Discussione: Carta Azzurra
Visualizza messaggio singolo
  #7726  
Vecchio 08-02-2019, 04.08.44
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non č connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melče Island
Messaggi: 43,147
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito l'isola deserta: gruff rhys - american interior

Questo disco č meraviglioso per diverse ragioni, che da sole non giustificherebbero tanta meraviglia:
- racconta una storia bellissima, una storia vera accaduta due secoli fa negli Stati Uniti e che andrebbe approfondita;
- la approfondisce con un libro, un dvd, una app e soprattutto un concerto che, per chi l'ha visto (io!), completa il racconto presente sul disco;
- lo fa con delle bellissime canzoni, dei suoni malinconici ma splendidi, come la bellissima "Liberty is where we'll be" o la finale "Year of the dog";
- ha Kliph Scurlock alla batteria, appena licenziato (ingiustissimamente) dai Flaming Lips;
- Gruff Rhys č un grandissimo cantastorie.

Mancano le atmosfere pazze dei Super Furry Animals, ma visto che chissŕ se e quando pubblicheranno un altro album insieme, va bene anche questa (ennesima) incursione solista.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando