Discussione: Carta Azzurra
Visualizza messaggio singolo
  #8010  
Vecchio 19-09-2019, 00.00.25
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,807
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito la prima scatola: 3D Lemmings

Partenza col botto, ma del resto i numeri vengono prima delle lettere, quindi è la scatola più a sinistra.
Partenza col botto intanto perché è una di quelle che viene più da lontano, più precisamente dal Virgin Megastore di Londra, lo stesso dove quattro anni dopo avrei comprato 7 dischi tra album e singoli. Ma 3D Lemmings lo presi nel 1998, nella giornata libera della mia prima terrificante vacanza studio londinese, ovvero uno dei periodi più tragicamente surreali della mia vita. Per fortuna, però, non legai il gioco a quella vacanza.
La parte frontale della scatola raffigura un simpatico omino dai capelli verdi, cioè il mio avatar ovunque (qui, Facebook, Skype, il mio portachiavi, una mia maglietta). Non l'ho scelto in quanto rappresentante del gioco ma in quanto perfettamente rappresentante di me stesso: come mi disse una volta Carmelo Mazzella, stimato forumista, "è come te, colorato e malinconico". Eccomi, sono io.

Comprai 3D Lemmings per una serie di motivi. Innanzitutto sarebbe stato il mio ennesimo Lemmings (avevo già il primo, di cui ho ancora il floppy originale, e avevo già Lemmings Christmas, comprato anch'esso originale ma la cui scatola è andata perduta nel corso degli anni), e poi c'avevo già giocato, sulla Playstation di mio cugino Marco, e lo adoravo. Adoravo le sue "musichette stupide" (una delle cose che mi piace di più suonare al pianoforte, devo ammetterlo), oltretutto "a tema": c'è quella militare, quella da circo, e poi c'è quella medievale, classicheggiante, per la quale tanti anni fa un mio cugino mi prese in giro mentre la ascoltavo dallo stereo (si potevano ascoltare le colonne sonore dei videogiochi nello stereo, quando venivano pubblicati su cd e non su dvd) dicendomi "che palle che sei, ascolti solo musica classica".
E poi c'è il gioco, che è riuscito a far evolvere in maniera radicale il concetto della serie senza però tradirlo. Non è mai piaciuto a nessun altro oltre a me, ma Lemmings è un capitolo della "storia della mia solitudine". Non è capitato per tutti i videogiochi, ma per quello sì.

(post scritto ascoltando Pang! di Gruff Rhys)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando