Forum Soleluna

Forum Soleluna (http://forum.soleluna.com//index.php)
-   Consiglia un libro (http://forum.soleluna.com//forumdisplay.php?f=8)
-   -   Pensieri e parole dai libri (http://forum.soleluna.com//showthread.php?t=25773)

John Ballerino 28-09-2012 20.38.10

Pensieri e parole dai libri
 
Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l'amore, sono queste le cose che ci tengono in vita

Questo è il monologo del professor keating ne "l'attimo fuggente" e partendo da questo concetto di lettura (e scrittura) come una cosa vitale per noi esseri UMANI, mi piacerebbe che in questo thread venissero raccolte le frasi tratte dai libri che abbiamo letto... frasi che riteniamo importanti, che sintetizzano quasi la bellezza del libro, che magari invogliano altri a leggerlo,che si sono rivelate per noi importanti,condivisibili,rivelatrici..:) dopo questo pippone spero non ci sia un doppione :sdeng:(che poeta!) e ora ragazzi,doppione permettendo, sotto con la lettura/scrittura!

John Ballerino 28-09-2012 20.47.18

Solo i giovani hanno momenti simili. Non penso ai giovanissimi. No, i giovanissimi, propriamente parlando, non hanno momenti. È privilegio della prima giovinezza vivere in anticipo sui propri giorni, in tutta la bella continuità di speranze che non conosce pause o introspezioni.
Joseph Conrad - la linea d'ombra

John Ballerino 30-09-2012 23.13.07

Il corpo pecca, ma una volta che ha peccato ha superato la sua colpa perchè l'azione è una forma di purificazione: nulla più rimane se non il ricordo di un piacere o la voluttà di un rimpianto.L'unico modo per liberarsi di una tentazione è di abbandonarvisi: resistete,e la vostra anima si ammalerà di nostalgia per le cose che si è vietata...

Oscar Wilde - il ritratto di Dorian Gray

John Ballerino 01-10-2012 12.55.03

Tyler mi trova un posto da cameriere, dopodiché c'è Tyler che mi caccia una pistola in bocca e mi dice che il primo passo per la vita eterna è che devi morire. Per molto tempo però io e Tyler siamo stati culo e camicia. La gente sempre a chiedermi se sapevo o no di Tyler Durden.
Con la canna della pistola schiacciata in fondo alla gola Tyler dice: «Non moriremo sul serio».

Chuck Palahniuk - fight club

Niela 01-10-2012 19.50.34

Mi piace, questo thread mi piace!
Io che amo leggere ... a tal punto da leggere 3 libri in una settimana o arrivare a fare le 04:00 per finire un libro :eekk:
Io che sottolineo le frasi che più mi colpiscono ...

John Ballerino 02-10-2012 20.26.41

Aveva un cuore capace di contenere il mondo intero, ma alla fine dovette accontentarsi di una caverna

Gaston Leroux - il fantasma dell'opera

Niela 04-10-2012 17.54.51

Ovunque sarai e qualsiasi cosa stia accadendo nella tua vita, tutte le volte che ci sarà la luna piena tu cercala nel cielo. E mentre la guardi, pensa a me, perché dovunque sarò e qualunque cosa stia accadendo nella mia vita io farò lo stesso.

Ricordati di guardare la luna (titolo originale "Dear John") - Nicholas Sparks



Come sono smielata oggi ... che m'è preso :muro: ?

John Ballerino 04-10-2012 21.14.50

Ma il vigore del suo desiderio protestò contro il servilismo del suo comportamento e, per chissà quale ingenua ipocrisia penso che quella proibizione di vederla costituisse per lui quasi un diritto ad amarla.

Flaubert - madame Bovary

Niela 05-10-2012 17.59.53

...per me l'unica gente possibile sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare, pazzi per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano, bruciano come fuochi artificiali che esplodono tra le stelle e nel mezzo si vede la luce azzurra dello scoppio centrale e tutti fanno oh!

Sulla strada - Jack Kerouac

Niela 05-10-2012 20.01.11

Karl Marx scriveva: "Se il tuo amore come amore non produce una corrispondenza d'amore, se nella tua manifestazione vitale di uomo amante non fai di te stesso un uomo amato, il tuo amore è impotente ed è un'infelicità".


Strano l'amore - Andrea Manni

carotina 08-10-2012 20.28.12

si amavano, quei due, si regalavano libri.

i pesci non chiudono gli occhi
Erri De Luca

Niela 09-10-2012 18.39.29

Volevo dire che io la voglio, la vita, farei qualsiasi cosa per poter averla, tutta quella che c'è, tanta da impazzirne, non importa, posso anche impazzire ma la vita quella non voglio perdermela, io la voglio, davvero, dovesse anche fare un male da morire è vivere che voglio.

Succede. Uno si fa dei sogni, roba sua, intima, e poi la vita non ci sta a giocarci insieme, e te li smonta, un attimo, una frase, e tutto si disfa. Succede. Mica per altro che vivere è un mestiere gramo. Tocca rassegnarsi. Non ha gratitudine, la vita, se capite cosa voglio dire.

Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce ad immaginarsi il desiderio. Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che lo avrebbe fatto lei. E lo ha fatto. E' scoppiata tutto d'un colpo.

OCEANO MARE - ALESSANDRO BARICCO

Niela 10-10-2012 17.58.49

L'amore non dà nulla fuorchè se stesso e non coglie nulla se non da se stesso. L'amore non possiede, nè vorrebbe essere posseduto poi che l'amore basta all'amore. ( Il Profeta - Kahlil Gibran )

Sentimentalmente... la mia vita è una frana. Come sempre non sono fidanzato, ho delle storie, delle relazioni, ma a livello di rapporti di coppia sono sempre immaturo, non so amare, sono come un bambino.
Immaturo, immaturo, immaturo.
Credo che sia paura. Paura d'amare.Credo sia restare soli per paura di rimanere soli. Paura dell'abbandono.Non voglio essere abbandonato da nessuna parte e da nessuno. Non voglio essere abbandonato a una fermata del tram, nè in un grande magazzino, o in un bar. Non voglio essere abbandonato da una donna, da un amico, da una pianta, dalla mia famiglia e nemmeno abbandonato da me stesso. Quando scendo troppo a compromessi sento che mi sto un pò abbandonando. Ma non voglio. La mia paura di soffrire con le persone mi ha portato ad un vero strano meccanismo. Quando conosco qualcuno che mi piace cerco subito qualche difetto anche piccolo e me lo metto lì da parte, e come un' arma la tengo pronta per sferrarla in caso di necessità. Se la persona mi ferisce, quel piccolo difetto diventa enorme e mi aiuta a screditarla e a soffrire di meno. Sarà per questo che sono single!
Immaturo, immaturo, immaturo. ( Esco a fare due passi - Fabio Volo )

Niela 11-10-2012 19.29.13

Sto qui che mi crogiolo nel mio dolore. Questa volta si tratta di dolore vero. Un dolore fisico. Insopportabile. Non ho fame. Ho mal di stomaco. Dormo male. [...] Non ho voglia di vedere nessuno. Non ho voglia di parlare con nessuno. [...] E' una situazione del cazzo, però mi sta bene. Me lo merito. Appena ho deviato dalla mia stoica, pragmatica e comoda strada sono incappato in questa situazione dolorosa. Incresciosa. Lo sapevo che non dovevo innamorarmi. Che senso ha? E proprio di una che è come me? Una donna inaffidabile e che non vuole rapporti stabili? Quante volte me l'ha detto e ricordato? E io che ho fatto? Ho puntato dritto verso l'abisso. Implacabilmente. Coglione! Un coglione cieco.

Strano l'amore - Andrea Manni

John Ballerino 13-10-2012 19.43.42

Alla fine ho pianto. Era tanto che non lo facevo. Anche se mi impegnavo e mi sforzavo, non ci riuscivo. Le lacrime non conoscevano da troppo tempo la forma delle mie guance, la linea del mio viso, la luce del di fuori. Silenziose per natura, arrivate agli occhi cadevano all'indietro giù fino in fondo al cuore che sempre più faticava a galleggiare.

È una vita che ti aspetto - Fabio Volo

jovazaki 14-10-2012 20.55.46

Rassegnazione. Rassegnazione ci vuole, imprescindibile requisito che ogni uomo dovrebbe possedere per barcamenarsi e galleggiare sul mare mosso dagli scempi del post-femminismo. Un beato rincoglionimento in attesa di tempi migliori. Un sottile spaesamento in difesa di una fiera debolezza virile. L'ultima nicchia ecologica nella quale rifugiarsi prima dell'estinzione ascetica. Ecco, io oggi mi sento così: rassegnato. E non solo con le donne.

Io no - Lorenzo Licalzi

asterelios 14-10-2012 22.25.50

C'era una volta...
"Un re!"diranno subito i miei piccoli lettori.No,ragazzi,avete sbagliato.
C'era una volta un pezzo di legno.


Collodi-Le avventure di Pinocchio

Niela 17-10-2012 12.10.23

E' una vita che ti aspetto - Fabio Volo
 
Ma chissà quando è il turno successivo.

Spesso dicevo che la vita era uno schifo. Anche quella frase mi stava fregando, perchè avrei dovuto dire."La mia vita è uno schifo". Allora, magari avrei iniziato a chiedermise potevo fare qualcosa per cambiarla. Se era tutta colpa del destino, del caso, della sfortuna, o se invece anch'io ne ero colpevole. Perchè dire che la vita fa schifo è come dire che non c'è niente che si possa fare. Che bisogna accettarlo come un dato di fatto imprescindibile. Fortuna che poi ho cambiato idea. Fortuna che ho capito che la mia vita ha un valore e quel valore glielo do io con le mie scelte e con il coraggio delle mie decisioni. Ho imparato a pormi una domanda ogni sera prima di addormentarmi: cosa hai fatto oggi per realizzare il tuo sogno, la tua libertà? Alla seconda sera in cui mi sono risposto:"Niente", ho capito quanto in fondo una parte del problema fossi io. Quindi, o smettevo di lamentarmi o iniziavo a darmi da fare.


Non c'è da capire, c'è da amare. Ma io non ne ero capace. Poi con il tempo ho imparato una cosa importante. Cambiare posto al cuore con il cervello. Ho imparato a pensare con il cuore e ad amare con la testa. Pensare con il cuore mi costringeva ad agire con amore. Ogni gesto, ogni azione che nasceva era un gesto d'amore. E ogni cosa da amare facendolo con la testa mi costringeva ad amare nel modo giusto. Prima, invece, tutto quello che amavo lo consumavo, lo bruciavo, lo usavo, lo invadevo. Amavo, ma non lasciavo spazio agli altri. Al loro modo di essere o al loro modo di amare. Li invadevo d'amore senza prendere in considerazione il loro spazio. E così, essendo convinto di amare tant, mi sembrava che loro non mi amassero abbastanza. Volevo essere amato con la stessa esagerazione. Ma ero io che sbagliavo, anche perchè non significa niente amare tanto o amare poco. Si può solo amare o non amare. [...] Amare con la testa non vuol dire essere razionali , ma vuol dire coltivare un' educazione al sentimento che non sarà mai distruttivo. Perchè l'amore, quando è distruttivo, non è amore.

John Ballerino 27-10-2012 17.42.52

Esitante, come se temesse le rocce scoscese, l'astro tramontò, rischiarando il Passo Settentrionale con la sua luce rosso cupo sempre più fioca. Glandallin del clan Colpo di Martello si appoggiò ansimando al muro rozzamente sgrossato della torre di guardia e, con la mano destra sopra le folte sopracciglia nere, si schermò gli occhi da quell'insolita luminosità

Markus Heitz - Le cinque stirpi

dialena 27-10-2012 23.21.39

Niente a Soreni era sbeffeggiato e tenuto ai margini quanto uno stupido, perchè se l'astuzia, la forza e l'intelligenza si potevano vincere ad armi pari, la stupidità non aveva peggiore nemico di sé stessa, e la sua fondamentale imprevedibilità la rendeva pericolosa negli amici più ancora che nei nemici. Il danno era che in nessuno dei due casi la nomea di stupido si sarebbe potuta accompagnare al rispetto, bene prioritario in un posto dove di beni non ce n'erano poi molti altri.

Accabadora - Michela Murgia


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 21.45.47.

Powered by vBulletin
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd