Discussione: Carta Azzurra
Visualizza messaggio singolo
  #7279  
Vecchio 03-06-2018, 23.52.57
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 è connesso ora
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,269
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito l'angolo della lettura

Siamo entrati a casa sua dopo una serata passata a mangiare, bere ma soprattutto parlare, e non so perché per quale motivo mi abbia detto "ho fatto come ha fatto tua mamma, in bagno ho preparato un angolo con delle cose da leggere durante...l'attesa". Ho sorriso e per curiosità sono andato a vedere quali libri/riviste/giornali avesse messo lì, nell'angolo della lettura accanto al gabinetto. Nel mio bagno a casa di miei ci sono ormai gli stessi libri da anni: qualche libro di barzellette che non fanno ridere, qualche vecchio libro della rivista a fumetti delle Giovani Marmotte, ogni tanto un numero più o meno recente di Vanity Fair.
Ma niente potrà mai superare l'angolo della lettura di casa di Ale.

Quattro libri, uno accanto all'altro. In ordine cronologico: Stessa Storia Stesso Posto Stesso Bar di Max Pezzali, regalato da me; Per Prendersi Una Vita di Max Pezzali, regalato da me; I Cowboy Non Mollano Mai di Max Pezzali, regalato da me; La Macchina Del Tempo di Gabriele Mirabella, regalato da me in una versione "personalizzata" con evidenziati i titoli dei paragrafi che parlano anche di lui, del destinatario del regalo, del creatore dell'angolo della lettura più personale del mondo.
E poi un grosso quadernone ad anelli, quello che gli ho regalato per i suoi trent'anni e che a quasi nove anni dalla creazione considero ancora il più bel regalo che abbia mai fatto. Ci siamo noi lì dentro, in quel bagno ma sopratutto in quel quaderno, e la storia di quel quaderno l'ho raccontata per filo e per segno qui dentro.
Ci tornerò l'anno prossimo, per i dieci anni. Intanto so che è al sicuro, nella sua "nuova" (ma temporanea?) casa.

Mi sono emozionato davvero. Ho capito che seminare a volte crea piante che sfioriscono rapidamente o che neanche nascono, ma alcune mie semine sono state particolarmente proficue. Questa, ad esempio.

(post scritto ascoltando Gnosi Delle Fanfole di Stefano Bollani)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando