Forum Soleluna  

Torna indietro   Forum Soleluna > Forum Attualità

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
  #1  
Vecchio 23-10-2006, 11.33.26
L'avatar di ciaira79
ciaira79 ciaira79 non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 10-05-2002
Residenza: Torino
Messaggi: 3,171
ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!ciaira79 reputazione Totale !!!
Invia un messaggio via MSN a ciaira79
Predefinito Un mondo con meno amicizia. Allarme da Londra: sempre più soli

Tanto lavoro e iper-competitivo, molto tempo con internet: e un sociologo calcola che in vent'anni i rapporti di confedenza profonda si sono dimezzati
"Un mondo con meno amicizia"
Allarme da Londra: sempre più soli


LONDRA - Chi trova un amico, afferma il noto proverbio, trova un tesoro. Ma è una fortuna che capita sempre più di rado. L'aumento delle ore lavorative in una società iper-competitiva e l'avvento di Internet come compagno inseparabile del tempo libero hanno creato una generazione di giovani uomini quasi privi di autentici amici, rivela un'indagine pubblicata dal Sunday Times di Londra. Vent'anni or sono, un rapporto sull'amicizia rivelò che gli uomini avevano una media di quasi quattro amici ciascuno (3,5 per l'esattezza). Oggi un sociologo della Duke University ha rifatto lo stesso sondaggio e ha scoperto che la media è scesa a due amici ai quali ogni uomo sente di poter confidare qualunque segreto.
Significa che tra il 1986 e il 2006 gli amici "veri", quelli su cui si può contare e a cui si può dire tutto, si sono quasi dimezzati; e un quarto degli interpellati confessano sconsolatamente di non avere più nemmeno un amico degno di questo nome. Lo studio registra un numero di strette amicizie leggermente superiore fra le donne, ma anche per loro la tendenza appare al ribasso.
Le fasce d'età più prive di amici sono quella tra i venticinque e i trentacinque anni, in cui uomini e donne si concentrano sulla carriera e sulla famiglia da formare, perdendo gradualmente contatto con i compagni di scuola e d'università, ovvero con i grandi amici della gioventù; e quella dei pensionati che vivono a lungo, i cui amici di una vita scompaiono poco per volta lasciandoli soli.
Il vuoto lasciato dagli amici, indica la ricerca, viene in parte rimpiazzato da una moltitudine di rapporti "semi distaccati" con colleghi di lavoro e genitori di bambini che vanno alla stessa scuola dei propri figli; oltre che dalle "chat room" e dai "forum" su Internet. Ma, riconoscono tutti, non è la stessa cosa dell'amico del cuore con cui si andava al pub o al bar, facendo tardi parlando di sport, politica, fatti personali.
Il numero delle "conoscenze" è alto: ognuno di noi ha rapporti di qualche tipo con settecentocinquanta persone. Nella stragrande maggioranza dei casi, tuttavia, queste non superano il "test della fiducia", l'elemento che distingue un'amicizia sincera da una conoscenza occasionale priva di valori e sentimenti. Vent'anni fa, la maggior parte degli interpellati diceva che la persona al mondo di cui si fidava di più era un amico, o un'amica se la domanda era posta a una donna. Oggi la maggioranza ripone più fiducia nel coniuge, forse anche perché non ha altre persone vicine con cui intrattiene rapporti profondi.
"E' diventato difficile per un uomo avere buoni amici", conferma al Sunday Times Simon Kassander, un attore 27enne. "Io sono molto socievole, vado fuori un sacco, vedo tanta gente, ma mi accorgo che sono passati almeno sei mesi dall'ultima volta che ho passato una sera con un vero amico. Facciamo tutti vite sempre più indaffarate, e tra lavoro, amore, famiglia, la prima cosa che tagliamo è l'amicizia. Col risultato, quando hai bisogno, di ritrovarci soli. Dopo l'università, del resto, è difficile fare nuovi amici. Negli ultimi quattro anni ho conosciuto un solo nuovo amico, e la ritengo già una fortuna".
Concorda Amy Jenkins, produttrice televisiva, 35 anni, marito, due figli: "Quando metti su famiglia, rinunci quasi senca accorgertene a coltivare le amicizie. Molte delle mie serate fra amiche di una volta vertevano su come trovare l'uomo giusto, ma adesso siamo tutte mogli e madri, e a quanto pare non abbiamo più molto di cui parlare".


ho trovato questa notizia per caso su Repubblica.
che ne pensate?
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 23-10-2006, 11.35.05
L'avatar di FABIO ROBERTO TOGNETTI
FABIO ROBERTO TOGNETTI FABIO ROBERTO TOGNETTI non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 05-11-2000
Messaggi: 14,808
FABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobaleFABIO ROBERTO TOGNETTI reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

che quel sociologo ha scoperto l'acqua calda
__________________
il mio blog



‎"Io sono anche fazioso, ci sono persone che non mi piacciono e la mia più grande preoccupazione è farglielo sapere."
(Enzo Biagi)



Non reputazioni, ma opere di bene
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 24-10-2006, 11.35.50
L'avatar di giuliagra
giuliagra giuliagra non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 31-12-2001
Residenza: la città eterna
Messaggi: 8,848
giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!giuliagra reputazione Stellare !!!
Predefinito

in effetti è una cosa facilmente riscontrabile
__________________
La Valigia

Non dire le bugie
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 24-10-2006, 16.06.26
L'avatar di BIKO
BIKO BIKO non è connesso
Registered User
 
Data registrazione: 29-07-2001
Messaggi: 3,920
BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!BIKO reputazione Totale !!!
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da ciaira79 Visualizza messaggio
Tanto lavoro e iper-competitivo, molto tempo con internet: e un sociologo calcola che in vent'anni i rapporti di confedenza profonda si sono dimezzati
"Un mondo con meno amicizia"
Allarme da Londra: sempre più soli


LONDRA - Chi trova un amico, afferma il noto proverbio, trova un tesoro. ho trovato questa notizia per caso su Repubblica.
che ne pensate?
che se ne trovi uno così ti basta per tutta la vita !!!!!!!!!!!!!!!!


Rispondi citando
  #5  
Vecchio 24-10-2006, 16.32.15
L'avatar di Ornella
Ornella Ornella non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 23-11-2000
Residenza: Milano
Messaggi: 4,428
Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!Ornella reputazione Totale !!!
Predefinito

Ciao Ciaira, trovo molto interessante lo studio di questo sociologo, e devo dire che ho riscontrato anch'io che nella fascia d'età che va dai 25 ai 35 anni (ma anche oltre visto che si mette su famiglia e si fanno figli sempre più tardi) si lasciano andare molte amicizie.
Trovo allarmante il fatto che sia diventato il coniuge il confidente preferito, anche perchè questo vuol dire che se dovesse venire a mancare lui/lei come punto di riferimento ci si troverebbe quasi del tutto soli. Considerato che i divorzi e le separazioni sono in costante aumento questo non è un fatto rassicurante...
Vorrei spendere due parole in favore della categoria dei sociologi (anche perchè io mi considero quasi una di loro) e dire che i sociologi di solito non "scoprono" nulla, non è questa la loro funzione, semmai analizzano con metodi scientifici una realtà che i più conoscono, ma in maniera approssimativa.
Studiando la realtà e rendendo noti i risultati dei loro studi ci fanno rendere conto meglio delle cose.
__________________
Strali di luce, porpora e blu...

Ultima modifica di Ornella : 24-10-2006 alle ore 16.42.52
Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 02.45.32.