Discussione: Carta Azzurra
Visualizza messaggio singolo
  #7970  
Vecchio 17-08-2019, 11.44.21
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non  connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Mele Island
Messaggi: 43,472
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito dopo lo scorso post

Non era la prima volta che avessi deciso di scegliere la musica da ascoltare in base al libro che stavo per leggere: andando a memoria (e senza garanzie di completezza), era gi capitato con "Les fleurs bleues" di Stefano Bollani leggendo "I fiori blu" di Raymond Queneau (il disco stato dichiaratamente composto col libro in mente), con gli 883 leggendo "Per prendersi una vita" di Max Pezzali (la voce la stessa), con i Clash leggendo "La banda dei brocchi" di Jonathan Coe (il libro ambientato in quegli anni), con i Cardigans leggendo "Che ne stato di te, Buzz Aldrin?" di Johan Harstad (i titoli dei capitoli sono i nomi degli album del gruppo) e recentemente con Emiliana Torrini, Lay Low e i Benny Crespo's Gang leggendo "Il libro dei vulcani d'Islanda" di Leonardo Piccione (sono tutti artisti svedesi).
Non era la prima volta, ma non mi era mai capitato con tanta perfezione.
Ho letto ogni singola riga di Annientamento, il primo romanzo della Trilogia Dell'Area X di Jeff Vandermeer, con la musica dei Future Sound Of London, ed stata un'esperienza trascendentale. La musica del duo inglese si sposava alla perfezione con l'ambientazione un po' distopica, un po' fantascientifica, un po' geneticamente modificata, un po' biologicamente distorta del libro. Sono entrato perfettamente dentro al libro, e un po' merito del libro, ovvio, ma anche merito dell'immedesimazione datami dalla musica.

Un "bravo" a me per aver avuto l'intuizione del collegamento.
Un "bravissimi" a Jeff Vandermeer, Brian Dougans e Gaz Cobain per aver scritto quel libro e prodotto quella musica.

(post scritto ascoltando Hei Vidal! dei Ffa Coffi Pawb)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando