Discussione: Omofobia dilagante
Visualizza messaggio singolo
  #30  
Vecchio 15-08-2009, 02.37.23
L'avatar di <--- O . m . A . r --->
<--- O . m . A . r ---> <--- O . m . A . r ---> non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 29-02-2008
Messaggi: 401
<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso<--- O . m . A . r ---> ha molto di cui essere orgoglioso
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Francesca_9 Visualizza messaggio
Hai fatto l'esempio dell'inesistenza dell'egoismo in alcuni paesi Africani..io ho conosciuto una ragazza che è stata venduta dai genitori quando aveva 14 anni (o 15, non ricordo bene) perchè i soldi che gli offrivano erano per loro indispensabili, visto che avevano figli appena nati..questa ragazza si è dovuta inventare un lavoro, prostituendosi ecc e poi grazie ad un'associazione è riuscita a venirne fuori...adesso fa la volontaria in un'associazione che accoglie bambini provienenti dai campi profughi saharawi, e l'ho conosciuta proprio ad una cena con questi bimbi...però è anche vero che ho trovato una familiarità spaventosa, un'affetto increidibile..queste persone hanno voglia di raccontarsi, e soprattutto trasmettono una felicità che per me è un qualcosa di inimmaginabile...in Africa l'egoismo esiste, dettato da necessità di sopravvivenza ma esiste, però se devo essere sincera, esiste anche un amore splendido, magnifico.
Appunto.
E' un egoismo dettato dalla necessità di sopravvivenza, è un egoismo obbligato.
Ma ti posso assciurare che anche in quelle condizioni di necessità ci sono episodi di fratellanza.
E' il ricordo offuscato di un racconto di qualche anno fa...
mi raccontarono che in un villaggio povero era stato portato del cibo ( mi pare del riso) e mi è rimasta impresso che questo poco cibo era stato sparito tra tutti gli abitanti del villaggio.
Ora, questo è solo un ricordo di un racconto.
Ma anche se fosse come dici tu, non c'è paragone tra la realtà africana e quella occidentale.
Tra di noi vale "la legge del più forte".
Bisogna dimostrarci prepotenti e aggressivi per non rimanere fottuti.
Ti cito un pezzo del Jova...

"Di chi crede soltanto a questo dogma
Fotti per primo, o rimarrai fottuto
Io la coscienza a posto non ce l’ho
E fotto quasi sempre senza scopo
Perché la mia natura non è chiara
Sono allo stesso tempo gatto e topo"

E' il ritratto della società di oggi...
società, che parolona!
Più semplicemente è il ritratto della vita di tutti i giorni, dei rapporti tra gente comune, tra "amici"!
Essere prepotente, dimostrarsi superiore, essere gatto per non rimanere fottuto e per non essere topo!
E' questo l'egoismo, la sfiducia verso il prossimo, la superbia, il rancore...
e tutto ciò, sono sicuro, in Africa non esiste!
__________________
My friend is a friend of mine
My enemy is a friend of mine
Rispondi citando