Discussione: Riforma Costituzionale
Visualizza messaggio singolo
  #5  
Vecchio 15-04-2016, 17.25.14
PENSIERI POSITIVI PENSIERI POSITIVI non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 21-09-2009
Residenza: ROMA
Messaggi: 1,463
PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!PENSIERI POSITIVI reputazione Stellare !!!
Invia un messaggio via MSN a PENSIERI POSITIVI
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da xigix Visualizza messaggio
mi sembra un quadro quantomeno esagerato.
il premio di maggioranza serve ad eliminare il solito problema della governabilità e si ottiene con il 40% dei voti in prima battuta. se non si raggiunge questa soglia allora i due partiti si "scontrano" e chi vince prende la maggioranza. poi non è che si rimane al potere fino all'arrivo di una rivoluzione. dopo il periodo normale di governo si rivota.
sicuramente molti aspetti sono migliorabili e vanno criticati però è un passo avanti vista la legge elettorale che abbiamo adesso.
Si ma quel 40% lo devi considerare su cittadini aventi diritto al voto al netto degli astensionisti che sono in vorticosa ascesa...quindi fatti due conti
Per garantire la governabilità e la rappresentatività sarebbe stata molto meglio la lege elettorale vigente nei grandi comuni (con il doppio turno e le preferenze)...questa legge elettorale non rispetta pienamente neanche le indicazioni dela consulta (che aveva dichiarato incostituzionale quella precedente)
Inoltre è vero che si rivita ma con una maggioranza secca nessuno impedisce di farsi delle leggi ad hoc per eliminare la concorrenza (vedi il buon Putin che regan incontrastato in una democrazia )


Citazione:
Originalmente inviato da matteo89 Visualizza messaggio
Quindi, se ho capito bene, il problema vero è la legge elettorale più che la riforma della costituzione in sé. Giusto?
In verità sono problematiche, come scritto sopra,anche
-mancanza di rappresentatività democratica
-velocità di approvazione di una legge (che può avvenire sulla spinta emotiva di un accadimento...e con i tanti fomentatori in giro vorrei evitarlo)
-garanzia dell'immunità ai consiglieri regionali che sono la categoria politica più inquisita al momento

per non parlare del fatto che di fronte ad una netta diminuzione di democrazia non otteniamo grandi benefici economici

Secondo me la diminuzione del numero dei parlamentari e del loro stipendio avrebbe garantito maggior risparmio con uguale livllo di democrazia
Rispondi citando