieta che a forza di piccole concessioni o sfizi si perde la linea da seguire :sdeng:
Cmq intanto sono arrivata a oltre 3 mesi su questa strada e ne sono contenta :)

riguardo le verdure surgelate la penso come te sul 90% dei casi
Spesso (quasi sempre) all'industria va prodotto non di prima qualità, come quello destinato ai succhi di frutta o alla purea. Non significa che sia scarto eh, ma diciamo che non é certo quello che si comprerebbe al mercato fresco.
Dico 90% perché spesso personalmente cedo legumi surgelati: essendo cmq integri mi danno l'idea che non possano essere 'mescolati' con prodotto qualitativamente non eccelso come può capitare con surgelati semilavorati come ad esempio spinaci o verdure grigliate

valer 18-01-2017 22.03.56

Io ragionai pensando che non cedendo mi sarebbe aumentata la voglia e rimasto il pallino, che poi davvero, sarà successo boh, 5 volte a dir tanto, e in effetti cedere mi faceva in un certo senso bene. Poi certo, se resisti tanto meglio, sicuramente!

I legumi li compro sempre secchi e li cuocio io, poi li congelo. Ma penso che anche lì sia abitudine.

SolELunA 01-02-2017 08.35.11

a me mai. ma la mia è stata una scelta fatta a 17 anni, dopo anni di lotte con i miei genitori per non volerla mangiare. forse è diverso, io si può dire che non l'ho mai voluto vedere come cibo, non c'era abitudine, non c'è mai stato piacere. Invece ho cedimenti adesso con i formaggi, per questo me li concedo quando sono fuori casa. Nonostante la mia ragione sappia quanta crudeltà ci sia dietro, il mio istinto vince quando sono più debole, cioè fuori casa senza alimenti sostituitivi all'altezza.

Potresti provare a sforzarti di avere sempre una quantità di proteine a pasto: albumi, tofu, legumi. Le nostre voglie sono dettate dal macronutriente che ci manca, se nutri bene il tuo corpo, lui non ti chiederà nulla di più. E funziona anche quando si seguono le diete.

grisou 03-02-2017 14.30.51

per cercare di sopperire alle mie 'voglie' di proteine ho curiosato ulteriormente tra gli scaffali del negozio che abbiamo qui al lavoro e ho provato (un po' titubante, devo ammetterlo) il tempeh: una scoperta favolosa! ho comprato quello alla piastra e l'ho mescolato con delle zucchine trifolate e ne sono rimasta soddisfatissima! la prossima volta me lo mescolo con una bella insalatona.
poi sto provando vari tipi di 'affettati per vegetariani'. ho provato il seitan in formato per toast e non mi è dispiaciuto e oggi un altro tipo che ha come base l'albume d'uovo e mi è piaciuto un sacco! ho trovato anche degli affettati fatti con le zucchine o con i peperoni ma non li ho ancora provati.
sul tofu devo lavorarci: ancora non riesco ad affrontarlo :sdeng: l'avevo provato secoli fa e non mi era piaciuto per niente ma probabilmente devo solo capire come abbinarlo per rendermelo accettabile :sdeng:

valer 03-02-2017 18.26.13

Comunque il pesce è abbastanza proteico (alcuni più, alcuni meno), quindi secondo me puoi andare abbastanza tranquilla, nel senso che hai meno da integrare con proteine vegetali e se lo mangi regolarmente non credo che tu corra particolari rischi. Poi il vantaggio dei pesci azzurri (soprattutto le acciughe) e dei molluschi è quello di essere fonti di ferro, quindi anche sotto quell'aspetto non dovresti andare incontro a carenze, ma a dire il vero non ti so dire le frequenza precisa che scongiuri la cosa.

In generale comunque non so se mi convince il discorso di Laura, cioè mi convince in parte ma trovo diverse obiezioni, perché allora se così fosse basterebbe seguire le proprie voglie per non andare mai in carenza di qualcosa, senza contare che non sono così convinta che non ci sia una voglia che sia semplicemente legata al gusto, alla gola...cioè esempio cretino, non penso che possa esserci un giorno in cui se mi trovo davanti della focaccia non la mangi con desiderio, eppure non penso di essere carente né di carboidrati né tanto meno di sale, perché mangio regolarmente entrambi. Poi magari c'è quel giorno in cui proprio la ricerco, però parlo appunto carboidrati perché ogni giorno (o quasi) mangio la pasta, e mi fa strano che anche quando ho una voglia impellente possa ricondursi ad una carenza. Spero che si capisca cosa intendo e anzi, Laura, aspetto delucidazioni!

valer 15-05-2017 12.03.43

Premetto che non penso che ci riuscirò mai (né oltretutto ci ho mai pensato), però cavolo, sono argomentazioni più che valide se si pensa al benessere e al rispetto degli animali.
(si parla del passaggio da vegetariano a vegano)

http://www.ioscelgoveg.it/perche-un-...-scelta-vegan/

fiamma travolgente 15-05-2017 12.27.42

ciaoooo a tutti...leggevo un pò dei vostri commenti e nonostante io non sia vegetariana e credo non lo sarò mai,per molti motivi m' interessa questa tipologia di nutrizione,cmq non so se ne avete già parlato ma avevo una cosa da consigliarvi.
è da un pò che mi sono avvicinata alla coltivazione dei germogli,e per chi non è informato sull'argomento metto un piccolo trafiletto che spiega bene le motivazioni per il quale l'ho fatto :


Partendo dall'inizio basta dire che il seme è già un piccolo individuo…infatti quando trova le condizioni ottimali di umidità e di temperatura si attiva germinando e producendo appunto il germoglio.

All'interno del seme vi sono enzimi metabolici e sostanze nutritive. Una volta germinato il germoglio embrionale che ne deriva è composto di foglioline e radice embrionale.

Grazie agli enzimi attivati, le sostanze nutritive all'interno del seme vengono "pre-digerite" nel senso che vengon scisse nei diversi amminoacidi che le compongono ed i lipidi in glicerolo ed acidi grassi perciò sono subito disponibili.

I semi ed i germogli hanno un contenuto energetico molto elevato, una grande quantità di carboidrati che vengono trasformati in zuccheri semplici assimilabili molto velocemente e sono poverissimi di grassi, che servono appunto alla germinazione. Le vitamine aumentano fino al doppio rispetto al seme e fino al triplo rispetto alla pianta adulta. I sali minerali ed i diversi oligoelementi contenuti nel seme divengono nel germoglio più facilmente assimilabili in quanto vengono chelati con gli amminoacidi aumentando così la quota amminoacidi presente ed inoltre molte varietà di germogli contengono sostanze anticancerogene non presenti nel seme.


io ho da poco comprato un germogliatore..si trovano ormai ovunque,non costano tanto e sono semplici da utilizzare..ho pensato che per chi fa una dieta vegetariana potesse essere una cosa interessante ;)

valer 15-05-2017 13.06.38

ganzo!! Non sapevo nemmeno che esistessero i germogliatori da tenere in casa!
Ecco ma per dire, quelli di soia si possono mangiare crudi? Perché qualche anno fa li mangiavamo spesso a casa tipo insalata, semplicemente conditi con olio e sale, però quando li ho ricomprati pochi mesi fa c'era scritto di cuocerli. Che semi fai germogliare Marta?

fiamma travolgente 15-05-2017 18.49.05

assolutamente tutti i germogli vanno mangiati crudi anche perchè cuocendoli perderebbero tutte le proprietà che ci siamo detti sopra..non ho idea del perchè su quelli che hai preso ci fosse scritto di cuocerli.per quanto riguarda i semi pensa che tutte le piante (legumi-verdure cereali ecc) crescono da un germoglio quindi puoi farlo di tutto tranne che di patata e d pomodoro che sono tossici..https://sorgentenatura.it/p/germogli...FUeZGwodpygJhQ
il germogliatore che ho io è questo

hime* 15-05-2017 19.02.31

Qualcuno ha mai mangiato quelli di lenticchia? Son curiosa...
P.S. Ciao Marta :)

valer 15-05-2017 19.56.15

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2413960)
assolutamente tutti i germogli vanno mangiati crudi anche perchè cuocendoli perderebbero tutte le proprietà che ci siamo detti sopra..non ho idea del perchè su quelli che hai preso ci fosse scritto di cuocerli.per quanto riguarda i semi pensa che tutte le piante (legumi-verdure cereali ecc) crescono da un germoglio quindi puoi farlo di tutto tranne che di patata e d pomodoro che sono tossici..https://sorgentenatura.it/p/germogli...FUeZGwodpygJhQ
il germogliatore che ho io è questo

infatti mi pareva strano, ma per sicurezza li ho spadellati con la salsa di soia.
Mi hai aperto un mondo, bello! Il tempo di crescita presumo che vari da seme a seme, giusto? Più o meno quanto ci vuole?

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2413962)
Qualcuno ha mai mangiato quelli di lenticchia? Son curiosa...
P.S. Ciao Marta :)

a questo punto anch'io lo sono :D

fiamma travolgente 16-05-2017 09.51.11

si i tempi variano..ce ne sono alcuni che escono fuori in 3/4 giorni..altri in 10/12..dipende..la cosa fondamentale per i semi è che siano sempre umidi (mai bagnati) infatti per far questo conviene usare un vaporizzatore (uno spruzzino qualunque va bene).
tutti i semi hanno bisogno del loro tempo di ammollo prima di metterli a germogliare (come si fa per i legumi secchi..per intenderci) e i tempi di questo variano a seconda del seme.ci sono dei semi chiamati mucillaginosi,tra questi ci sono ad esempio i semi di basilico,lino,crescione,rucola..si differenziano perchè hanno bisogno d un ammollo di un 10 massimo15 minuti al contrario degli altri che hanno bisogno invece di ore e perchè una volta a contatto con l'acqua producono una caratteristica gelatina grigio-azzurra che li avvolge completamente,in più vanno vaporizzati solo una volta al giorno fino alla fuoriuscita delle prime piantine,poi si aumenta anche 2/3 volte.
comunque dietro le bustine dei semi per germogliare ci sono le indicazioni su tutto..sull'ammollo sulla vaporizzazione,sulla disposizione delle quantità sul germogliatore tutto tutto..quindi basta seguire le istruzioni e fare un pò d prove e il gioco è fatto :)

quello di lenticchia ancora nn l'ho provato ma lo farò presto ;)
ciao sara bella :amici:

fiamma travolgente 16-05-2017 09.56.27

vi metto qui un altro link dove trovate tutti i tipi di germogli e le loro proprietà.. :)
https://www.macrolibrarsi.it/special...-mucillaginosi

valer 16-05-2017 13.45.16

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2413979)
si i tempi variano..ce ne sono alcuni che escono fuori in 3/4 giorni..altri in 10/12..dipende..

nel link che hai messo ieri c'è anche un germogliatore di terracotta e dice che è adatto per far germogliare contemporaneamente semi che hanno esigenze di luce ed aria diverse e diversi tempi di crescita, questo vuol dire che a cose normali (tipo col germogliatore che usi te) è meglio scegliere di fare germogliare insieme semi che comunque abbiano più o meno le stesse esigenze?

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2413981)
vi metto qui un altro link dove trovate tutti i tipi di germogli e le loro proprietà.. :)
https://www.macrolibrarsi.it/special...-mucillaginosi

grazie!!

fiamma travolgente 17-05-2017 16.44.47

guarda io ho fatto germogliare tranquillamente in ripiani diversi semi diversi e che hanno "esigenze diverse" ( i semi hanno esigenze??? ahhahahahaha :D )
il germogliatore di terracotta è naturalmente il migliore e come hai potuto vedere non c'è neanche enorme differenza di prezzo.La qualità in più che ha è proprio nel materiale,appunto la terracotta,che mantiene meglio l'umidità e quindi a maggior ragione impedisce al seme di seccare ma credimi va benissimo anche il germogliatore in plastica,io uso quello e mi sono trovata molto bene ;)

valer 18-09-2017 21.00.39

Sono sempre stata contro la caccia, eppure in questi giorni c'è un pensiero che mi gira in testa: per l'animale è peggio morire cacciato (o pescato) o morire dopo un allevamento intensivo? La risposta si sa. Un animale cacciato o pescato ha comunque vissuto fino al momento della morte una vita libera, bella, senza sofferenze (mi riferisco a sofferenze inflitte dall'uomo ovviamente), cosa che non si può dire di un allevato. Ora, io parto dal presupposto che per come la vedo io caccia e pesca siano passatempi non etici (non voglio aprire una discussione su questo però), e continuo a sperare che prima o poi spariscano dalla faccia della terra se vissuti come divertimento e non sostentamento, ma nell'ottica di chi dice che pur continuando a mangiare pesce o carne sceglie animali vissuti bene e non in allevamenti intensivi, non avrebbe quasi più senso scegliere quelli cacciati/pescati? Sono da mettere al pari degli allevamenti non intensivi? So che può sembrare un controsenso detto da una vegetariana, ma non è un ragionamento così scontato, vorrei capire se mi sfugge qualcosa o se semplicemente è un'altra delle mille sfaccettature di questo argomento. Cioè trovo un po' ipocrita chi non mangia i fagiani perché poverini gli fanno pena ma mangia i polli, che hanno sicuramente sofferto più dei fagiani, esempio per pragmatizzare la cosa.

PENSIERI POSITIVI 18-09-2017 22.36.22

Io mangio poca carne di alta qualità (per essere di alta qualità l'animale deve aver avuto una crescita sana come cibo e movimento...quelle piccole macchioline biancastre sulla bistecca che la gente evita e che invece sono importanti)
Per il resto penso che la decrescita sia una cosa essenziale (mangiare meno e meglio)...sulla caccia e pesca penso che se fatte con sistemi equi (ovvero amo e canna e pallottele e non pallini che irradiano 10 m di raggio) e seguite dal consumo siano (sotto rigida regolamentazione, più limitante dell'attuale) accettabili
Mi scuso anticipatamente se le mie idee vi offendono,ma passavo di qua e pensavo vi interessasse un punto di vista diverso

valer 20-09-2017 21.51.46

a parte il discorso su caccia e pesca concordo (su quello non concordo perché trovo proprio brutto che uno si diverta ad uccidere un animale), anch'io se dovessi scegliere ora carme e pesce punterei a qualità unita al benessere dell'animale pre-morte, proprio per quello mi incuriosiva un punto di vista onnivoro. Per quanto mi riguarda nessuna offesa, anzi!

SolELunA 29-09-2017 22.32.23

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2415701)
Sono sempre stata contro la caccia, eppure in questi giorni c'è un pensiero che mi gira in testa: per l'animale è peggio morire cacciato (o pescato) o morire dopo un allevamento intensivo? La risposta si sa. Un animale cacciato o pescato ha comunque vissuto fino al momento della morte una vita libera, bella, senza sofferenze (mi riferisco a sofferenze inflitte dall'uomo ovviamente), cosa che non si può dire di un allevato. Ora, io parto dal presupposto che per come la vedo io caccia e pesca siano passatempi non etici (non voglio aprire una discussione su questo però), e continuo a sperare che prima o poi spariscano dalla faccia della terra se vissuti come divertimento e non sostentamento, ma nell'ottica di chi dice che pur continuando a mangiare pesce o carne sceglie animali vissuti bene e non in allevamenti intensivi, non avrebbe quasi più senso scegliere quelli cacciati/pescati? Sono da mettere al pari degli allevamenti non intensivi? So che può sembrare un controsenso detto da una vegetariana, ma non è un ragionamento così scontato, vorrei capire se mi sfugge qualcosa o se semplicemente è un'altra delle mille sfaccettature di questo argomento. Cioè trovo un po' ipocrita chi non mangia i fagiani perché poverini gli fanno pena ma mangia i polli, che hanno sicuramente sofferto più dei fagiani, esempio per pragmatizzare la cosa.

La penso esattamente come te, tanto meglio quelli cacciati, anche se ai giorni d'oggi secondo me la caccia non ha proprio senso di esistere visto che non abbiamo bisogno di procacciarsi il cibo.

whisperedstar 02-10-2017 09.29.55

Ciao! Qui situazione incasinata.
Io sono onnivora ma ho avuto un grosso avvicinamento alla cucina vegana quando è stato periodo dello svezzamento della mia prima bimba. Con lei abbiamo seguito lo svezzamento veg, tutti in casa mangiavamo veg e ancora adesso a scuola mia figlia ha un menu vegano (samo stati seguiti sal pediatra nutrizionista, non è stato un fai da te) mentre fuori mangia tutto.. il problema è stato soprattutto dai nonni
A casa abbiamo un menù prevalentemente vegetariano, ma mangiamo anche pesce e carne occasionalmente (specie dai nonni appunto).

Sto aspettando lo svezzamento del secondo bimbo per fare il grande salto anche se non so se riusciró a mollare il pesce .

Il mio rapporto con la cucina veg è come una storia d’amore dove ci si ama ma ci si lascia in continuo, per motivi vari e spesso sciocchi.

Come avete fatto a ottenere la collaborazione dei familiari?

whisperedstar 02-10-2017 09.32.03

Citazione:

Originalmente inviato da grisou (Messaggio 2412541)
per cercare di sopperire alle mie 'voglie' di proteine ho curiosato ulteriormente tra gli scaffali del negozio che abbiamo qui al lavoro e ho provato (un po' titubante, devo ammetterlo) il tempeh: una scoperta favolosa! ho comprato quello alla piastra e l'ho mescolato con delle zucchine trifolate e ne sono rimasta soddisfatissima! la prossima volta me lo mescolo con una bella insalatona.
poi sto provando vari tipi di 'affettati per vegetariani'. ho provato il seitan in formato per toast e non mi è dispiaciuto e oggi un altro tipo che ha come base l'albume d'uovo e mi è piaciuto un sacco! ho trovato anche degli affettati fatti con le zucchine o con i peperoni ma non li ho ancora provati.
sul tofu devo lavorarci: ancora non riesco ad affrontarlo :sdeng: l'avevo provato secoli fa e non mi era piaciuto per niente ma probabilmente devo solo capire come abbinarlo per rendermelo accettabile :sdeng:

A noi piace il tofu fatto a cubetti e lasciato dorate in padella con l’olio e al quale poi aggiungiamo passata di pomodoro olive e capperi e facciamo saltare ancora in Odell!

SolELunA 03-10-2017 00.28.41

Citazione:

Originalmente inviato da whisperedstar (Messaggio 2416341)
Ciao! Qui situazione incasinata.
Io sono onnivora ma ho avuto un grosso avvicinamento alla cucina vegana quando è stato periodo dello svezzamento della mia prima bimba. Con lei abbiamo seguito lo svezzamento veg, tutti in casa mangiavamo veg e ancora adesso a scuola mia figlia ha un menu vegano (samo stati seguiti sal pediatra nutrizionista, non è stato un fai da te) mentre fuori mangia tutto.. il problema è stato soprattutto dai nonni
A casa abbiamo un menù prevalentemente vegetariano, ma mangiamo anche pesce e carne occasionalmente (specie dai nonni appunto).

Sto aspettando lo svezzamento del secondo bimbo per fare il grande salto anche se non so se riusciró a mollare il pesce .

Il mio rapporto con la cucina veg è come una storia d’amore dove ci si ama ma ci si lascia in continuo, per motivi vari e spesso sciocchi.

Come avete fatto a ottenere la collaborazione dei familiari?

Mio marito è diventato vegetariano da 3 anni, quindi in casa mia nessun problema.
Il mio approccio quando vado dai miei è di non far cambiare nulla di ciò che loro vogliono cucinare e di non far cucinare piatti extra, semplicemente mi arrangio. Non mi piace che sia per loro una costrizione. Poi mia madre tendenzialmente prepara qualcosa per me, esempio: quando prepara le lasagne, fa sempre una miniteglia per me senza tritato. Ma davvero io mangerei con piacere anche pasta con l'olio. Insisto sempre perché non varino il loro menu. E spesso non lo fanno. E ormai una cosa naturale, io semplicemente salto dei piatti. Ormai dopo anni è proprio la normalità.
Capita spesso che io non abbia alcun secondo, per me non è un problema. Se lo fosse non credo sarei vegetariana.
Io tendo al "vegano con uova", quando possibile, ma ovviamente quando sono con la mia famiglia mi limito a essere vegetariana senza alcun problema.
Stessa cosa quando loro sono miei ospiti, si mangia solo vegano, ogni tanto compro parmigiano e mozzarella se davvero ne ho bisogno per un piatto particolare che so potrebbe piacere loro molto di più con questi ingredienti. Loro lo sanno, va bene a tutti. È la cosa più naturale del mondo per noi.

Secondo me la nostra non è una malattia, è una scelta ed in quanto tale non dovremmo pensare che sia dovuto un cambiamento degli schemi da parte degli altri.

whisperedstar 03-10-2017 08.58.50

Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2416448)
Mio marito è diventato vegetariano da 3 anni, quindi in casa mia nessun problema.
Il mio approccio quando vado dai miei è di non far cambiare nulla di ciò che loro vogliono cucinare e di non far cucinare piatti extra, semplicemente mi arrangio. Non mi piace che sia per loro una costrizione. Poi mia madre tendenzialmente prepara qualcosa per me, esempio: quando prepara le lasagne, fa sempre una miniteglia per me senza tritato. Ma davvero io mangerei con piacere anche pasta con l'olio. Insisto sempre perché non varino il loro menu. E spesso non lo fanno. E ormai una cosa naturale, io semplicemente salto dei piatti. Ormai dopo anni è proprio la normalità.
Capita spesso che io non abbia alcun secondo, per me non è un problema. Se lo fosse non credo sarei vegetariana.
Io tendo al "vegano con uova", quando possibile, ma ovviamente quando sono con la mia famiglia mi limito a essere vegetariana senza alcun problema.
Stessa cosa quando loro sono miei ospiti, si mangia solo vegano, ogni tanto compro parmigiano e mozzarella se davvero ne ho bisogno per un piatto particolare che so potrebbe piacere loro molto di più con questi ingredienti. Loro lo sanno, va bene a tutti. È la cosa più naturale del mondo per noi.

Secondo me la nostra non è una malattia, è una scelta ed in quanto tale non dovremmo pensare che sia dovuto un cambiamento degli schemi da parte degli altri.

È un buon approccio. Grazie di aver condiviso!

valer 03-10-2017 09.54.42

Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2416448)
Secondo me la nostra non è una malattia, è una scelta ed in quanto tale non dovremmo pensare che sia dovuto un cambiamento degli schemi da parte degli altri.


questa cosa è verissima e mi fa pensare, nel senso che i primi tempi ci rimanevo male se mi accorgevo che non c'era occhio nei miei confronti, sbagliando. Forse dovremmo solo apprezzare se quest'occhio c'è e viene spontaneo (e devo dire che in molti ce l'hanno) e non fare caso se non c'è, perché come hai detto te è una scelta e non deve intaccare quelle altrui, col tempo ci sono arrivata.

Invece per rispondere in generale alla domanda di whisperedstar, il mio ragazzo non è vegetariano ma in casa mangiamo vegetariano (per scelta sua) diciamo per comodità di non dover sempre cucinare doppio, fuori ovviamente ognuno mangia quel che vuole. I miei parenti hanno capito e devo dire che quando siamo a cena/pranzo da loro cercano sempre di fare cose che mangio anch'io (ognuno a suo modo, c'è chi fa un piatto veg chi tutto il menù, e torno al discorso sopra) cosa che apprezzo molto, stessa cosa per gli amici.

SolELunA 06-10-2017 16.04.36

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2416460)
questa cosa è verissima e mi fa pensare, nel senso che i primi tempi ci rimanevo male se mi accorgevo che non c'era occhio nei miei confronti, sbagliando. Forse dovremmo solo apprezzare se quest'occhio c'è e viene spontaneo (e devo dire che in molti ce l'hanno) e non fare caso se non c'è, perché come hai detto te è una scelta e non deve intaccare quelle altrui, col tempo ci sono arrivata.

Invece per rispondere in generale alla domanda di whisperedstar, il mio ragazzo non è vegetariano ma in casa mangiamo vegetariano (per scelta sua) diciamo per comodità di non dover sempre cucinare doppio, fuori ovviamente ognuno mangia quel che vuole. I miei parenti hanno capito e devo dire che quando siamo a cena/pranzo da loro cercano sempre di fare cose che mangio anch'io (ognuno a suo modo, c'è chi fa un piatto veg chi tutto il menù, e torno al discorso sopra) cosa che apprezzo molto, stessa cosa per gli amici.

Guarda a me dà quasi più fastidio quando li vedo impazzire per trovare qualcosa che vada bene. spesso anche mi chiamano nel panico chiedendo cosa potere fare... voglio dire, è molto più semplice di come si pensi, me lo fanno pesare di piu`così che dandomi pasta in bianco con un sorriso.
Non ricordo di essermela mai presa per mancanza di cibo, nè per aver deciso di andare a mangiare pesce senza pensare che lì davvero io mangio solo patatine fritte...se va bene! Non c'è ragione per la quale dovremmo imporre restrizioni agli altri. Meno male che tu sia cambiata, vedrai che vivrai meglio tu stessa.

valer 06-10-2017 16.20.22

no ma non è che lo facevo notare eh, non mi permetterei mai, ci rimanevo male dentro di me. Però sì, facendoci meno caso sto sicuramente meglio :)
A me invece quando qualcuno cerca volontariamente ricette veg fa piacere proprio perché si rende conto di quanto non sia una cosa così astrusa, e magari non ti dico che inizierà a mangiare vegetariano, ma magari rifa per i cavoli suoi quella ricetta.
Per i ristoranti di pesce ti capisco, è più difficile rispetto a quelli di carne, anche se abbiamo trovato qualcosina che fa appositamente anche menù vegetariani, e in generale ho notato un aumento delle scelte a riguardo, persino in quelli molto "settoriali"(però questo discorso vale più per quelli di carne), tipo in un posto qua in Emilia che si chiama "Osteria del macellaio", dal nome capisci che posto è (però hanno carne di animali vissuti bene!), abbiamo provato a chiedere se avevano opzioni vegetariane (altrimenti mi sarei adeguata senza problemi ai contorni) ed è finita che quella sera avevo più roba io che quelli che mangiavano carne, tra tortelli verdi, polentine ai funghi, verdure grigliate e altro.

SolELunA 06-10-2017 21.07.16

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2416719)
tipo in un posto qua in Emilia che si chiama "Osteria del macellaio", dal nome capisci che posto è (però hanno carne di animali vissuti bene!), abbiamo provato a chiedere se avevano opzioni vegetariane (altrimenti mi sarei adeguata senza problemi ai contorni) ed è finita che quella sera avevo più roba io che quelli che mangiavano carne, tra tortelli verdi, polentine ai funghi, verdure grigliate e altro.

ahahhahah.

a me invece capita (spesso in conferenze) che io chiedo il menu vegetariano e me lo invidiano tutti :)

elisol_02 06-10-2017 21.18.39

Citazione:

Originalmente inviato da SolELunA (Messaggio 2416717)
Guarda a me dà quasi più fastidio quando li vedo impazzire per trovare qualcosa che vada bene. spesso anche mi chiamano nel panico chiedendo cosa potere fare... voglio dire, è molto più semplice di come si pensi, me lo fanno pesare di piu`così che dandomi pasta in bianco con un sorriso.

perfettamente d'accordo! c'è chi ti guarda con gli occhi sbarrati e ti dice: "oh mamma mia e per te che cucino? ti faccio il gateau!" e io -.-' "ma tu ci metti il prosciutto" "ah si giusto.. e allora... .... ...." il vuoto. a quel punto parto di suggerimenti oppure dico: "guarda porto qualcosa io"
e lì mi chiedo a che cazzo mi serva quest'invito se poi devo cucinare lo stesso

elisol_02 06-10-2017 21.30.53

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2415701)
Sono sempre stata contro la caccia, eppure in questi giorni c'è un pensiero che mi gira in testa: per l'animale è peggio morire cacciato (o pescato) o morire dopo un allevamento intensivo? La risposta si sa. Un animale cacciato o pescato ha comunque vissuto fino al momento della morte una vita libera, bella, senza sofferenze (mi riferisco a sofferenze inflitte dall'uomo ovviamente), cosa che non si può dire di un allevato. Ora, io parto dal presupposto che per come la vedo io caccia e pesca siano passatempi non etici (non voglio aprire una discussione su questo però), e continuo a sperare che prima o poi spariscano dalla faccia della terra se vissuti come divertimento e non sostentamento, ma nell'ottica di chi dice che pur continuando a mangiare pesce o carne sceglie animali vissuti bene e non in allevamenti intensivi, non avrebbe quasi più senso scegliere quelli cacciati/pescati? Sono da mettere al pari degli allevamenti non intensivi? So che può sembrare un controsenso detto da una vegetariana, ma non è un ragionamento così scontato, vorrei capire se mi sfugge qualcosa o se semplicemente è un'altra delle mille sfaccettature di questo argomento. Cioè trovo un po' ipocrita chi non mangia i fagiani perché poverini gli fanno pena ma mangia i polli, che hanno sicuramente sofferto più dei fagiani, esempio per pragmatizzare la cosa.

Io adoro gli esempi che fai in ogni post che scrivi :D rendono tutto chiarissimo, davvero mi piace, non ti sto prendendo in giro.
Tornando a quello che dici, sono molto d'accordo con te. Non condivido caccia e pesca, ma se proprio devi mangiare animali allora meglio quelli "selvaggi" che quelli allevati. E qui, oltre al degrado e alla cattiveria che subiscono gli animali allevati, ci sarebbe anche da aggiungere che non fanno nemmeno bene visto che sono bombardati di antibiotici.

Interessante la storia del germogliatore... devo approfondire. Ogni tanto mi sento un po' deboluccia e stanca e fino ad oggi pensavo che fosse il caso di cercare un buon integratore, invece forse si può ovviare con i semi.

Il mio compagno non è vegetariano (in realtà nemmeno io lo sono del tutto perché mangio il pesce, anche se moooolto raramente), però in casa mangia tranquillamente tutti i piatti veg che sperimento ( e che a volte non mi riescono :D), invece quando siamo fuori capita che sceglie la carne, ma non spesso come prima.
Insomma un pò una situazione come la tua Valer

valer 06-10-2017 23.30.24

Citazione:

Originalmente inviato da elisol_02 (Messaggio 2416733)
Io adoro gli esempi che fai in ogni post che scrivi :D rendono tutto chiarissimo, davvero mi piace, non ti sto prendendo in giro.
Tornando a quello che dici, sono molto d'accordo con te. Non condivido caccia e pesca, ma se proprio devi mangiare animali allora meglio quelli "selvaggi" che quelli allevati. E qui, oltre al degrado e alla cattiveria che subiscono gli animali allevati, ci sarebbe anche da aggiungere che non fanno nemmeno bene visto che sono bombardati di antibiotici.

grazie, mi fa molto piacere!! :)
Concordo, però davvero, quante sfaccettature ci sono, non pensavo che sarei arrivata a non dico difendere caccia e pesca, ma a trovarle alternative valide ad altro.

Invece riguardo a questo discorso (che in realtà era in un altro thread ma era comunque stato ripreso qua)

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2386699)
al cibo per animali domestici ci penso spessissimo, e non ne vengo a capo. Esistono cibi vegani per cani e gatti, ma per me sono da folli, perché che l'uomo possa fare a meno della carne ok, ma loro no, e come uno rispetta l'animale che non mangia dovrebbe rispettare anche il suo animale domestico, che ha le sue esigenze. Forse la soluzione sarebbe quella di cibo prodotto in allevamenti dove gli animali hanno una vita decorosa, ma chi non mangia nemmeno quelli come si pone? Non lo so, io come ho già scritto, non ne vengo a capo.

ecco, qualche mese fa ero in un rifugio per gatti vicino a Viareggio e parlavo con una volontaria vegana che dà ai suoi gatti cibo vegano. Le ho fatto il
discorso qua sopra e lei mi fa "ma che carne c'è nelle scatolette?" e io "dipende..manzo, pollo, salmone" e lei "ah e in natura il gatto mangia manzo, pollo e salmone? Se mi dicessi che la carne delle scatolette è carne di uccellini o piccoli roditori ok, ma non mi risulta che un gatto cacci un manzo, quindi la scatoletta di manzo non è comunque"naturale", non è quello che mangerebbe a cose normali un gatto". Non ho saputo risponderle. Cioè ok lei è passata al piano superiore, nel senso che io ragionavo principalmente su carne/non carne mentre lei ragionava proprio su natura/non natura, e in questo senso non ha comunque tutti i torti. Resta il fatto che non mangerebbero nemmeno vegano però!

hime* 07-10-2017 11.03.13

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2416743)
ecco, qualche mese fa ero in un rifugio per gatti vicino a Viareggio e parlavo con una volontaria vegana che dà ai suoi gatti cibo vegano. Le ho fatto il
discorso qua sopra e lei mi fa "ma che carne c'è nelle scatolette?" e io "dipende..manzo, pollo, salmone" e lei "ah e in natura il gatto mangia manzo, pollo e salmone? Se mi dicessi che la carne delle scatolette è carne di uccellini o piccoli roditori ok, ma non mi risulta che un gatto cacci un manzo, quindi la scatoletta di manzo non è comunque"naturale", non è quello che mangerebbe a cose normali un gatto". Non ho saputo risponderle. Cioè ok lei è passata al piano superiore, nel senso che io ragionavo principalmente su carne/non carne mentre lei ragionava proprio su natura/non natura, e in questo senso non ha comunque tutti i torti. Resta il fatto che non mangerebbero nemmeno vegano però!


Ma passare al livello "gioco a fare Dio" non è contrario alla filosofia vegana?
I "suoi" gatti mangiano cibo vengano perché alla lunga la fame è brutta...


valer 07-10-2017 11.06.43

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2416749)
Ma passare al livello "gioco a fare Dio" non è contrario alla filosofia vegana?
I "suoi" gatti mangiano cibo vengano perché alla lunga la fame è brutta...

http://m.youtube.com/watch?v=nVFZVymEDkc

ecco, appunto...
poi ce la vedi la Bianca vegana? :rotfl:

hime* 07-10-2017 11.18.41

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2416750)
ecco, appunto...
poi ce la vedi la Bianca vegana? :rotfl:

Bella cicciottona lei! :D
Comunque tornando ai gatti e a cosa mangiano, sappiamo benissimo che potendo caccerebbero anche le mucche :D
Ci sono un sacco di video con piccole linci del Nord America che rubano polli. Quelle più grandi possono uccidere anche piccoli cervi. Per i felini è solo una questione di dimensioni.
Le tigri se affamate potrebbero mangiare tranquillamente anche un vengano :sdeng:

hime* 07-10-2017 11.24.59

Gli animali vanno rispettati per quello che sono. Danni alla natura ne abbiamo già fatti abbastanza. E dovremmo anche aver capito che sulla lunga distanza vince sempre lei.
Se non sopporti la dieta di un carnivoro scegli un erbivoro. I conigli per esempio sono animali bellissimi :)

(che poi anche al criceto ogni tanto dovevo dare proteine animali se no si ammalava...)

valer 07-10-2017 11.35.57

concordo con te, quando venne già fuori questo discorso venne fuori proprio l'alternativa animale erbivoro come animale domestico per chi proprio non ce la fa. Io "proposi" anche l'alternativa carne ma proveniente da animali che vivono bene, ma si sa che tra la teoria e la pratica ce ne passa, a volte anche per motivi che non possiamo controllare, esempio banale: le mie due gatte devono seguire particolari diete e diverse tra loro, una per l'apparato urinario e una per il peso...non saprei gestire la cosa con cibi non confezionati e tarati sulle loro esigenze. Però se mai mi ricapiterà di parlare con la volontaria vegana le dirò del coniglio! Oppure un bel maialino nano *__*

hime* 07-10-2017 12.04.04

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2416756)
concordo con te, quando venne già fuori questo discorso venne fuori proprio l'alternativa animale erbivoro come animale domestico per chi proprio non ce la fa. Io "proposi" anche l'alternativa carne ma proveniente da animali che vivono bene, ma si sa che tra la teoria e la pratica ce ne passa, a volte anche per motivi che non possiamo controllare, esempio banale: le mie due gatte devono seguire particolari diete e diverse tra loro, una per l'apparato urinario e una per il peso...non saprei gestire la cosa con cibi non confezionati e tarati sulle loro esigenze. Però se mai mi ricapiterà di parlare con la volontaria vegana le dirò del coniglio! Oppure un bel maialino nano *__*

Mmm, non credo che capirebbe.
Comunque riflettevo sul fatto che devo essere molto "stronza inside" perché ho una predilezione per animali particolarmente feroci: oltre ai felini nutro profonda stima per le orche e amo gli squali e quei piccoli assassini che sono i mustelidi... Anche le foche... Aiutatemi :sdeng:

elisol_02 07-10-2017 19.15.00

secondo me il confine natura/non natura è molto labile e spesso non molto evidente. tutti gli animali si adattano di continuo a nuovi ambienti e nuove situazioni, ma di qui a dire che i gatti possono mangiare veg... mmm... a sto punto, come dite voi, prenditi un coniglietto e amen.

Hime squali e orche sono bellissimi! :D

grisou 03-11-2017 18.19.33

La pesantezza
 
Venerdì sera scorso ero di cena per salutare un collega che cambia lavoro.
Cena organizzata da questo collega con menù scelto da lui: fettuccine ai porcini, risotto col tastasàl (é una sorta di salsiccia, tipico delle mie parti) e grigliata mista. Non sapeva che da ormai più di un anno non mangio carne e si é scusato per non aver pensato ad un'alternativa (non non gli avevo mimimamente fatto pesare la cosa, anzi, gli ho detto che già con un primo e con i contorni io ero a posto ma ho cmq apprezzato il gesto :)). Alla fine una cameriera mi ha proposto un risotto al radicchio e quindi anch'io ho mangiato due primi.
E mentre mi mangio il risotto mi si avvicina un altro collega con la classica domanda: "Ma perché non mangi la carne?" e io "Perché sono arrivata a chiedermi 'non mangio il cane, non mangio il gatto. perché devo mangiare il maiale o il pollo o il manzo? la loro vita conta meno di quella di un cane o di un gatto?"..e da lì ha iniziato una filippica di un quarto d'ora sui vegani che sono esagerati, sugli estremisti che non sanno che significhi mangiar cose buone, sul fatto che non si può campare di erba, sui vegetariani che criticano gli onnivori definendoli assassini e i soliti pipponi rindondanti.
Cercando di essere il più diplomatica possibile gli ho risposto: "Sai io invece chi faccio fatica a reggere: i criticoni, indipendentemente dal fatto che siano onnivori o vegetariani o vegani. Quindi, onde evitare di imbattermi in spiacevoli discussioni o giudizi sono arrivata ad una semplice conclusione: Se io non mangio carne a te cosa cambia? Se tu mangi carne a me cosa cambia? Io mangio con la mia bocca, tu con la tua."

Cmq il risotto al radicchio era buonissimo...peccato che per colpa di ste filippiche l'ho mangiato freddo :sdeng: :alto:

hime* 03-11-2017 18.50.37

La prossima volta che ti chiedono "Ma perché non magi la carne?" prova a rispondere "Perché non mi piace". :)
Comunque hai ragione, per educazione, sarebbe meglio non ficcare troppo il naso nei piatti degli altri (onnivori o veg che siano).

grisou 03-11-2017 19.18.59

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2419302)
La prossima volta che ti chiedono "Ma perché non magi la carne?" prova a rispondere "Perché non mi piace". :)
Comunque hai ragione, per educazione, sarebbe meglio non ficcare troppo il naso nei piatti degli altri (onnivori o veg che siano).

avevo valutato dell'opzione ma poi mi sarei probabilmente sentita dire "ma come fa a non piacerti la carne? Provala cucinata così o colà e vedrai che cambi idea" (una mia amica non mangia carne perché non le piace e spesso si sente dire frasi così :alto:)
per cui sto pensando di buttarmi su motivazioni non criticabili del tipo "sono allergica" :sdeng:

hime* 03-11-2017 20.01.10

Citazione:

Originalmente inviato da grisou (Messaggio 2419305)
avevo valutato dell'opzione ma poi mi sarei probabilmente sentita dire "ma come fa a non piacerti la carne? Provala cucinata così o colà e vedrai che cambi idea" (una mia amica non mangia carne perché non le piace e spesso si sente dire frasi così :alto:)
per cui sto pensando di buttarmi su motivazioni non criticabili del tipo "sono allergica" :sdeng:

Ma perché la gente non si fa mai i razzi sua? :sdeng:
Consiglio: non "allergica" ma "intollerante" :D

grisou 03-11-2017 21.01.18

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2419307)
Ma perché la gente non si fa mai i razzi sua? :sdeng:
Consiglio: non "allergica" ma "intollerante" :D

é uno di quei dilemmi ai quali non avremo mai risposta :sdeng:
Uhhhhh sono intollerantissima su mille fronti ormai :D

fiamma travolgente 28-11-2017 12.38.24

sabato avevo a casa un'amica :amici: con la sindrome V (scusate non è una presa in giro ma devo farlo :D ) e ho fatto uno sformato al forno con base di zucca cotta cn varie spezie e poi "stracciata" filetti di cipolla caramellata e scamorza affumicata squagliata..devo dire che mi è piaciuto molto ;)

whisperedstar 28-11-2017 21.36.50

Ricetta?

fiamma travolgente 28-11-2017 22.05.57

Domani dal pc la scrivo ��

grisou 28-11-2017 22.08.50

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2422065)
sabato avevo a casa un'amica :amici: con la sindrome V (scusate non è una presa in giro ma devo farlo :D ) e ho fatto uno sformato al forno con base di zucca cotta cn varie spezie e poi "stracciata" filetti di cipolla caramellata e scamorza affumicata squagliata..devo dire che mi è piaciuto molto ;)

é piaciuto molto anche a me :D
e poi gli spaghetti con crema di cavolfiore e pane aromatizzato erano spettacolari!

whisperedstar 28-11-2017 22.14.49

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2422175)
Domani dal pc la scrivo ��

Grazie!

fiamma travolgente 29-11-2017 10.50.39

eccomi..allora..è un periodo che amo fare la zucca al forno e la base di questa ricetta è proprio questa,poi io amo le spezie e le erbe di ogni genere,quindi ne uso molte,non sono il tipo che mette le cose contate e pesate,faccio quasi sempre tutto ad occhio..però cerco di spiegare tutto bene e dovrebbe andare lo stesso:

sformato di zucca cipolle caramellate e provola affumicata


allora,di taglia la zucca a fettone spesse almeno 1 cm e mezzo e si posiziona su una teglia da forno,ci si spolvera sopra-aglio in polvere,peperoncino,paprika,curry,salvia,rosmarino ,un pizzico di noce moscata sale e olio e s'inforna a 180°

si prendono 2 cipolle bianche grandi e si tagliano a rondellone più fine possibili,si mettono in un pentolino con una bella noce di burro e un goccio d'olio e si mettono a stufare a fiamma bassa,quando le cipolle sono stufate per bene (ovvero si sono appassite e cominciano ad essere ambrate) si aggiungono 2 o 3 cucchiaini di zucchero di canna,si lasciano ancora caramellare per bene,sempre a fiamma bassa e poi si sfumano con una tazzina da caffè di aceto di vino rosso (si può usare qualsiasi aceto in base ad i gusti stando attente all'acidità altrimenti poi si sentirà troppo l'aceto)..si lascia sfumare per bene,si aggiunge un pizzico piccolo di sale e le cipolle sono pronte

cotta la zucca,di solito ci vuole una mezz'ora (si comincia a vedere la zucca lucida e più morbida,conviene anche girarla a metà cottura)
si leva dal forno e con una forchetta si schiaccia tutta e si posiziona sul fondo di una pirofila da forno,sulla zucca viene posizionata la cipolla caramellata e a seguire delle belle fettone spesse di scamorza affumicata (si possono usare anche altri formaggi filanti in base ai gusti,ma predilegete o formaggi affumicati o più forti di stagionatura così avete un contrasto migliore sul sapore essendo la zucca e le cipolle già dolci di loro)
e poi s'inforna il tutto per far squagliare il formaggio.
spero di essere stata chiara,male che vada chiedete pure;)

talita 29-11-2017 11.16.22

mmmmhhhh che bontà.....ero entrata per chiedere quale spezie erano state messe nella zucca ed ecco quà la ricetta!!!

La provero' sicuramente... Io non sono vegetariana ma adoro le verdure quindi prendo spunto...grazie!!

fiamma travolgente 29-11-2017 13.05.57

neanche io lo sono ma quando si tratta di cibo sono sempre presente :D

whisperedstar 29-11-2017 15.55.40

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2422195)
eccomi..allora..è un periodo che amo fare la zucca al forno e la base di questa ricetta è proprio questa,poi io amo le spezie e le erbe di ogni genere,quindi ne uso molte,non sono il tipo che mette le cose contate e pesate,faccio quasi sempre tutto ad occhio..però cerco di spiegare tutto bene e dovrebbe andare lo stesso:

sformato di zucca cipolle caramellate e provola affumicata


allora,di taglia la zucca a fettone spesse almeno 1 cm e mezzo e si posiziona su una teglia da forno,ci si spolvera sopra-aglio in polvere,peperoncino,paprika,curry,salvia,rosmarino ,un pizzico di noce moscata sale e olio e s'inforna a 180°

si prendono 2 cipolle bianche grandi e si tagliano a rondellone più fine possibili,si mettono in un pentolino con una bella noce di burro e un goccio d'olio e si mettono a stufare a fiamma bassa,quando le cipolle sono stufate per bene (ovvero si sono appassite e cominciano ad essere ambrate) si aggiungono 2 o 3 cucchiaini di zucchero di canna,si lasciano ancora caramellare per bene,sempre a fiamma bassa e poi si sfumano con una tazzina da caffè di aceto di vino rosso (si può usare qualsiasi aceto in base ad i gusti stando attente all'acidità altrimenti poi si sentirà troppo l'aceto)..si lascia sfumare per bene,si aggiunge un pizzico piccolo di sale e le cipolle sono pronte

cotta la zucca,di solito ci vuole una mezz'ora (si comincia a vedere la zucca lucida e più morbida,conviene anche girarla a metà cottura)
si leva dal forno e con una forchetta si schiaccia tutta e si posiziona sul fondo di una pirofila da forno,sulla zucca viene posizionata la cipolla caramellata e a seguire delle belle fettone spesse di scamorza affumicata (si possono usare anche altri formaggi filanti in base ai gusti,ma predilegete o formaggi affumicati o più forti di stagionatura così avete un contrasto migliore sul sapore essendo la zucca e le cipolle già dolci di loro)
e poi s'inforna il tutto per far squagliare il formaggio.
spero di essere stata chiara,male che vada chiedete pure;)

Wow! Grzie!

valer 13-12-2019 14.01.08

non so dove lasciare questo link, lo lascio qua anche se non è una cosa che riguarda solo i vegetariani.

https://www.latteamore.it

si tratta di un allevamento etico, dove non avviene la separazione tra mamma e cucciolo una volta partorito, e dove gli animali non vengono né venduti una volta che sono improduttivi e né macellati. Tutto segue il ciclo naturale, in equilibrio tra nuovi nati e vecchietti morti di vecchiaia o malattia. Nel suo genere è una realtà praticamente unica, e ha bisogno di sostegno. Per questo potete acquistare dal sito i loro prodotti o andare a visitarlo (è vicino ad Arezzo).
Non so dirvi come siano i prodotti perché devono ancora arrivarmi, ma da quel che leggo sono buonissimi. Se a Natale volete fare un bel regalo, fate un giro sul sito (ma anche sulla pagina Fb o Instagram).

hime* 25-01-2020 12.46.53

“Diventerà molto popolare” cit.
 
https://www.wired.it/amp/211799/life...mpression=true

Ma può essere più “sostenibile” tutta sta procedura per polverizzare i broccoli rispetto a mangiare semplicemente i broccoli freschi?
Secondo me sono un po’ paraculi questi ricercatori/produttori australiani.

hime* 25-01-2020 12.48.51

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2435228)
non so dove lasciare questo link, lo lascio qua anche se non è una cosa che riguarda solo i vegetariani.

https://www.latteamore.it

si tratta di un allevamento etico, dove non avviene la separazione tra mamma e cucciolo una volta partorito, e dove gli animali non vengono né venduti una volta che sono improduttivi e né macellati. Tutto segue il ciclo naturale, in equilibrio tra nuovi nati e vecchietti morti di vecchiaia o malattia. Nel suo genere è una realtà praticamente unica, e ha bisogno di sostegno. Per questo potete acquistare dal sito i loro prodotti o andare a visitarlo (è vicino ad Arezzo).
Non so dirvi come siano i prodotti perché devono ancora arrivarmi, ma da quel che leggo sono buonissimi. Se a Natale volete fare un bel regalo, fate un giro sul sito (ma anche sulla pagina Fb o Instagram).

Grazie :)

valer 28-01-2020 19.32.59

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2435688)
https://www.wired.it/amp/211799/life...mpression=true

Ma può essere più “sostenibile” tutta sta procedura per polverizzare i broccoli rispetto a mangiare semplicemente i broccoli freschi?
Secondo me sono un po’ paraculi questi ricercatori/produttori australiani.

me l’ero perso, nemmeno a me torna molto anche se parla di spreco ridotto, boh :uhm: ma soprattutto, una parte fondamentale dell’assunzione delle verdure, ovvero le fibre, così va a farsi benedire, non sono certa che sia proprio equivalente a mangiare verdura...

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2435689)
Grazie :)

prego!! Per la cronaca, i formaggi erano buonissimi!

frattina 31-01-2020 13.53.18

Che spettacolo di ricetta! Ammetto che quando leggo/sento/vedo zucca le mie papille gustative non ci capiscono più nulla! La devo provare!

Citazione:

Originalmente inviato da fiamma travolgente (Messaggio 2422195)
eccomi..allora..è un periodo che amo fare la zucca al forno e la base di questa ricetta è proprio questa,poi io amo le spezie e le erbe di ogni genere,quindi ne uso molte,non sono il tipo che mette le cose contate e pesate,faccio quasi sempre tutto ad occhio..però cerco di spiegare tutto bene e dovrebbe andare lo stesso:

sformato di zucca cipolle caramellate e provola affumicata


allora,di taglia la zucca a fettone spesse almeno 1 cm e mezzo e si posiziona su una teglia da forno,ci si spolvera sopra-aglio in polvere,peperoncino,paprika,curry,salvia,rosmarino ,un pizzico di noce moscata sale e olio e s'inforna a 180°

si prendono 2 cipolle bianche grandi e si tagliano a rondellone più fine possibili,si mettono in un pentolino con una bella noce di burro e un goccio d'olio e si mettono a stufare a fiamma bassa,quando le cipolle sono stufate per bene (ovvero si sono appassite e cominciano ad essere ambrate) si aggiungono 2 o 3 cucchiaini di zucchero di canna,si lasciano ancora caramellare per bene,sempre a fiamma bassa e poi si sfumano con una tazzina da caffè di aceto di vino rosso (si può usare qualsiasi aceto in base ad i gusti stando attente all'acidità altrimenti poi si sentirà troppo l'aceto)..si lascia sfumare per bene,si aggiunge un pizzico piccolo di sale e le cipolle sono pronte

cotta la zucca,di solito ci vuole una mezz'ora (si comincia a vedere la zucca lucida e più morbida,conviene anche girarla a metà cottura)
si leva dal forno e con una forchetta si schiaccia tutta e si posiziona sul fondo di una pirofila da forno,sulla zucca viene posizionata la cipolla caramellata e a seguire delle belle fettone spesse di scamorza affumicata (si possono usare anche altri formaggi filanti in base ai gusti,ma predilegete o formaggi affumicati o più forti di stagionatura così avete un contrasto migliore sul sapore essendo la zucca e le cipolle già dolci di loro)
e poi s'inforna il tutto per far squagliare il formaggio.
spero di essere stata chiara,male che vada chiedete pure;)


valer 26-02-2020 17.46.54

Vegetariani e non, vi consiglio il libro della dottoressa Silvia Goggi “è facile diventare un po’ più vegani”, libro che affronta il tema dell’alimentazione vegetale da vari punti di vista, in modo molto scorrevole, chiaro, intelligente e soprattutto non antipatico e non da persona che siccomenonuccidoglianimalisonomegliodivoi. Merita davvero, indipendentemente da che stile di vita e alimentazione seguiate, io penso che lo regalerò a diverse persone.


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 01.50.36.

Powered by vBulletin
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd