Visualizza messaggio singolo
  #18  
Vecchio 17-10-2012, 11.10.23
L'avatar di Niela
Niela Niela non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 21-03-2012
Residenza: In fondo al mar del Salento ... nel blu dipinto di blu
Messaggi: 5,953
Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!Niela reputazione Stellare !!!
Predefinito E' una vita che ti aspetto - Fabio Volo

Ma chissà quando è il turno successivo.

Spesso dicevo che la vita era uno schifo. Anche quella frase mi stava fregando, perchè avrei dovuto dire."La mia vita è uno schifo". Allora, magari avrei iniziato a chiedermise potevo fare qualcosa per cambiarla. Se era tutta colpa del destino, del caso, della sfortuna, o se invece anch'io ne ero colpevole. Perchè dire che la vita fa schifo è come dire che non c'è niente che si possa fare. Che bisogna accettarlo come un dato di fatto imprescindibile. Fortuna che poi ho cambiato idea. Fortuna che ho capito che la mia vita ha un valore e quel valore glielo do io con le mie scelte e con il coraggio delle mie decisioni. Ho imparato a pormi una domanda ogni sera prima di addormentarmi: cosa hai fatto oggi per realizzare il tuo sogno, la tua libertà? Alla seconda sera in cui mi sono risposto:"Niente", ho capito quanto in fondo una parte del problema fossi io. Quindi, o smettevo di lamentarmi o iniziavo a darmi da fare.


Non c'è da capire, c'è da amare. Ma io non ne ero capace. Poi con il tempo ho imparato una cosa importante. Cambiare posto al cuore con il cervello. Ho imparato a pensare con il cuore e ad amare con la testa. Pensare con il cuore mi costringeva ad agire con amore. Ogni gesto, ogni azione che nasceva era un gesto d'amore. E ogni cosa da amare facendolo con la testa mi costringeva ad amare nel modo giusto. Prima, invece, tutto quello che amavo lo consumavo, lo bruciavo, lo usavo, lo invadevo. Amavo, ma non lasciavo spazio agli altri. Al loro modo di essere o al loro modo di amare. Li invadevo d'amore senza prendere in considerazione il loro spazio. E così, essendo convinto di amare tant, mi sembrava che loro non mi amassero abbastanza. Volevo essere amato con la stessa esagerazione. Ma ero io che sbagliavo, anche perchè non significa niente amare tanto o amare poco. Si può solo amare o non amare. [...] Amare con la testa non vuol dire essere razionali , ma vuol dire coltivare un' educazione al sentimento che non sarà mai distruttivo. Perchè l'amore, quando è distruttivo, non è amore.
__________________

Da pugliese e salentina...
ho il sole negli occhi
il mare nel sangue
e la passione nel cuore!

Ultima modifica di Niela : 17-10-2012 alle ore 11.25.59
Rispondi citando