Visualizza messaggio singolo
  #1  
Vecchio 07-05-2007, 16.50.37
L'avatar di mattcameron
mattcameron mattcameron non Ŕ connesso
Forumista
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: il paese della fiaba
Messaggi: 8,739
mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!mattcameron reputazione Stellare !!!
Predefinito Basso confessa: una svolta nella lotta al doping?

Doping, Basso confessa e collabora
Di Rocco: "Ora non lasciatelo solo"




ROMA - Ivan Basso ha ammesso le proprie responsabilitÓ e ha deciso di collaborare con la procura antidoping del Coni. Il ciclista si era presentato spontaneamente per essere ascoltato nuovamente in merito all'Operation Puerto, l'inchiesta avviata dalla magistratura spagnola su una rete internazionale di doping. Il vincitore del Giro d'Italia 2006 era giÓ stato escluso dal Tour de France e sospeso dalla sua squadra, la Discovery Channel, alla quale aveva poi chiesto la rescissione del contratto. E' la prima volta che un ciclista italiano di alto livello fa ammissioni del genere. Pu˛ essere una svolta per uno sport segnato dal problema doping.

La procura del Coni ne ha dato la notizia con una nota: "Ivan Basso ha ampiamente ammesso le proprie responsabilitÓ relative all'Operacion Puerto e ha fornito la massima collaborazione per chiarire i fatti relativi al suo coinvolgimento". E ha precisato che il corridore, giÓ ascoltato mercoledý scorso, si Ŕ presentato spontaneamente per essere sentito di nuovo.

Il presidente della Federciclismo, Renato Di Rocco, si Ŕ mostrato soddisfatto degli sviluppi della vicenda e ha lanciato un appello: "Ivan ha fatto esattamente quello che tutti chiedevano a Pantani e che Marco non fece: ora, ve lo chiedo a nome del ciclismo, non lasciate solo Ivan Basso".

L'inchiesta. Repubblica ne aveva parlato giÓ il 24 aprile, in un articolo di Eugenio Capodacqua. La Procura del Coni ha chiesto ed ottenuto dal giudice spagnolo Antonio Serrano le sacche di sangue sequestrate al medico spagnolo Fuentes e appartenenti a "Birillo", soprannome dietro cui, secondo la Guardia Civil, si celerebbe l'identitÓ del varesino.

A trascinare Basso nella storia, alcuni documenti e alcune intercettazioni nelle quali apparirebbe come un "cliente" di Fuentes. Il sospetto Ŕ che sia proprio il vincitore del Giro 2006 il pi¨ volte citato "numero 2", nome in codice "Birillo", indicato nelle carte sequestrate. Relazione sempre negata dall'interessato. "Birillo", secondo la Guardia Civil, sarebbe in realtÓ il cane di Basso, ma il varesino avrebbe opposto addirittura un certificato di anagrafe canina in cui il suo cane compare come "Tarello".

Ci sarebbero anche documenti da cui risulta che "Birillo" si sarebbe recato a Madrid (nel novembre 2005), presso Merino Batres, un ematologo imputato nell'indagine spagnola. Inoltre, avrebbe pagato 35.000 euro per prodotti dopanti e 6.000 euro per la "tassa di Siberia", sigla in codice per il trattamento del sangue congelato. Se davvero "Birillo" Ŕ Basso sono guai seri. Come quelli che aspettano Floyd Landis, vincitore "sub judice" del Tour 2006: altri 7 suoi campioni prelevati alla "grande boucle" e analizzati in Francia sarebbero risultati positivi al testosterone sintetico.

(7 maggio 2007)
__________________
19.06.00 PEARL JAM, LJUBLJANA (SLO) 22.06.06 TOOL, BOLOGNA 16.09.06 PEARL JAM, VERONA 16.11.06 TOOL, JESOLO (VE) 02.09.07 NINE INCH NAILS (e TOOL), BOLOGNA JOVANOTTI SAFARI TOUR 2008 06.07.10 PEARL JAM (e BEN HARPER), VENEZIA 02.08.11 AFTERHOURS, SPILIMBERGO (PN) 03.09.11 GUCCINI (#9) 02.03.12 TEATRO DEGLI ORRORI, DEPOSITO GIORDANI (PN) 11.06.12 BRUCE SPRINGSTEEN, STADIO ROCCO (TS) 25.06.12 CHRIS CORNELL, CASTELLO DI UDINE 26.09.12 RADIOHEAD, VILLA MANIN (UD)
Rispondi citando