Discussione: Carta Azzurra
Visualizza messaggio singolo
  #7717  
Vecchio 04-02-2019, 03.29.37
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,147
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito non dimentico più

Oggi ho letto delle catacombe di Venezia rappresentate nel videogioco di Indiana Jones e l'ultima crociata, e mi sono venute in mente le due volte che le ho visitate (finora): in un'imprecisata estate della prima metà degli anni '90, nella casa in campagna dei miei cugini, e nell'estate del 2003, al piano di sopra della mia casa in campagna, nel tentativo di recuperare i bei tempi andati. Sono le uniche due immagini che ho di quel gioco, e oggi ho realizzato che resteranno per sempre.
L'ho realizzato perché ho pensato a tutte le altre immagini degli altri videogiochi dei primi anni '90 sull'Amiga dei miei cugini, immagazzinate nel mio cervello assieme a micro-video, suoni e a volte odori, e ho pensato a quand'è stata la prima volta in cui ho pensato ad esse: estate 1998, la prima estate in cui ho provato "nostalgia", in cui ho capito di avere ricordi che non sarebbero più tornati. Seduto sull'altalena regalatami per il compleanno di due anni prima, ho fatto un elenco dei miei ricordi.
Vent'anni dopo, ho la certezza matematica di avere gli stessi ricordi. Le stesse immagini (e micro-video, ecc.) sono lì. Non ne ho di nuove, ovviamente, ma nel momento in cui ho archiviato quel periodo, quindi qualche anno dopo, ho memorizzato immagini (ecc.) che sono tutte, nessuna esclusa, ancora con me.
Potrei elencarle, assieme ad ogni videogioco di allora, ogni canzone, ogni momento coi miei cugini che è rimasto con me. E se sono passati quasi trent'anni e non se ne sono andati, allora forse non se ne andranno mai.

A meno che non mi ammali di Alzheimer. Sarebbe molto, molto ironico.

(post scritto ascoltando A/R Andata E Ritorno O.S.T. dei Motel Connection)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando