Forum Soleluna  

Torna indietro   Forum Soleluna > Forum Attualità

 
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Prev Messaggio precedente   Prossimo messaggio Next
  #1  
Vecchio 04-05-2006, 13.30.07
alessandrooo alessandrooo non è connesso
Registered User
 
Data registrazione: 05-02-2002
Residenza: around
Messaggi: 3,498
alessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limitealessandrooo reputazione oltre ogni limite
Predefinito Pairetto, mandami quell'arbitro

Anche la Procura di Roma indaga sulla rete che va dai fischietti
al figlio procuratore del dg Juve, a importanti dirigenti federali

Bufera calcio, ecco le intercettazioni
"Pairetto, mandami quell'arbitro"
Moggi chiedeva favori al designatore

di CORRADO ZUNINO


ROMA - Dieci utenze telefoniche messo sotto controllo, sei importanti uomini del calcio italiano intercettati mentre parlano di partite e arbitri in maniera disinvolta. Di quattro si conoscono i nomi: sono il direttore generale della Juventus Luciano Moggi, fulcro delle pesanti intercettazioni, l'amministratore delegato Antonio Giraudo, l'ex designatore degli arbitri (in Italia e in Europa) Pierluigi Pairetto e il vicepresidente della Federcalcio Innocenzo Mazzini. Più una pletora di intercettati - giornalisti, procuratori, due politici di cui un ministro - ininfluenti ai fini dell'indagine.

Dall'inchiesta della procura di Torino, nata con l'ipotesi di frode sportiva e archiviata dallo stesso pm Guariniello, esce uno spaccato mefitico dei rapporti tra i poteri forti del calcio italiano. In questi stralci si ascolta Moggi dirigere addirittura i compiti e le designazioni di Pairetto, vecchio amico che per sei stagioni ha scelto gli arbitri che dovevano dirigere le partite del calcio italiano. Dalle intercettazioni emergono palesi interventi del direttore generale Juve e della stessa Gea World del figlio Alessandro per avere direttori di gara graditi di fronte a partite internazionali e amichevoli di prestigio. Poi c'è la gestione fatta in famiglia della campagna acquisti di mezza serie A, ci sono le cene a casa Giraudo e persino il tentativo di pilotare il crack del Napoli calcio.

Tutto questo è stato passato dal pm Guariniello alla Federcalcio e da lì inoltrato all'Uefa: porterà a una doppia inchiesta calcistica - nazionale ed europea - alla vigilia dei Mondiali di calcio in Germania. Gli atti e i 48 giorni di intercettazioni sono stati quindi girati ai procuratori che a Roma indagano su Gea e conflitti d'interesse: immediatamente sono entrati nel fascicolo che oggi vede Alessandro Moggi indagato per illecita concorrenza con minacce e violenza. Il solo lavoro di verifica delle intercettazioni, iniziato a Roma a metà marzo, non sarà completato dal pm Palamara prima di domani: le pagine sono centinaia. Già adesso, però, si configurano ipotesi di controllo della Gea World sul mondo arbitrale e sui destini di diversi procuratori del calcio.

La procura di Roma nei prossimi giorni ascolterà Stefano Argilli, capitano e bandiera rinnegata del Siena che alla vigilia dell'ultimo Siena-Juventus (0-3, domenica scorsa) aveva detto ad "Avvenire": "Nel club di De Luca comandano Moggi e la Gea, con la Juve abbiamo sempre perso e io sono stato cacciato per volontà loro". Angelo Peruzzi, portiere della Lazio, ieri tra gli azzurri allo stage romano della nazionale alla Borghesiana ha detto: "Questa inchiesta non è una bella cosa".

Il presidente del Palermo, e vicepresidente di Lega, Maurizio Zamparini, ha aggiunto: "Il vero cancro del calcio è questo. Ci vogliono istituzioni serie con la volontà di sopprimere i gruppi di potere, agenzie come la Gea dovrebbero sparire. Fino ad oggi, purtroppo, le nostre istituzioni sono state il contrario della serietà".

(4 maggio 2006)

da http://www.repubblica.it/2006/05/sez...-chiedeva.html
Rispondi citando
 

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione
Modalità elencata Modalità elencata

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 07.54.38.