Discussione: Niccolò Fabi
Visualizza messaggio singolo
  #49  
Vecchio 23-12-2012, 02.33.03
L'avatar di FABIO ROBERTO TOGNETTI
FABIO ROBERTO TOGNETTI FABIO ROBERTO TOGNETTI non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 05-11-2000
Messaggi: 14,808
FABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

ho ripreso Niccolò Fabi dopo un po' di tempo. Avevo acquistato l'ultimo cd, ma senza prestarvi particolare ascolto. Oggi invece avevo voglia di ascoltarlo e invece di mettere la funzione random al lettore usb in auto, ho selezionato la cartella Fabi.

Mentre lo ascoltavo pensavo questo. Di Fabi non mi piace l'intera produzione. Ci sono album che ascolto raramente, canzoni che mi sembrano meri "riempitivi". Però disseminati qua e là ci sono veri capolavori. Canzoni che si sono tatuate nella mia carne, che sento mie, che mi fanno riflettere e star bene. Anche quelle più tristi. Perché è bello sapere che c'è chi riesce a descriverti l'anima (che paroloni stanotte), che riesce ad allineare la tua emotività a quello che stai canticchiando. Rientrando a casa stasera ho urlato (non uso il termine cantare che per quanto mi riguarda è un parolone) costruire, milioni di giorni, oriente, ostinatamente, fino alle ultime ecco e una buona idea.

Insomma, forse Niccolò è proprio il mio autore preferito, quello che mi descrive meglio.

eppoi, anche nelle interviste, non è mai banale, scontato o elementare.
__________________
il mio blog



‎"Io sono anche fazioso, ci sono persone che non mi piacciono e la mia più grande preoccupazione è farglielo sapere."
(Enzo Biagi)



Non reputazioni, ma opere di bene
Rispondi citando