Discussione: Carta Azzurra
Visualizza messaggio singolo
  #8046  
Vecchio 08-10-2019, 22.02.15
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,610
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito diciannovesima scatola: Wipeout 2097

Copincollo anche per il 2097, ma da un altro thread:


Un paio di mesi dopo aver comprato il primo Wipeout per PC ed essermi definitivamente invaghito della sua colonna sonora (ma un anno prima di comprarne il cd "ufficiale", quello di cui ho appena parlato e che mi ha fatto scoprire i Manic Street Preachers) scoprii che l'anno prima era uscito un seguito: si chiamava Wipeout 2097 e c'era anche per pc. Così cooptai mia zia per il classico "tour dei negozi di videogiochi" che mi concedeva ogni tanto: se avevo un videogioco a cui tenevo particolarmente mi accompagnava in giro per tutti i negozi di videogiochi di Catania e se lo trovavo me lo regalava. Il giro classico prevedeva il negozio della mamma di Marti in via Canfora, poi un negozio in via Gorizia, uno in viale Africa, uno in piazza Galatea (l'unico che resiste ancora oggi, credo), uno in via Milo e chissà quanti altri che non ricordo. Ho speso (anzi, ho fatto spendere ai miei genitori e a mia zia) una fortuna in videogiochi, e ogni volta li pregustavo così tanto (mesi, a volte anni) che appena li avevo in mano non smettevo di giocarci finchè non avevo sviscerato ogni singolo bit. Non ho mai lasciato un videogioco a metà, così come un libro. Che, per inciso, per me sono entrambi esempi di arte.

Comunque, Wipeout 2097 era introvabile a Catania, così vidi su una rivista di videogiochi che lo vendevano per corrispondenza (ancora la compravendita su internet non esisteva, stiamo parlando di una vita fa) e quindi lo presi così. Arrivò a casa e ancora prima di giocarci ne ascoltai la colonna sonora. La pregustavo già, avendo letto che comprendeva nomi di enorme calibro, ma per mia grossa delusione i grandi nomi erano solo nella versione per Playstation. Quella per pc era curata soltanto dal solito Cold Storage (ovvero il sound engineer della Psygnosis, la casa produttrice del gioco), e se nel primo gioco aveva fatto un lavoro incredibile, in questo secondo mi lasciò completamente insoddisfatto. Moltissimi anni dopo, invece, riuscii a procurarmi il cd con la colonna sonora, come per il primo Wipeout, e comprendeva anche molte delle tracce della versione per Playstation. Anche in questo caso la qualità è di gran lunga inferiore rispetto a quella del primo capitolo, ma per Herd Killing dei The Future Sound Of London chiunque darebbe un braccio. O almeno, io lo darei.

Wipeout 2097 era molto più bello del primo, molto più rifinito, ma "durò pochissimo". Intanto quando lo comprai scoprii di avere bisogno di una scheda video 3D, che mi ero sempre rifiutato di comprare fino ad allora; la comprai, giocai e poi pochi mesi dopo aggiornai il pc e il gioco divenne misteriosamente ingiocabile: a differenza di qualsiasi altro videogioco, infatti, la velocità del gioco aumentò con la velocità del processore. E' una cosa paradossale, perché io tuttora riesco a giocare con giochi dei primissimi anni '90 senza problemi, e Wipeout 2097 invece si è rivelato ingiocabile (anche se è anni che non ci riprovo e magari ora qualcuno ha trovato una soluzione). Peccato, perché era splendido. Anche se la colonna sonora non era poi un granchè.



E comunque poi c'ho rigiocato e l'ho completato, qualche mese fa, dopo il primo Wipeout.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando