Forum Soleluna

Forum Soleluna (http://forum.soleluna.com//index.php)
-   Forum Attualità (http://forum.soleluna.com//forumdisplay.php?f=35)
-   -   Parigi (http://forum.soleluna.com//showthread.php?t=26711)

FRA 14-11-2015 13.08.19

Parigi
 
Ho discusso con i ragazzi a scuola, non sapevo bene cosa rispondere alle loro domande forse perché sono anche mie queste domande però so violenza crea altra violenza, odio crea altro odio, so che già i salvini , santanche sciaccalleranno sull'evento portando più paura di quella che c'è più odio di quello già presente.
Alla domanda prof ma noi cosa dovremmo fare per difenderci?!
Ho risposto:" non lo so, impariamo a conoscere l'altro, a rispettarlo e a capire che non è una questione di religione è altro...."

decly2002 14-11-2015 14.31.14

E se questi continuano a colpire? La nostra risposta saranno i post su Facebook? Perché io temo che presto toccherà ad altri innocenti.
Passano le ore e sempre più penso che la lotta ai terroristi sia tristemente necessaria.

rooh 14-11-2015 14.59.33

PARIGI.. hanno trafitto anche me! #prayforParis

hime* 14-11-2015 16.28.00

Citazione:

Originalmente inviato da decly2002 (Messaggio 2394906)
E se questi continuano a colpire? La nostra risposta saranno i post su Facebook? Perché io temo che presto toccherà ad altri innocenti.
Passano le ore e sempre più penso che la lotta ai terroristi sia tristemente necessaria.

Ma come si combatte questo terrorismo?
Come si finanzia l'Isis? Chi gli vende le armi? Perchè giovani cresciuti in Europa scelgono di mettersi al servizio di questa gente?
Troviamo le risposte a queste domande.

valer 14-11-2015 16.48.37

ho trovato questo stamani, secondo me è interessante, magari lo conoscete già dato che gira da anni, è la risposta di Terzani all'epoca del famoso pezzo della Fallaci post 11 Settembre. Gira da anni ma purtroppo è sempre attuale...

http://www.matteogracis.it/sull-isla...ne-la-fallaci/

Nyawera 14-11-2015 16.53.02

ogni volta che che ci sono attacchi terroristici, che siano in europa, in america o in medio-oriente, mi sale una grande tristezza perché sono un fallimento per tutta l'umanità. non ho paura, non provo rabbia, ma sono triste e poco fiduciosa nel futuro. la giornata di pioggia e vento di oggi sembrerebbe essere arrivata proprio a pennello per aumentare ancor di più le mie emozioni.

sono sempre stata convinta, e lo sono ancora, che alla violenza non si risponde con la violenza. anche perché sterminare i terroristi, fosse anche possibile, non aiuterebbe. ci saranno sempre i figli e poi i figli dei figli. non è come cercare di estirpare o isolare un virus.
sono l'ideologia malata che c'è dietro e gli anni di guerre ed errori della gestione della politica estera ad animare i terroristi. queste persone vengono cresciute con il lavaggio del cervello e sono pronte a diventare kamikaze, a uccidere e uccidere se stessi in nome di un'ideologia. iniziare ad ucciderci a vicenda pensate possa spaventarli in qualche modo?
io non ho risposta e non ho la soluzione al terrorismo, ma spero sul serio che non parta di nuova un'ondata di odio e veleno. ecco, forse di questo ho paura, perché sarebbe solo tristemente doloroso e inutile.
bisogna fermarsi a riflettere e trovare una strategia che sia intelligente ed efficace. non è assolutamente facile, lo so, ma in qualche modo bisogna fare.

decly2002 14-11-2015 17.02.45

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2394909)
Ma come si combatte questo terrorismo?

Controllo dei movimenti di persone, armi, materie prime, infrastrutture e capitali.

Dopodiché io reputo che l'ONU dovrebbe autorizzare l'intervento dei caschi blu.

Nyawera 14-11-2015 17.28.23

Citazione:

Originalmente inviato da decly2002 (Messaggio 2394913)
Controllo dei movimenti di persone, armi, materie prime, infrastrutture e capitali.

non starebbero in teoria già facendo queste cose?

giggi 14-11-2015 21.33.16

ho appena finito di guardare la trasmissione di stasera di fazio e gramellini; quest'ultimo ha chiuso esprimendo quello che penso da ieri sera/notte in mezzo al groviglio di rabbia e tristezza e paura: io ora aspetto la reazione degli islamici non fanatisti, perchè da soli non si può combattere questa guerra, ci ammazzeremo l'un l'altro e basta, ci stermineremmo.
Non c'è odio in ciò che dico, ma solo una gran rabbia perchè appoggio la scelta di chi vuol venire a vivere nel "mondo occidentale", in Europa perchè sceglie una vita migliore, sono sempre stata lì a difendere e cercare di capire; appunto per questo ora pretendo che siano questi per primi ad arrabbiarsi, a reagire; chi ci attacca sta provando a distruggere il mondo che anche loro hanno scelto per il proprio futuro e non devono farselo portare via, devono ombattere al nostro fianco perchè chi è fanatico, irrazionale e fondamentalmente stupido, sia isolato al punto da non avere nessun fascino, nessun potere ammaliatore, ma sia visto per quello che è.

elisol_02 14-11-2015 23.05.50

Ho guardato un po' di porta a porta. il teatrino dell'ovvio e dell'odio fomentato per cavalcare l'onda che porta al voto.
anch'io come voi sono confusa, triste e dubbiosa. e forse è un bene che ci sentiamo così. forse è un bene che dubitiamo, che non sappiamo cosa fare. l'impeto e la certezza non aiutano, il fermarsi invece forse si. ringrazio Valer per il link alla lettera di Terzani. parole preziosissime che sembrano scritte oggi. parole che fanno anche capire molto dei rapporti tra oriente e occidente, perdonatemi questa squallida contrapposizione.
concordo con tutto quello che dice Terzani e speravo di leggere una simile risposta al pensiero odioso della Fallaci riesumata oggi per l'occasione al fine di sostenere con una parvenza letteraria il parere islamofobo di salvini &co.
i terribili fatti di ieri hanno sconvolto tanto anche me perché stavolta, rispetto a quando un attentato avviene a Beirut, in Nigeria, in Siria, in Palestina, in Israele, mi sono immedesimata di più, complice anche la tempestiva e prolungata informazione televisiva e dei social. Mentre Mentana mi bombardava con le sue incerte informazioni, pensavo che quei ragazzi si stavano divertendo ad un concerto esattamente come facciamo noi. Nello stesso tempo pensavo che questa si sarebbe dimostrata un'occasione ghiotta per gli sciacalli, il quotidiano libero oggi ha veramente toccato il fondo. E mentre pensavo, il numero dei morti aumentava e aumentava anche la mia ansia, la mia inquietudine e il mio senso di impotenza. Cosa vuoi fare? annullare la tua vita? smettere di andare a mangiare una pizza o a vedere un concerto? No. certo che no. Ma non vi nascondo che quando oggi pomeriggio sono andata a Piazza Massimo, senza nemmeno sapere che c'era un sit in di solidarietà, ho pensato che essendo tanti poteva diventare una situazione pericolosa. Mi sono detta stupida da sola.
Poi ho sentito un giornalista dire che ora non ha senso che l'occidente si colpevolizzi. Bhè non sono per nulla d'accordo. Non ho potuto fare a meno di ricordarmi di una chiacchierata del 2005 tra me ed una mia amica, un giorno all'università dopo una lezione di antropologia, nella quale concordavamo sul fatto che le manifestazioni degli immigrati di seconda generazione nelle banlieux parigine (ve le ricordate?) fossero la lampante dimostrazione del fallimento delle politiche d'integrazione francesi ed europee in generale. Dico, noi l'abbiamo pensato da studentesse 10 anni fa, ma chi ci governa è cieco e sordo? Se tu stato non porti avanti una vera, reale e sincera integrazione, coloro che vivono nel disagio ti si ritorceranno contro. Questa è la lezione. Aggiungi poi che sempre tu stato occidentale, in barba ai principi europei di egalitè e fraternitè, fai guerre a destra e manca per esportare la democrazia dici, ma è per controllare risorse energetiche e il quadro è completo.
Ora, siamo sicuri che continuare a bombardare più di prima sia la strada giusta? Certo comprendo che ormai siamo forse in una strada senza uscita, dato che questi votati al suicidio sono convinti anche di avere uno stato, non riconosciuto tra l'altro. Non sarebbe meglio rinunciare al dominio economico con le risorse altrui, cercare con il lanternino i responsabili sostenendo che so io... i curdi, e parlare di pace e non di odio nei nostri paesi cercando di unire con incontri conoscitivi, tavole rotonde, manifestazioni di piazza tutte le comunità presenti sul territorio?
Scusate l'accozzaglia prolissa di pensieri e dubbi.

Selly comincia a essere la mia musa ispiratrice... scrivo troppo ultimamente.

selly 15-11-2015 10.25.50

Un conto è l'imbecillitá di Salvini. Un altro son tutti i commenti che lo appoggiano.
È aberrante.
E trovo inconcepibile che vi sia questo bisogno di eroi, come se si fosse tutti tredicenni.
Perlopiù, stiamo parlando di Salvini eh, non di Iron Man.
Esterrefatta.

decly2002 15-11-2015 10.36.14

Citazione:

Originalmente inviato da Nyawera (Messaggio 2394914)
non starebbero in teoria già facendo queste cose?

e chi lo sa?

io temo che alcuni governi, o forse non i governi ma le intelligence, chi lo sa (non voglio cedere al complottismo cretino) abbian pensato di potersi servire di ISIS contro Assad e altri governi del luogo, per destabilizzarli...salvo poi farsi sfuggire di mano la situazione.

Francamente resto persuaso dell'idea che ora ISIS vada fermato.

Siamo tutti pacifisti, ci fa schifo la guerra, vorremmo tutti risolvere le cose con strumenti pacifici. Ma non credo che questo nemico sia un nemico con cui si possa discutere. Loro hanno bisogno di un nemico da distruggere per giustificare la loro ragion d'essere.

Non credo che si possa arginare l'ISIS con strumenti pacifici.
Purtroppo credo che l'ISIS si possa solo combattere, come stanno già facendo i curdi i peshmerga l'esercito regolare siriano e iracheno. E quella è una guerra vera, classica, casa per casa, territorio per territorio.
La guerra c'è già.
Io credo che l'ONU dovrebbe mandare i suoi uomini a fianco di questi eserciti per combattere lo stato islamico.
Poi ci sarà la gatta da pelare su come gestire il dopo. Lì sì che saranno cazzi.

Ma pensare di arginare l'ISIS in altro modo mi sembra surreale, tanto più ora che comunque controlla territori ricchi di petrolio e ha risorse economiche e finanziari per miliardi di dollari.

Non basta fargli terra bruciata attorno, ci sono troppi stati "canaglia" che fanno affari d'oro e non intendono smettere.



P.S. Ovviamente questa non è una guerra di religione, visto che attualmente chi sta davvero combattendo l'ISIS sono altri musulmani.

Denis 15-11-2015 10.50.07

Citazione:

Originalmente inviato da hime* (Messaggio 2394909)
Ma come si combatte questo terrorismo?
Come si finanzia l'Isis? Chi gli vende le armi? Perchè giovani cresciuti in Europa scelgono di mettersi al servizio di questa gente?
Troviamo le risposte a queste domande.

ho letto con interesse le vostre riflessioni e la vostra ammirabile moderazione. temo che siamo e saremo una piccola minoranza e questo è certamente un male. non era di questo che volevo scrivere, torno al punto.

Per combattere il terrorismo certamente non basta attaccare uno stato, questo è anzi il modo migliore per aumentare il terrorismo. a questo punto però mi sembra evidente che lo stato islamico va cancellato. andava fatto molto prima ma la situazione deve essere assai più ingarbugliata di quanto non pensi.
l'IS si finanzia saccheggiando ciò che trova sul territorio, impadronendosi dei pozzi petroliferi ma sicuramente riceve finanziamenti esteri. e tra questi l'Arabia Saudita è il principale finanziatore. L'Iraq di Saddam Hussein era controllato dal partito Baath, a cui della religione fregava poco se non nulla, ma erano sunniti (come i sauditi) e cosa più importante reprimevano la maggioranza sciita del paese. che io sappia in Iraq la maggioranza della popolazione è sciita, credo 50-60%, gli altri sono sunniti e in più ci sono anche i curdi e altre etnie ancora. in alcune regioni vivono tutti e 3 gruppi mischiati.
In Siria non so come sia divisa la popolazione, Assad non mi sembra essere un integralista, anzi. Quello che sappiamo certamente è che alla caduta di Hussein gli iracheni sciiti hanno preso il potere e hanno iniziato a vendicarsi reprimendo i sunniti. gli ex generali di Hussein hanno trovato un nuovo impiego nell'IS e hanno di fatto costituito questo nuovo esercito.
L'Iran, principale stato sciita e rivale dell'Arabia Saudita, appoggia Assad assieme alla Russia. I sauditi finanziano lo stato islamico e gli americani mi sembra non sappiano o possano prendere una posizione ben precisa. oltre tutto la Siria confina con Israele, che certamente non vuole si crei una situazione di anarchia totale tipo la Libia e vedrà l'IS come un nemico.

direi che non potrebbe esserci più caos di così, e qua dò ragione agli iraniani quando dicono che la soluzione può essere solo politica, ora abbattere Assad e l'IS crea ancora più anarchia e i primi a risorgere sarebbero nuovi gruppi terroristici. Oh si, non dimentichiamo che oltre al IS ci sono Al Nusra e tanti altri gruppi ribelli/terroristi che controllano varie zone nel nord della Siria. E ricordiamoci pure che i "curdi" sono almeno 3 tipi di curdi diversi, gli iracheni, i siriani e i turchi e non è poi così vero che siano tutti uniti. avevo letto un bel articolo a proposito, se volete saperne di più consiglio Al Jazeera english. fornisce un sacco di notizie sul medio oriente, si possono imparare tante cose
http://www.aljazeera.com/watch_now/

sentivo oggi il telegiornale tedesco, dicevano che sono stimati qualcosa come 7000 francesi che in questi anni sono andati in Siria a combattere, sono partiti da giovani pieni di rabbia e quelli che sono tornati come esperti guerriglieri. e come si fa a combattere questa gente? mi verrebbe da dire potenziate il più possibile i servizi segreti e beccateli uno ad uno, ma credo che lo stiano già facendo. Il nocciolo però rimane trovare una soluzione politica, il che è molto difficile. Questo sì che estirperebbe il terrorismo..

decly2002 15-11-2015 10.59.17

E' davvero un bel casino. Non conosciamo abbastanza bene quella situazione. L'Iran fino a poco tempo fa era un mostro, oggi è dipinto come un paese migliore di altri. Anche questo non contribuisce a fare chiarezza. Assad, Saddam, Gheddafi. Persone orribili, ma almeno laiche e non fondamentaliste. L'Arabia, amico degli USA ma fino a che punto? Putin, ci si può fidare di Putin? Io continuo a preferigli Obama e lo stile di vita americano all'influenza russa.

Nyawera 15-11-2015 15.44.36

no, la situazione non è chiara per nulla, per questo diventa difficile capire come fermarli.
è ovvio che vadano fermati in qualche modo; anche perché, parlando egoisticamente, vivendo a Londra la prossima potrei tranquillamente essere io.
con queste persone non si può ragionare, l'ho detto anche io ieri, perché sono pronti a farsi saltare in aria in nome di un qualcosa che noi non comprendiamo.
satus di facebook, marce per la pace, per quanto sia importante far sapere come la pensiamo, non servono a nulla come ben sappiamo, così come non è mai servito fare la guerra.

ormai sono due giorni che ci penso intensamente e cerco di informarmi il più possibile, ma credo che mai più di adesso noi come cittadini siamo completamente impotenti.
che periodo storico di merda.

Alfredo80 15-11-2015 16.36.54

Citazione:

Originalmente inviato da valer (Messaggio 2394910)
ho trovato questo stamani, secondo me è interessante, magari lo conoscete già dato che gira da anni, è la risposta di Terzani all'epoca del famoso pezzo della Fallaci post 11 Settembre. Gira da anni ma purtroppo è sempre attuale...

http://www.matteogracis.it/sull-isla...ne-la-fallaci/

quanta ragione aveva Terzani....

selly 15-11-2015 22.00.55

Citazione:

Originalmente inviato da Alfredo80 (Messaggio 2394953)
quanta ragione aveva Terzani....

.

Antinea 16-11-2015 01.19.12

L'odio genera altro odio e violenza, è fin troppo vero! Ma il punto è che tutto questo genera interessi e soldi... Stasera guardavo la trasmissione della Gabanelli esterrefatta per lo schifo che ci sta dietro a persone insospettabili... Fruttivendoli o camionisti che coprono traffici di armi prodotte proprio in Italia... Gli stessi che magari si indignano in apparenza, passano le armi e addestrano eserciti per uccidere... Plagiano menti deboli attraverso la religione per i loro scopi... E ora la Francia bombarda come risposta... L'inizio della terza guerra mondiale? Stiamo messi male!

Ps: il pensiero e le idee di Salvini non sono poi così razziste... Ognuno di noi pensa che in effetti gli italiani stanno attraversando un periodo storico terribile e forse sarebbe il caso di pensare prima a noi che agli immigrati! Lo stato con gli immigrati però si riempie le tasche! Tutto questo io non lo sopporto! Non sono né di destra né di sinistra, odio la politica perché la vedo ormai sporca e piena di interessi personali, ma condivido qualche idea se valida!

hime* 16-11-2015 08.55.15

Eh, Antinea! Se avessi il pensiero e le idee "valide" di Salvini potrei far politica anch'io in Italia, oggi :sdeng:
La frase "pensare prima agli italiani" buttata lì in tutte le discussioni, non ha alcun senso. Si da forse per scontato che italiano è sinonimo di "cittadino onesto meritevole di aiuto"? Il fruttivendolo, il camionista e tutti i loro amici che hai descritto qui sopra sono italiani. Come lo sono i camorristi, gli evasori fiscali, i falsi invalidi, i dipendenti che timbrano il cartellino e poi vanno in palestra...allora la domanda è: ma questi agli altri italiani ci pensano? Chiudessimo domani le frontiere, buttassimo fuori tutti gli immigrati che non ci servono...cosa cambierebbe davvero per il cittadino italiano onesto? Probabilmente niente, sonore mazzate sui denti come sempre.

Nel frattempo, mentre noi riflettiamo, se il segretario della lega si degnasse di spiegarci come ha fatto a non accorgersi che i suoi integerrimi compagni leghisti si stavano "arrubando" soldi dello stato ladrone...ci farebbe un gran piacere. :o


P.S. Per Denis gli americani (USA) in Siria hanno scelto di appoggiare i ribelli contro Assad. Ora ovviamente, sono contro lo Stato Islamico. Ma non vogliono una Siria libera con Assas di nuovo alla presidenza. Per completare il quadro della situazione :)

Denis 16-11-2015 09.10.10

si è vero hai ragione. ecco, così abbiamo gli americani che appoggiano una parte e i russi un'altra. ottimo. poi sarebbe da chiarire chi sono questi ribelli, vista la gran quantità di gruppi ribelli. certo, se poi il risultato è trionfale come in Libia non so davvero cosa augurarmi.
vediamo ora che combinano i francesi...


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 06.23.10.

Powered by vBulletin
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd