Forum Soleluna

Forum Soleluna (http://forum.soleluna.com//index.php)
-   Forum Attualità (http://forum.soleluna.com//forumdisplay.php?f=35)
-   -   Politiche 2013: o Terza Repubblica o muerte(?) (http://forum.soleluna.com//showthread.php?t=25861)

decly2002 05-02-2013 18.32.31

Citazione:

Originalmente inviato da John Ballerino (Messaggio 2250689)
Posso dire che ho paura che sia uno scenario più da presenterisiko... Parura tanta parura..:(

a quanto leggo uno scenario che non dispiace a grillo...tanto peggio tanti più voti alle elezioni dopo...:sdeng:

John Ballerino 05-02-2013 20.50.16

Citazione:

Originalmente inviato da decly2002 (Messaggio 2250724)
a quanto leggo uno scenario che non dispiace a grillo...tanto peggio tanti più voti alle elezioni dopo...:sdeng:

Governabilità... questo sconosciuto..

elisol_02 05-02-2013 22.33.24

Citazione:

Originalmente inviato da PENSIERI POSITIVI (Messaggio 2250655)
Elisol - il programma del M5S è on-line da tempo, quindi potevi leggerlo....è abbstanza innovativo e comprende
-una rimodulazione della spesa a favore dei cittadini (soprattutto i meno abbienti)
- un virata verso un 'economia sostenibile e futuribile (le scete di oggi condizioneranno il nostro futuro non certo quello dei 60enni che ci governano)
non vado avanti perchè tanto sò che voterai un partito classico ^___^

grazie, sono capace di fare ricerche su internet, chiedevo qui perchè volevo sentire la viva voce di chi sostiene il m5s al fine di avere un confronto diretto. E non è che non mi piacciano gli unici due punti che citi tu, solo che, tra un urlo e l'altro di grillo vorrei anche sentire come vuole fare tutto ciò che lui dice.
altra cosa, spiegami gentilmente come fai a sapere, senza conoscermi, che voterò un partito classico. e spiegami anche che intendi per partito classico, a quale ti riferisci? al pd?

n.b. vero è che sembra avere un suono tronco, ma so non si accenta. Forse è un residuo di un uso antico, ma questo potrebbe saperlo solo ilcrusco. :)


Citazione:

Originalmente inviato da matteo89 (Messaggio 2250702)
Rifondazione è confluita in RC, come anche i Comunisti Italiani...

si ma mi sembra tutt'altra roba

FABIO ROBERTO TOGNETTI 06-02-2013 00.40.29

Forse mi sono perso qualche "richiesta" o confronto, ma come potete immaginare, in questo periodo sono incasinato e quando ho 5 minuti di tempo cerco di staccare dalla politica.

comunque...


Estrema sinistra nel sondaggio. esistono partiti che non sono confluiti nel movimento arancione. penso al partito comunista dei lavoratori di ferrando. Qualcosa c'è... poca roba.

Su Rifondazione... ancora mi chiedo come facessi a 16 anni a dirmi di RC. Io spero che il Rivoluzione Civile prenda massimo il 3% sancendo la fine politica di tanti personaggi che hanno ridotto una gloriosa ideologia (in Italia e comunque il discorso sarebbe lungo da affrontare) a un mero mercimonio di poltrone.

mattcameron 06-02-2013 10.29.36

Citazione:

Originalmente inviato da PENSIERI POSITIVI (Messaggio 2250655)
MATTCAMERON- IL M5S non ha assolutamente idea di "fare caciara", bensi vuole aprire il palazzo....far vedere ai cittadini cosa succede dentro e vedere se i nostri politici corrotti sono completamente privi di vergogna....sarà sulla rete quando si voteranno le leggi a favore di amici ed amichette (subito dopo aver tagliato i fondi agli asili)...ci sarnno i nomi di chi ha votato o si è assentato su certe leggi
Per il resto hanno tante idee futuribili che sono state marchiate nei mesi precedenti come ANTIPOLITICA.....per poi essere riprese alla bene e meglio da tutti i partiti (che ora gridano contro le spese folli, per i tagli dei costi, per un numero limitati di mandati...con proposte raffazzonate perchè non si possono permettere di mantenere.....vedi PD che mette il limite dei mandati, ma lo porta a 3, ovvero ben 15 anni di politica, per poi introdurre le eccezzioni per quelli che hanno già superato il limite)

ora vado a leggermelo, questo programma.

Siddharta 06-02-2013 10.50.48

Citazione:

Originalmente inviato da FABIO ROBERTO TOGNETTI (Messaggio 2250776)
Forse mi sono perso qualche "richiesta" o confronto, ma come potete immaginare, in questo periodo sono incasinato e quando ho 5 minuti di tempo cerco di staccare dalla politica.

comunque...


Estrema sinistra nel sondaggio. esistono partiti che non sono confluiti nel movimento arancione. penso al partito comunista dei lavoratori di ferrando. Qualcosa c'è... poca roba.

Su Rifondazione... ancora mi chiedo come facessi a 16 anni a dirmi di RC. Io spero che il Rivoluzione Civile prenda massimo il 3% sancendo la fine politica di tanti personaggi che hanno ridotto una gloriosa ideologia (in Italia e comunque il discorso sarebbe lungo da affrontare) a un mero mercimonio di poltrone.

no oddio non è possibile!

cazzo fabio. per la prima volta, e forse l'ultima mi trovi d'accordo con te :)

mattcameron 06-02-2013 10.56.55

Chiedo scusa: ma il programma del MoVimento è questo? O c'è una seconda parte?

decly2002 06-02-2013 17.44.33

accolgo l'augurio di tanta sfortuna che FRT lancia su rivoluzione civile e rilancio! 2,9%!
mi chiedo come anche io a 16 anni simpatizzassi per certe forze politiche...mah.

sull'opinione sul comunismo sarebbe bello parlarne, magari fra qualche tempo, a bocce ferme. :) la mia idea è che sia stata un'enorme zavorra della sinistra italiana...

decly2002 06-02-2013 17.53.13

Citazione:

Originalmente inviato da mattcameron (Messaggio 2250821)
Chiedo scusa: ma il programma del MoVimento è questo? O c'è una seconda parte?

oggi ho letto questo:


Questi i 20 punti "per uscire dal buio":
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia


se non ci fossero quei pezzettini in rosso e non ci fosse grillo potrei anche votarli, anche se tuttosommato voterei comunque centrosinistra, dato che non ho ancora capito come si pone il m5s sui diritti civili.

sulla RAI...si potrebbe anche fare, in termini di principio assoluto, anzi, sarei favorevolissimo...ma concretamente vorrebbe dire che ci sarebbe il monopolio Mediaset sulla tv in chiaro...anche perchè non vedo altri imprenditori in grado (e intenzionati) a fargli la concorrenza (basti pensare che la7 sta versa in pessime acque).

il referendum sull'euro è il punto che mi angoscia di più. non penso che da queste elezioni il m5s possa uscire con maggioranza a camera e senato, per cui non è realistico...ma se si rivotasse fra qualche mese magari sì.

e di una cosa sono convinto...che uscire dall'euro sia una catastrofe.





p.s.


rilanciare la piccola media impresa lo sento dire da tutti da anni...ovviamente come essere contrari? semmai, però, come fare?

sul reddito di cittadinanza ho svariate perplessità. idealmente daccordissimo...ma o viene fatto bene oppure diventerebbe estremamente discutibile.

FABIO ROBERTO TOGNETTI 06-02-2013 19.49.55

Guarda, l'argomento proposto da te è interessantissimo. mettiamolo pure in stand by, ma recuperiamolo in tempi successivi.

Sul programma del M5S... Mah. I miei dubbi sono su:
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia

PENSIERI POSITIVI 07-02-2013 02.36.51

Citazione:

Originalmente inviato da decly2002 (Messaggio 2250903)
oggi ho letto questo:


Questi i 20 punti "per uscire dal buio":
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia


se non ci fossero quei pezzettini in rosso e non ci fosse grillo potrei anche votarli, anche se tuttosommato voterei comunque centrosinistra, dato che non ho ancora capito come si pone il m5s sui diritti civili.

sulla RAI...si potrebbe anche fare, in termini di principio assoluto, anzi, sarei favorevolissimo...ma concretamente vorrebbe dire che ci sarebbe il monopolio Mediaset sulla tv in chiaro...anche perchè non vedo altri imprenditori in grado (e intenzionati) a fargli la concorrenza (basti pensare che la7 sta versa in pessime acque).

il referendum sull'euro è il punto che mi angoscia di più. non penso che da queste elezioni il m5s possa uscire con maggioranza a camera e senato, per cui non è realistico...ma se si rivotasse fra qualche mese magari sì.

e di una cosa sono convinto...che uscire dall'euro sia una catastrofe.





p.s.


rilanciare la piccola media impresa lo sento dire da tutti da anni...ovviamente come essere contrari? semmai, però, come fare?

sul reddito di cittadinanza ho svariate perplessità. idealmente daccordissimo...ma o viene fatto bene oppure diventerebbe estremamente discutibile.

Allora rispondo a numeri per rendere più facile la discussione soprattutto per chi legge (ma anche per chi risponde)
1-questi sono i punti immediati urgenti (non tutto il programma)
2-Sulle televisioni (oggetti ormai sorpassati dalla rete) nel programma generale esiste una severa norma antitrust (mai applicat dal PD...non lo dico io lo dice Violante)
3-Sui diritti civili sono molto più progressisti di vari elementi di spicco del Pd
4-Proporre un referendum mi sembra una cosa democratica e da laureato in economia con 107 ti posso assicurare non così drammatico come te lo volgiono far credere ^___°
5-i partiti hanno sempre preferito dedicarsi all'aiuto della grande impresa (che ha ricevuto crediti bancari incredibili al contrario dei piccoli imprenditori tartasati)

Citazione:

Originalmente inviato da FABIO ROBERTO TOGNETTI (Messaggio 2250924)
Guarda, l'argomento proposto da te è interessantissimo. mettiamolo pure in stand by, ma recuperiamolo in tempi successivi.

Sul programma del M5S... Mah. I miei dubbi sono su:
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia

CAro FAbio spiegami perchè????

-perchè tagliare sui nostri servizi si e sui politici no???
-perchè mettere i cittadini tutti sotto accertamento e non controllare coloro che devono essere "più puri di tutti"???
-perchè devo dare soldi a giornali che non mi danno notizie (vedi il silenzio che sta calando sul MPS (visto che molte delle persone interessate sono candidate non sarebbe meglio fare un pò di chiarezza prima delle elezioni?)

mattcameron 07-02-2013 10.12.58

Ho bisogno di qualche chiarimento...
 
Citazione:

Originalmente inviato da decly2002 (Messaggio 2250903)
Questi i 20 punti "per uscire dal buio":
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia

Sarebbero perlopiù punti condivisibili (tranne l'uscita dall'euro, che penso sia del tutto irrealizzabile, oltre che forse non conveniente...). Ma come elettore ho bisogno di qualche chiarimento, la carta si lascia scrivere...

Intanto: se questo, come dici, è un "riassunto" del programma, dove si può trovare il resto? Considera che io dispongo di una sola ora di internet al giorno, quindi mi è impossibile setacciare tutto il sito di Grillo...

Poi una cosa mi salta subito all'occhio: il referendum senza quorum. Cosa si intende di preciso? Perché messa così è una cosa ambivalente...da un lato costringi chi si oppone al referendum a mobilitarsi, perché è chiaro che vanno a votare soprattutto le persone favorevoli (o no?); dall'altro potrebbe anche verificarsi che con pochissimi elettori passino norme strutturali...non sarebbe molto democratico.

Ultima cosa per adesso: qual è la posizione di Grillo in materia di lavoro, occupazione, difesa dei diritti dei lavoratori?

:) grazie...

FABIO ROBERTO TOGNETTI 07-02-2013 10.54.55

Citazione:

Originalmente inviato da PENSIERI POSITIVI (Messaggio 2250968)
Allora rispondo a numeri per rendere più facile la discussione soprattutto per chi legge (ma anche per chi risponde)
1-questi sono i punti immediati urgenti (non tutto il programma)
2-Sulle televisioni (oggetti ormai sorpassati dalla rete) nel programma generale esiste una severa norma antitrust (mai applicat dal PD...non lo dico io lo dice Violante)
3-Sui diritti civili sono molto più progressisti di vari elementi di spicco del Pd
4-Proporre un referendum mi sembra una cosa democratica e da laureato in economia con 107 ti posso assicurare non così drammatico come te lo volgiono far credere ^___°
5-i partiti hanno sempre preferito dedicarsi all'aiuto della grande impresa (che ha ricevuto crediti bancari incredibili al contrario dei piccoli imprenditori tartasati)



CAro FAbio spiegami perchè????

-perchè tagliare sui nostri servizi si e sui politici no???
-perchè mettere i cittadini tutti sotto accertamento e non controllare coloro che devono essere "più puri di tutti"???
-perchè devo dare soldi a giornali che non mi danno notizie (vedi il silenzio che sta calando sul MPS (visto che molte delle persone interessate sono candidate non sarebbe meglio fare un pò di chiarezza prima delle elezioni?)

1. perché dipende come li vuoi fare questi tagli. Il contributo pubblico ai partiti è fondamentale per il sistema democratico. Di questo abbiamo già discusso a lungo e non mi ci soffermo ulteriormente.
2. perché i politici sono già sotto accertamento in quanto cittadini dello stato italiano. L'art. 3 della costituzione dice che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge. Mi spieghi perché i politici dovrebbero essere trattati diversamente? la privacy di un politico vale meno di quella di un impiegato? perché?
3. Su MPS non mi pare stia calando alcun silenzio. Anzi: mi pare che se ne stia parlando pure troppo e a sproposito, visto che si stanno sostenendo idee che non sono veritiere. L'informazione pubblica è un bene da mantenere e sostenere. Magari si possono prevedere dei regolamenti più stringenti, onde evitare che ogni partito dallo zero virgola abbia un suo organo di informazione (se i partiti vogliono avere un quotidiano di riferimento se lo paghino).

PENSIERI POSITIVI 07-02-2013 11.53.44

Citazione:

Originalmente inviato da mattcameron (Messaggio 2250983)
Sarebbero perlopiù punti condivisibili (tranne l'uscita dall'euro, che penso sia del tutto irrealizzabile, oltre che forse non conveniente...). Ma come elettore ho bisogno di qualche chiarimento, la carta si lascia scrivere...

Intanto: se questo, come dici, è un "riassunto" del programma, dove si può trovare il resto? Considera che io dispongo di una sola ora di internet al giorno, quindi mi è impossibile setacciare tutto il sito di Grillo...

Poi una cosa mi salta subito all'occhio: il referendum senza quorum. Cosa si intende di preciso? Perché messa così è una cosa ambivalente...da un lato costringi chi si oppone al referendum a mobilitarsi, perché è chiaro che vanno a votare soprattutto le persone favorevoli (o no?); dall'altro potrebbe anche verificarsi che con pochissimi elettori passino norme strutturali...non sarebbe molto democratico.

Ultima cosa per adesso: qual è la posizione di Grillo in materia di lavoro, occupazione, difesa dei diritti dei lavoratori?

:) grazie...

1-Buona lettura (se pensi che non sia abbastanza dettagliato (sicurmanete più di quello dei aprtiti che è ancora in elaborazione) chiedi lumi al tuo M5S territoriale...io sono sempre per un eccesso di informazione ^___^
http://www.beppegrillo.it/iniziative...o-5-Stelle.pdf

2-Io penso che sia democratico che se uno tiene ad uan determinata legge si mobiliti anche lui per votare piuttosto che avvalersi di quel 30% di astensione e comandare l'italia con un piccolo 21%...non vedo l'antidemocraticità di un sistema che si basa su un voto dove ogni persona ha diritto di esprimere un si ed no che valgono pari (senza avvalersi di una forza che in realtà non esprime opinione)...pensi che sia stao più democratico il referendum sulla procreazione assistita dove i cattolici si sono serviti della folla silente per far passare una legge che si consuma sulla pelle degli altri????

3-Leggi pagina 9 del programma (che parte con l'abolizione della legge Biagi ^___°)

PENSIERI POSITIVI 07-02-2013 12.12.42

Citazione:

Originalmente inviato da FABIO ROBERTO TOGNETTI (Messaggio 2250987)
1. perché dipende come li vuoi fare questi tagli. Il contributo pubblico ai partiti è fondamentale per il sistema democratico. Di questo abbiamo già discusso a lungo e non mi ci soffermo ulteriormente.
2. perché i politici sono già sotto accertamento in quanto cittadini dello stato italiano. L'art. 3 della costituzione dice che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge. Mi spieghi perché i politici dovrebbero essere trattati diversamente? la privacy di un politico vale meno di quella di un impiegato? perché?
3. Su MPS non mi pare stia calando alcun silenzio. Anzi: mi pare che se ne stia parlando pure troppo e a sproposito, visto che si stanno sostenendo idee che non sono veritiere. L'informazione pubblica è un bene da mantenere e sostenere. Magari si possono prevedere dei regolamenti più stringenti, onde evitare che ogni partito dallo zero virgola abbia un suo organo di informazione (se i partiti vogliono avere un quotidiano di riferimento se lo paghino).

1-penso che anche la scuola e la sanità sia ESSENZIALI...però sono stati tagliati...inoltre
- il tuo BOss Bersani ha detto che questa campagna elettorale spenderà solo 100.000 €...come mai il rimborso sarà oltre il milione di euro???
-come ha fatto il M5S in sicilia a prendere più voti dei partiti finaziati?
-se i soldi erano vitali per la sopravvivenza come è stato possibile che i partiti siano sopravvissuti nonostante molti soldi finissero in cose che non hanno niente a che vedere con la politica e la democrazia???

2-I politici per il ruolo che ricoprono devono sottostare a maggiori controlli (è come dire che chi gestisce una cucina deve sottostare a regole igeniche, ma chi fa il chirurgo deve sottostare a regole più strette)
inoltre ti faccio notare che alla faccia di questa parità
-i politici non vengono processati (vedi percentuale di autorizzazoni date dal parlamento)
-i politci non subiscono Equitalia (vedi caso Brunetta)
-i politici (non sò dove risiedi ma qui a Roma è così) imbrattano impunemente la città con i loro manifesti fissati in spazi abusivi (un bell'inizio per chi dovrebbe curarne il miglioramento) fatto che ad un cittadino comune comporta uan multa di €400 ed ai politici €0....(che poi vorrei capire chi cavolo è che vota seguendo i manifesti ...mahhhh)
vuoi che continuo??????

3-io penso che nel 2013 con l'avvento di internet e la possibilità di informare a costi irrisori il contribbuto sia ormai obsoleto (vedi anche il caso del Fatto quotidiano...perfettamente vivo senza contribbuti)

ps. visto che sei così ferrato sil MPS mi spieghi perchè ci sono dei soldi fuori bilancio che transano dalla banca verso membri del PD?????

angelo 07-02-2013 13.20.07

Io non vedo cosi' male un referendum sull'euro: potrebbe chiudere definitivamente tante discussioni sterili ed inutili. Si vota il referendum, si arriva ad un quorum altissimo e ad una percentuale nettissima sull'ipotesi: si', voglio rimanere nell'euro. Qualche volta bisogna pur avere un po' di fiducia negli elettori.
Bisogna poi vedere quanto sia fattibile pero'... cosa abroghiamo (in Italia il referendum e' solo abrogativo, tranne sulle leggi costituzionali, ma non mi pare ci sia da votare su una legeg costituzionale...) ? Un precedente referendum ? I principi della Costituzione non si possono mica abrogare :eek:

angelo

decly2002 07-02-2013 17.31.12

Citazione:

Originalmente inviato da PENSIERI POSITIVI (Messaggio 2250992)
...pensi che sia stao più democratico il referendum sulla procreazione assistita dove i cattolici si sono serviti della folla silente per far passare una legge che si consuma sulla pelle degli altri????

ricordo perfettamente che grillo si espresse contro il referendum sulla ricreazione assistita...cosa che all'epoca non apprezzai per niente.
ai tempi parlava apertamente del rientro dolce, oggi, forse un po' opportunisticamente non lo cita più...

decly2002 07-02-2013 17.34.31

Citazione:

Originalmente inviato da angelo (Messaggio 2251001)
Io non vedo cosi' male un referendum sull'euro: potrebbe chiudere definitivamente tante discussioni sterili ed inutili. Si vota il referendum, si arriva ad un quorum altissimo e ad una percentuale nettissima sull'ipotesi: si', voglio rimanere nell'euro. Qualche volta bisogna pur avere un po' di fiducia negli elettori.
Bisogna poi vedere quanto sia fattibile pero'... cosa abroghiamo (in Italia il referendum e' solo abrogativo, tranne sulle leggi costituzionali, ma non mi pare ci sia da votare su una legeg costituzionale...) ? Un precedente referendum ? I principi della Costituzione non si possono mica abrogare :eek:

angelo

caro angelo...se si fa un referendum sull'euro vuol dire che il M5S ha vinto le elezioni...e ragionevolmente, se si fa sto referendum, ha cambiato le regole in merito.
pertanto, sommando i voti di leghisti e parte degli elettori di PDL e delle estreme...ragionevolmente passerebbe l'uscita dall'euro.
a quel punto si salvi davvero chi può.

John Ballerino 07-02-2013 18.38.27

A mio parere Grillo desta perplessità, perché il suo modo di fare è sostanzialmente quello che circa da vent'anni a questa parte ha adottato la lega, o in molti frangenti lo stesso Berlusconi.. quel modo di cavalcare l'onda del malcontento generale, far leva sui problemi della gente e sulla percezione degli stessi.
Per esempio, il finanziamento pubblico ai partiti già di per sé suona come evocare il demonio (per il binomio pubblico-partiti), ma quando frt dice che è fondamentale per la democrazia dice una sacrosanta verità in quanto in assenza di questo tipo di finanziamento la politica la farebbe praticamente chi ha più soldi.. diventerebbe una cosa "oligarchica", per pochi...
E dire che la sanità e la scuola sono essenziali rispetto a questa questione è populismo per conto mio, perché sono cose divise e non si possono comparare.
Semmai la questione è che questi finanziamenti debbano essere controllati, per evitare investimenti che nulla hanno a che vedere con la politica.
Ognuno di quei punti può essere più o meno condivisibile (eccetto qualcuno) ma vengono trattati con molta faciloneria.. l'imu (che sarebbe poi la sostituta dell'ici)
va, adesso, in parte allo stato e in parte al comune se non erro... ma toglierla non è così semplice perché ad essa sono legati una serie di servizi, ma siccome né lo stato né il comune né altro organo di questo tipo producono reddito, tali servizi devono essere sostenuti dalle tanto odiate tasse.. per questo quando ai suoi tempi Berlusconi fece la sparata sull'ici era una boiata..perché era una delle maggiori fonti di sostentamento dei comuni che devono, nel loro ambito, produrre dei servizi; poi che qualcuno se ne approfitti e ci sia dietro un giro di mazzette, interessi, favori e quant'altro è un problema che riguarda la gestione il controllo e la trasparenza di certi movimenti di denaro, non la loro esistenza o meno.

angelo 07-02-2013 20.12.44

Citazione:

Originalmente inviato da decly2002 (Messaggio 2251028)
caro angelo...se si fa un referendum sull'euro vuol dire che il M5S ha vinto le elezioni...e ragionevolmente, se si fa sto referendum, ha cambiato le regole in merito.
pertanto, sommando i voti di leghisti e parte degli elettori di PDL e delle estreme...ragionevolmente passerebbe l'uscita dall'euro.
a quel punto si salvi davvero chi può.

Il referendum si fa non se M5S vince le elezioni, ma se si trovano 500.000 elettori pronti a firmare la richiesta o 5 Consigli regionali. L'ultimo referendum l'aveva proposto chi aveva vinto le elezioni ? Non mi pare :)
Inoltre, una cosa e' votare per M5S alle elezioni, un'altra e' votare si' all'abrogazione di non so quale norma per l'euro. Attualmente gli elettori del M5S sono attratti dalla sua forza di rottura rispetto alle forze politiche che hanno caratterizzato l'Italia negli ultimi 50 anni, se non di piu'. Ma una cosa e' votare M5S perche' non mi riconosco piu' nella destra, nella sinistra o nel centro, un'altra e' dire si' ad ogni proposta che il movimento fa.
Inoltre, mi pare che non fosse solo il M5S a parlare di referendum abrogativo dell'euro, anzi ! La Lega sono anni che parla male della moneta unica !
Io comunque sono fiducioso: un referendum del genere non passera'.
Infine, per un referendum ci vuole tempo e bisogna vedere come sara' cambiato il quadro internazionale... Inoltre, c'e' anche la Corte Costituzionale che deve dire la sua prima di andare a votare si' o no ! :fico:

angelo


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 23.52.46.

Powered by vBulletin
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd