Forum Soleluna

Forum Soleluna (http://forum.soleluna.com//index.php)
-   Forum Attualità (http://forum.soleluna.com//forumdisplay.php?f=35)
-   -   Popolo Italiano... che delusione (http://forum.soleluna.com//showthread.php?t=26046)

sogrin 25-06-2013 08.58.33

Popolo Italiano... che delusione
 
Da diversi giorni nella mia mente girovaga questo pensiero, il popolo italiano mi sta deludendo, ha trasforamato un paese meraviglioso e ricco di opportunità in un posto senza speranza, senza meritocrazia, senza giustizia, per pochi intimi che con la furbizia e le irregolarità si fanno strada conquistando ogni giorno sempre più potere.
Non c'è spazio per chi rispetta le regole, per chi cerca di farle rispettare, per chi combatte dei valori, per chi col sudore vuole raggiungere dei risultati.
Non c'è posto per chi lavora nel silenzio, c'è tanto spazio per chi urla parlando.
L'Italia oggi è il paese dei proclami, è il paese dove si fanno i sondaggi sulle sentenze dei giudici, dove la gente si scanna senza avere le prove per difendere o accusare l'imputato. E' il paese dove non si dovrebbe condannare un politico che ha seguito elettorale, tipo barabba salvato per acclamazione non per giustizia, il popolo lo amava.
Mi sembra di vivere il medioevo non il 2013.
Cosa me ne faccio dello smartphone se mi devo guardare le spalle per non essere imbrogliato, è il paese degli scandali, delle truffe dei soprusi.......
Quando ogni giorno mi confronto con l'estero abbasso la testa e mi vergogno.... eppure anni fa ero fiero della mia ITALIA.......
Mi chiedo ma quando ci incazzeremo sul serio?
Quando l'ITALIA diventerà seria?
Che futuro potrà avere mio figlio in un paese dove tutto va a puttane, ma proprio tutto......... non c'è posto per chi è diverso, per chi ha delle disfunzioni, per chi è malato, per chi ama l'ambiente e gli animali....
CHE POSTO E' dove una ragazza viene pagata 100 euro al minuto per un ospitata in discoteca e poi un dipendente del locale sta in nero per 10 ore per 30 euro......
CHE DELUSIONE IL POPOLO ITALIANO.......

p.s.
succede ovunque, ma la percentuale italiana è altissima.

Elenave 25-06-2013 18.56.20

ci hanno rovinato il paese, e noi stiamo ancora al nostro posto, pochi si stanno ribellando, è uno schifo.

xigix 26-06-2013 00.24.50

purtroppo credo che per l'Italia non ci sia più speranza anche se c'è tanta gente che lotta tutti i giorni per farne un posto migliore

sogrin 26-06-2013 13.29.16

Citazione:

Originalmente inviato da xigix (Messaggio 2287561)
purtroppo credo che per l'Italia non ci sia più speranza anche se c'è tanta gente che lotta tutti i giorni per farne un posto migliore

concordo, ci vuole almeno un decennio, il problema è culturale

xigix 26-06-2013 16.24.08

esatto. abbiamo un modo di fare e di pensare che è troppo radicato e alcune pessime abitudini sono difficili da cambiare

Tanietta 26-06-2013 16.49.27

purtroppo la cultura sociale è stata plasmata a piacere e comodo di alcuni per salvaguardare i propri interessi.
Difficile cambiarla dall'oggi al domani, ma soprattutto bisogna trovare qualcun altro di altrettanto potente che riuscirà a farlo...purtroppo gli italiani hanno bisogno di un capobranco, perché purtroppo li vedo sempre più simili a dei pecoroni.....

Rioval 29-06-2013 06.34.20

Condivido molto di quello che avete scritto, un amico diceva che in Italia siamo immobili perchè infondo la maggiorparte delle persone ha di che vivere, e in qualche modo è connivente con questo sistema. Anche se sembra inplodere, il sistema a tanti
fa ancora comodo... per ORA...

Jovarobby 30-06-2013 19.51.58

Si è vero,navighiamo in tanta merda ma io non perdo la speranza..ci sono tante associazioni,realtà sociali,organizzazioni che cercano di mobilitarsi,sensibilizzare e fare in modo che tanti aspetti possano cambiare..insomma cerchiamo di guardare anche in positivo,non siamo tutti cittadini passivi,creduloni,egoisti e raggirati..l'italiano attivo con i suoi principi,con i suoi valori che vive,segue e ascolta la sua testa c'è ancora..credo in una moralità che sopravviverà nonostante chi è in alto provi continuamente a distruggere..possono alzare il muro ma c'è chi è pronto a sfondarlo..

xigix 01-07-2013 08.55.30

Citazione:

Originalmente inviato da Jovarobby (Messaggio 2288929)
Si è vero,navighiamo in tanta merda ma io non perdo la speranza..ci sono tante associazioni,realtà sociali,organizzazioni che cercano di mobilitarsi,sensibilizzare e fare in modo che tanti aspetti possano cambiare..insomma cerchiamo di guardare anche in positivo,non siamo tutti cittadini passivi,creduloni,egoisti e raggirati..l'italiano attivo con i suoi principi,con i suoi valori che vive,segue e ascolta la sua testa c'è ancora..credo in una moralità che sopravviverà nonostante chi è in alto provi continuamente a distruggere..possono alzare il muro ma c'è chi è pronto a sfondarlo..

:pace:

sogrin 01-07-2013 15.06.32

Citazione:

Originalmente inviato da Jovarobby (Messaggio 2288929)
Si è vero,navighiamo in tanta merda ma io non perdo la speranza..ci sono tante associazioni,realtà sociali,organizzazioni che cercano di mobilitarsi,sensibilizzare e fare in modo che tanti aspetti possano cambiare..insomma cerchiamo di guardare anche in positivo,non siamo tutti cittadini passivi,creduloni,egoisti e raggirati..l'italiano attivo con i suoi principi,con i suoi valori che vive,segue e ascolta la sua testa c'è ancora..credo in una moralità che sopravviverà nonostante chi è in alto provi continuamente a distruggere..possono alzare il muro ma c'è chi è pronto a sfondarlo..

Questo è vero dobbiamo crescere numericamente però... ;)

Jovarobby 01-07-2013 18.31.24

Citazione:

Originalmente inviato da sogrin (Messaggio 2289153)
Questo è vero dobbiamo crescere numericamente però... ;)

Ci sono i numeri,io ci credo sempre di più :) poi sai cosa? Per me l'importante e' farsi sentire,tre,quattro e' uguale,se si è in pochi ma la voce e' forte metà del lavoro e' fatto!

riccia 01-07-2013 19.32.26

io sono arrivata alla conclusione che la merda che abbiamo ce la meritiamo. Faccio un esempio che riguarda l'elezione del sindaco della mia città, avvenuta recentemente. Si è presentato un candidato molto conosciuto in città, ottima persona, si è presentato con una lista civica, quindi senza appoggiarsi a nessun partito, senza avere le spalle protette da nessuno. E qui invece di avere il coraggio di cambiare, di provare a dare fiducia ad una lista di persone, lavoratori che si presentavano senza alcun appoggio, hanno votato sempre i soliti, sempre gli stessi, che hanno avuto un sacco di voti perchè coalizzati tra di loro. E poi si lamentano.... :alto: mi dispiace ma non credo più che si possa cambiare, in fondo la gente non lo vuole....

xigix 02-07-2013 04.19.28

nel paese dove sono nato so che sono stati comprati i voti per 50 euro.
ovviamente parliamo di voci che circolano però se fosse vero sarebbe veramente grave.
cmq secondo me situazioni di questo genere capitano e anche spesso perché fondamentalmente non interessa a nessuno (quasi) se viene eletto tizio o caio, preferiscono avere dei soldi facili.
basta guardare i dati di affluenza che puntualmente scendono di diversi punti percentuale

Jovarobby 02-07-2013 09.48.23

Tutto nasce dal basso e poi vai su! Dai passi piccoli ai grandi

Alfredo80 02-07-2013 12.10.04

qui siamo su un forum che fa riferimento a Jovanotti; vedete lui stesso come è cambiato; questa è una parte di una sua intervista del 2002:"C´è come una guerra in atto tra chi crede che il mercato debba essere il fine, e chi crede che debba solo essere uno strumento per diffondere l´espressione. Io sono un musicista, devo vendere le mie canzoni e i miei concerti, ma quando ci sono i gelati che regalano i biglietti, o le canzoni che servono a vendere più gelati o telefonini, si finisce per screditare la musica. Io credo alla musica con la "M" maiuscola, perché la musica è stata quella che mi ha aiutato a cercare un´identità,". Adesso Jovanotti fa sponsorizzare il suo tour dalla multinazionale del petrolio ENI,è un pò più restio a parlare di problemi sociali, ambientali, dei problemi dell' Italia e del sud del mondo....vedete la sua musica, un tempo il messaggio che gridava in tv e nei concerti era: la storia ci insegna che non c'è fine all'orrore, la vita i insegna che vale solo l'amore" invece adesso: "ti porto via con me in questa notte fantastica".....

Jovarobby 02-07-2013 12.30.05

Io credo che Il Lorenzo con certi principi e morali sia rimasto tale uguale mentre artisticamente e' sicuramente cambiato ma non significa rinnegare un passato ma evolversi..e sicuramente non è uno che si tira indietro o si nasconde anzi..si esponeva prima,lo fa anche oggi..e comunque il centro della discussione e' un altro..

Alfredo80 02-07-2013 12.48.24

invece io credo che il rigore morale sia l'unica soluzione per il nostro paese e un cantante seguito come lorenzo, per tutto quello che ha fatto di sociale per il nostro paese debba essere uno sprono a un "pensare diversamente" come diceva Tiziano Terzani...l'evoluzione con sponsor l'Eni crea un pò di imbarazzo....

aural 03-07-2013 21.52.51

Citazione:

Originalmente inviato da Jovarobby (Messaggio 2289412)
Io credo che Il Lorenzo con certi principi e morali sia rimasto tale uguale mentre artisticamente e' sicuramente cambiato ma non significa rinnegare un passato ma evolversi..e sicuramente non è uno che si tira indietro o si nasconde anzi..si esponeva prima,lo fa anche oggi..e comunque il centro della discussione e' un altro..

Si espone incosa? Appoggiando Renzi...io,lo ricordo in corteoma Milano, a Genova....non penso che oggi lo farebbe!

aural 03-07-2013 21.58.29

Comunque a parte Lorsnzo, penso che ognuno di noi debba chiedersi per prima cosa se io per primo faccio tutto in maniera onesta e corretta per essere un buon italiano.

FABIO ROBERTO TOGNETTI 04-07-2013 09.24.30

Lorenzo si è imborghesito. E non lo dico come critica negativa, ma come realtà dei fatti. Un tempo, tra un pezzo e l'altro, c'era spazio per una cd canzone impegnata. adesso mi pare che sia un po' a corto di argomenti, che sia tramontata questa verve civica nelle sue canzoni. Magari mi sbaglio, ma, ad esempio, non vederlo sul palco della festa di emergency un segno lo dà. La mia impressione (quindi passibile di errore) è che su questo cambiamento ci sia la mano della casa discografica. Quando diventi un cantante di punta (e Lorenzo probabilmente in questo momento è il cantante che in Italia tira di più, come un tempo lo sono stati Vasco Rossi e Ligabue) diventi il cantante "di tutti" e non ti puoi limitare a rappresentare una parte di essi. Quindi il tuo impegno politico e civico si riduce a brevi commenti sulla cronaca (vogliamo parlare delle argomentazioni a supporto di matteo renzi!?!?), considerato il fatto che tanto di sei già sputtanato in passato e che quindi un piccolo margine di autonomia ce l'hai.

Io non ho comprato l'ultimo album ma ho tutti gli altri. A me quello che più dispiace è vedere ridotto lo spazio per le canzoni che "danno da pensare". Personalmente sono cresciuto con e grazie a Lorenzo. Se dovessi tornare oggi 12-13enne dubito che il Lorenzo attuale riacquisirebbe quel compito. Probabilmente lo metterei alla pari di Ramazzotti o Mengoni.


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 18.28.00.

Powered by vBulletin
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd