Forum Soleluna  

Torna indietro   Forum Soleluna > Forum Generale

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
  #141  
Vecchio 10-02-2020, 11.57.31
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 2,924
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bastiano Visualizza messaggio
il coronavirus ha ucciso circa 600 persone. Sicuramente aumenteranno. Però quello che dovrebbe spaventarci davvero non lo consideriamo. Abbiamo paura della Cina ma continuiamo a mangiare dolci e carne e insaccati e a bere bevande zuccherate e alcool e a drogarci. 600 persone in una popolazione di più di un miliardo. E' colpa di internet?
La paura non è quasi mai proporzionata al numero di morti.
La paura è dovuta al fatto che un virus può contagiare e uccidere chiunque e in qualsiasi momento, e quindi nessuno si sente al sicuro.
Dovessimo ragionare in proporzione allora, oltre a seguire tutti una dieta sana, non dovremmo più guidare l'auto.
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #142  
Vecchio 10-02-2020, 18.26.56
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Gritti Visualizza messaggio
La paura non è quasi mai proporzionata al numero di morti.
La paura è dovuta al fatto che un virus può contagiare e uccidere chiunque e in qualsiasi momento, e quindi nessuno si sente al sicuro.
Dovessimo ragionare in proporzione allora, oltre a seguire tutti una dieta sana, non dovremmo più guidare l'auto.
Questa è la tua versione. Invece la mia versione è che quarto o quindi o sesto potere hanno la possibilità di far preoccupare senza in modo eccessivo.. Di influenza normale probabilmente solo in Italia è già morta più gente. Poi non è tanto seguire o meno una dieta sana. Nonostante i milioni di morti in questi casi c'è sempre l'ironia. Il tipo ciccione simpatico. L'alcolizzato simpatico. Centinaia di morti o anche migliaia e sembra che dobbiamo morire tutti da un giorno all'altro. Guardare certi film non aiuta. Soprattutto quello con Will Smith Io sono leggenda. Per me la paura o la giusta preoccupazione devono essere proporzionati al numero dei morti. O di malati.
Rispondi citando
  #143  
Vecchio 10-02-2020, 22.31.31
L'avatar di hime*
hime* hime* non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 22-10-2007
Residenza: Castello Ululì
Messaggi: 5,533
hime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobalehime* reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito fanno più vittime i bias che i virus

CONVINTI A SPROPOSITO
Annamaria Testa

Noi valutiamo le cose (la loro gravità, la loro importanza, la loro verità) in base a quello che ne sappiamo. E poi decidiamo di conseguenza.

Negli ultimi anni, per fortuna, molte persone sono diventate consapevoli di quanto siano diffuse, pervasive e pericolose le fake news. Di quanto spesso sia difficile distinguere il falso dal vero (non illudiamoci: con la diffusione dei video falsi – i deep fake – lo sarà sempre di più). E di quanto sia faticoso, ma necessario, verificare le fonti e controllare i dati. Questo aiuta a non farsi manipolare e a decidere a ragion veduta.

Ma contrastare le fake news non basta.

Rapporti non lineari
È anche indispensabile fare un esercizio di pensiero critico per quanto riguarda, per esempio, le relazioni di causa-effetto. Per dire: se, un attimo dopo che Tizio ha premuto l’interruttore del soggiorno, si accende il lampadario e contemporaneamente lui riceve una telefonata dal figlio che sta a Detroit, Tizio può ragionevolmente pensare che il suo gesto sia causa del primo effetto, e non del secondo.

Purtroppo, però, i rapporti di causa-effetto non sempre sono così trasparenti e lineari. D’altra parte la nostra mente ha la tendenza a cercare schemi e correlazioni tra i fatti. La ricerca ossessiva di schemi, al di là di ogni evidenza o ragionevolezza ha un nome, patternicity (online lo trovo tradotto con “schemicità”).

In sostanza, noi tendiamo a vedere cause anche là dove ci sono solamente casualità o coincidenze. Se, per puro caso, una seconda volta che Tizio accende la luce gli ritelefona il figlio da Detroit, Tizio potrebbe cominciare a pensare che ci sia qualche sorta di legame tra i due eventi. E potrebbe perfino, il giorno dopo, accendere nuovamente la luce perché così, vedi mai, magari il figlio gli ritelefona.

Certo, questo della telefonata è un esempio estremo. Ma sta di fatto che noi cerchiamo sempre cause per gli eventi virtuosi che vorremmo favorire e per quelli dannosi che vorremmo sfavorire. E sta di fatto che il fenomeno della ricerca spasmodica di relazioni di causa-effetto (causal illusion, o illusion of causality) dà luogo a ragionamenti di carattere superstizioso o pseudoscientifico.

In molti ambiti, da quello medico a quello economico e sociale, può portarci ad avere percezioni fallaci e quindi a prendere decisioni sbagliate. Può anche spingerci a esprimere giudizi avventati o a condividere teorie complottiste. Ad accettare e promuovere stereotipi perversi , giusto per esorcizzare gli effetti dannosi che a quello stereotipo abbiamo ingiustamente collegato.

Basti ricordare, tra i tanti, il feroce stigma di essere madri-frigorifero (nel senso di gelide e perfezioniste) che per decenni ha ingiustamente perseguitato le mamme di figli con disturbi dello spettro autistico, accusate di essere causa primaria della condizione delle loro creature.

Una volta che ci siamo convinti di qualcosa facciamo fatica a rimetterlo in discussione
Sui falsi rapporti di causa-effetto c’è un’amplissima letteratura, e qui mi limito solo a citare un fatto curioso: sembra che pensare in una lingua straniera (non importa di quale lingua si tratti) aiuti a essere più razionali e meticolosi, a stabilire in modo meno automatico rapporti di causa-effetto e a esprimere giudizi più equilibrati.

Tra i possibili motivi: riduzione dell’impatto emotivo, incremento della capacità di pensiero astratto, necessità di pensare più lentamente e quindi in modo più accurato. In ogni caso, questa potrebbe essere una buona strategia per prendere decisioni migliori. Oltre che un ottimo incentivo per studiare una lingua straniera.

Ma anche stare attenti ai falsi rapporti di causa-effetto non basta.

Distorsione percettiva
Una volta che ci siamo convinti di qualcosa, e perfino se molte evidenze ci dicono che si tratta di un convincimento discutibile o del tutto infondato, facciamo fatica a rimetterlo in discussione. Da una parte, tendiamo a cercare conferme di ciò di cui siamo convinti. Dall’altra, tendiamo a sottovalutare o a ignorare tutto ciò che contraddice la nostra convinzione.

È il bias di conferma (confirmation bias) che, per esempio, quando siamo in rete ci porta a isolarci in una _[echo chamber](https://en.wikipedia.org/wiki/Echo_chamber_(media))__:_ una camera dell’eco in cui risuonano solo notizie che sono conformi alla nostre attese, opinioni che sono simili alle nostre e che noi siamo felici di condividere, commenti che risuonano con le nostre posizioni. E che proprio in quanto tali ci appaiono ragionevoli, apprezzabili, logici e perfino più simpatici.

C’è un ulteriore elemento fuorviante a cui stare attenti.

Ed è forse il più insidioso.

Noi tendiamo a sovrastimare in termini di importanza e di rilevanza i fatti e i dati a cui siamo esposti più di frequente o con maggior enfasi e intensità.

In sostanza, tendiamo a farci condizionare, nei nostri giudizi, dalle ultime notizie (sono quelle di cui abbiamo una memoria più fresca e dettagliata), o dalle notizie che vengono date con maggior rilievo, o da quelle a cui siamo esposti più spesso. Così può succedere che (ne ha parlato ampiamente il premio Nobel Daniel Kahneman) tendiamo a giudicare la probabilità di un evento in base a quanti esempi di quell’evento ci vengono in mente. È il bias della disponibilità.

Per esempio: i disastri aerei sono ampiamente ripresi e narrati dai mass media proprio perché sono molto rari e molto drammatici. Gli incidenti stradali, molto più frequenti e con meno vittime, di solito suscitano un’attenzione assai più limitata e meno prolungata nel tempo.

Il risultato è però una distorsione percettiva, che porta molte persone a essere terrorizzate dai viaggi in aereo. Eppure, il rischio di morire in un incidente aereo è enormemente inferiore a quello di morire guidando un’auto, e anche a quello di essere travolti da un’auto come pedoni.

Confrontare le opinioni
Può anche succedere che giudichiamo la gravità di una situazione in base al tono alllarmato e drammatico e alla frequenza con cui i mezzi d’informazione ci parlano di quella situazione.

È esattamente quanto può avvenire con la percezione della criminalità. Come ricorda Milena Gabanelli, “nel 2017 il tema ‘criminalità’ è comparso nel 17,2 per cento dei programmi della principale tv francese, nel 26,3 per cento di quella britannica, nel 18,2 per cento di quella tedesca e nel 36,4 per cento dei cinque principali telegiornali italiani”.

Risultato: “Il 78 per cento degli intervistati in un’indagine degli stessi mesi ritiene che la criminalità in Italia sia cresciuta rispetto a cinque anni prima”.

Naturalmente non è vero, e di fatto l’Italia continua a essere uno dei paesi più sicuri dell’Unione europea.

In sintesi: va bene se stiamo attenti alle fake news. Va meglio se stiamo anche attenti al falsi rapporti causa-effetto, specie quando si tratta di dar la colpa di qualcosa a qualcuno.

Va meglio ancora se ci ricordiamo che le prime cose che ci vengono in mente perché continuano a girare sui mass media non sono necessariamente le più drammatiche o le più importanti. E va benissimo se ci manteniamo dispostti a confrontare le nostre opinioni, e non pretendiamo di aver ragione a ogni costo, e contro ogni evidenza.


https://www.internazionale.it/opinio...i-a-sproposito
__________________
******

DENTRO LA MIA TESTA CI SON PIU' BESTIE CHE NELLA FORESTA...
Rispondi citando
  #144  
Vecchio 11-02-2020, 10.23.27
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 2,924
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bastiano Visualizza messaggio
Questa è la tua versione. Invece la mia versione è che quarto o quindi o sesto potere hanno la possibilità di far preoccupare senza in modo eccessivo..
Può anche darsi che sia così, ma allora spiegami perchè un "potere" dovrebbe spaventare oltremisura la popolazione mondiale? cosa ne trarrebbe?

Citazione:
Originalmente inviato da Bastiano Visualizza messaggio
Nonostante i milioni di morti in questi casi c'è sempre l'ironia. Il tipo ciccione simpatico. L'alcolizzato simpatico. Centinaia di morti o anche migliaia e sembra che dobbiamo morire tutti da un giorno all'altro.
Il discorso del "simpatico" non l'ho capito, sul "sembra che dobbiamo morire da un giorno all'altro" hai centrato il punto. Con le cause di morte più comuni ci conviviamo ogni giorno e quindi ci fanno un po' meno paura, il coronavirus ieri non c'era, oggi c'è. Il rischio di essere contagiati per quanto statisticamente minimo, esiste. Questo fa paura: è letale, è nuovo, non si sa se e quando sarà fermato.

Citazione:
Originalmente inviato da Bastiano Visualizza messaggio
Per me la paura o la giusta preoccupazione devono essere proporzionati al numero dei morti. O di malati.
Personalmente, l'unico accorgimento che ho praticato per evitare di essere contagiato, è quello di evitare un viaggio a Wuhan in questi giorni
Se è vero quello che dici, dovresti avere il terrore durante ogni viaggio in auto, la principale causa di morte in Italia dopo l'arresto cardiaco è l'incidente stradale (l'avevo letto anni fa su un giornale, magari ora le statistiche sono cambiate).
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #145  
Vecchio 11-02-2020, 16.53.46
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da hime* Visualizza messaggio
Va meglio ancora se ci ricordiamo che le prime cose che ci vengono in mente perché continuano a girare sui mass media non sono necessariamente le più drammatiche o le più importanti. E va benissimo se ci manteniamo dispostti a confrontare le nostre opinioni, e non pretendiamo di aver ragione a ogni costo, e contro ogni evidenza.


https://www.internazionale.it/opinio...i-a-sproposito
Ecco.
Rispondi citando
  #146  
Vecchio 11-02-2020, 17.22.51
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Gritti Visualizza messaggio
Può anche darsi che sia così, ma allora spiegami perchè un "potere" dovrebbe spaventare oltremisura la popolazione mondiale? cosa ne trarrebbe?

Il discorso del "simpatico" non l'ho capito, sul "sembra che dobbiamo morire da un giorno all'altro" hai centrato il punto. Con le cause di morte più comuni ci conviviamo ogni giorno e quindi ci fanno un po' meno paura, il coronavirus ieri non c'era, oggi c'è. Il rischio di essere contagiati per quanto statisticamente minimo, esiste. Questo fa paura: è letale, è nuovo, non si sa se e quando sarà fermato.
Personalmente, l'unico accorgimento che ho praticato per evitare di essere contagiato, è quello di evitare un viaggio a Wuhan in questi giorni
Se è vero quello che dici, dovresti avere il terrore durante ogni viaggio in auto, la principale causa di morte in Italia dopo l'arresto cardiaco è l'incidente stradale (l'avevo letto anni fa su un giornale, magari ora le statistiche sono cambiate).
Uhm. La prima domanda facciamo che te la rifai da solo e ti rispondi perché da quello che scrivi si capisce che sei molto intelligente. Magari apri anche una sola pagina internet a caso in cui ti viene detto che tizio è morto o che è stato raggirato o che è malato o che ha subito un grave lutto o che ha trovato qualcosa di miracoloso. I media vivono di pubblicità. La pubblicità paga chi ha visibilità. le tragedie danno visibilità. False o vere che siano. Per le false spero che tanti abbiano smesso di crederci ma so che non è così. I media sono in mano alla politica. Governo rosso e un giornale nero deve dirci che tempo un mese e dobbiamo tutti suicidarci. Giornale che magari riceve soldi dalla Bayern o simili e ci mostra qua e là qualche pubblicità con i modi più rapidi e indolori per morire. O che addirittura ci fanno morire allegri. Vabbè. Ti ho spiegato io un po' di motivi per cui i media devono terrorizzarci.
Il discorso del simpatico è che anche se si sa che l'obesità ci rende malati, infelici e ci fa morire prima il ciccione è simpatico. E' sempre allegro. Le grigliate ci danno serenità in famiglia. Il mc donald ci da il regalino. E si cerca di rendere antipatici quelli che dicono il contrario. Si prendono in giro. I vegetariano stanno bene. I ciccioni no. Ma si massacrano i vegetariani che magari cercano crescere i figli con questo sistema alimentare. "Se non vuoi mangiare carne sono cavoli tuoi ma i figli non c'entrano niente". I bambini vegetariani no. I bambini ciccioni si.
Le paure. La paura più grande credo possa considerarsi la morte. Poi la malattia o qualsiasi cosa ci renda non autosufficienti. La miseria. La solitudine. Cosa scateni la nostra paura spesso è misterioso. La claustrofobia per qualcuno è legata proprio alla paura della bara. In ogni caso spaventare ti fa avere attenzione. Se usi solo questo mezzo per attirarla alla lunga avrai solo un certo tipo di persone al seguito. I morbosi. Quelli che devono leggere sempre qualcosa di tragico. I barbaradursisti. Stessa cosa se si usa qualcosa che possa commuovere. Da diversi anni ci vuole la ggente. Ci vogliono le persone ignoranti e stupidotte che servono o a farci sentire migliori o a a farci immedesimare. Laurenti con Bonolis. La Cipollari con la De Filippi. In studio si deve dare la parola al pubblico. In ogni caso quarto o quinto o sesto o altro potere usano qualsiasi mezzo conoscano per avere visibilità. La normalità non ha successo.
Il coronavirus più letale in Italia al momento è ancora questo
Rispondi citando
  #147  
Vecchio 11-02-2020, 17.24.53
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

sono partito per la tangente. colpa del sonno. quindi probabilmente ho scritto anche tante boiate..
Rispondi citando
  #148  
Vecchio 11-02-2020, 17.35.18
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Ancora un anno nero per le morti in Italia. Nell'inverno che si sta concludendo c'è stato un altro boom dei decessi dopo quello del 2015. Vittime, in particolare, gli ultra sessantacinquenni. La scarsa diffusione del vaccino tra gli anziani e un'influenza molto aggressiva hanno condizionato pesantemente il dato epidemiologico. In Italia c'è stato il 15% in più di ultra sessantacinquenni morti rispetto a quelli attesi, cioè circa 3mila decessi imprevisti nelle 19 città prese come campione per studiare i numeri in tempo reale. Roma, Torino, Genova, Trieste, Firenze, Napoli, Bari, Cagliari, Catanzaro: nei centri esaminati vivono circa il 15% degli italiani. "Possiamo stimare quindi un dato nazionale di morti in eccesso tra 15 e 20 mila - spiega il presidente dell'Istituto superiore di sanità Walter Ricciardi - Anche se bisogna avere qualche precauzione a fare la proiezione dei 3mila di partenza perché nei centri urbani il rischio di mortalità, anche per l'influenza, è diverso da quello di paesi e aree rurali".
Rispondi citando
  #149  
Vecchio 11-02-2020, 17.40.34
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

"Possiamo stimare quindi un dato nazionale di morti in eccesso tra 15 e 20 mila"

Io mi immagino se dal primo di questi morti si fosse iniziato a fare come con il coronavirus. Collegamenti nelle città in cui muore qualcuno. Aggiornamenti giornalieri. Parenti che piangono "Fino a ieri stava benissimo" "glielo avevo detto di vaccinarsi" "glielo avevo detto di non vaccinarsi" Vespa in studio con anziani più giovani di lui ma non troppo in forma. La D'Urso in collegamento con l'ospizio "Attenzione! Quel vecchio mi sembra stia morendo!"
Rispondi citando
  #150  
Vecchio 26-02-2020, 12.04.35
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 2,924
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Gritti Visualizza messaggio
Personalmente, l'unico accorgimento che ho praticato per evitare di essere contagiato, è quello di evitare un viaggio a Wuhan in questi giorni
e a Codogno
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #151  
Vecchio 26-02-2020, 15.38.49
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Gritti Visualizza messaggio
e a Codogno
Spero tu non avessi in mente di fare un viaggio vicino al lago di Garda...
Rispondi citando
  #152  
Vecchio 26-02-2020, 15.53.53
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 2,924
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bastiano Visualizza messaggio
Spero tu non avessi in mente di fare un viaggio vicino al lago di Garda...
Non c'è bisogno, il contagio più vicino è a 5 km da casa mia
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #153  
Vecchio 26-02-2020, 15.56.21
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Gritti Visualizza messaggio
Non c'è bisogno, il contagio più vicino è a 5 km da casa mia
So di uno che col vento a favore e in discesa sputa fino a 6 km di distanza.
Rispondi citando
  #154  
Vecchio 26-02-2020, 15.58.45
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 2,924
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Bastiano Visualizza messaggio
So di uno che col vento a favore e in discesa sputa fino a 6 km di distanza.
Per fortuna per arrivare a me dovrebbe sputare in salita
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #155  
Vecchio 26-02-2020, 16.04.36
L'avatar di Bastiano
Bastiano Bastiano non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 07-02-2001
Messaggi: 16,530
Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!Bastiano reputazione Stellare !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Gritti Visualizza messaggio
Per fortuna per arrivare a me dovrebbe sputare in salita
Una fortuna per tutto il forum. i 7 che scrivono ancora devono vivere a lungo!
Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 00.25.36.