Forum Soleluna  

Torna indietro   Forum Soleluna > Consiglia un disco

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
  #861  
Vecchio 09-09-2020, 18.07.56
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

034 Gli anni

Il mio suggerimento è sempre quello: se vuoi unire l'arrangiamento della versione '96 al finale epico della versione originale, cerca la versione del concerto in piazza Duomo (però integrale, perché il videoclip ufficiale è tagliato prima dell'assolo).

035 Non 6 Bob Dylan

La storia è esattamente come l'hai raccontata tu. Quello però che mi piace un sacco ricordare è la "mia" storia: pur avendo l'album de Il Grande Incubo, non avevo idea che esistesse questa canzone fino a quando non lessi il libro di Max, "Stessa storia stesso posto stesso bar", quello in cui racconta i motivi per cui l'ha scritta e, soprattutto, spiega come ascoltarla. Non avevo idea dell'esistenza delle ghost track, così aspettai diversi minuti dopo Gli Anni, ed eccola lì! Mi esaltai tantissimo perché era una canzone "nuova" (oltretutto non avevo ancora il primo album, quindi di novità ce ne sarebbero state ancora, ma mi esaltai tantissimo. La canzone non è niente di che in effetti, è appunto uno scarto pre-883, e non è neanche troppo divertente. Ma il video è splendido, con gli altri 883 "travestiti" da rockers e Max che si dispera, forse un po' troppo. Simpatica, ma niente di che.

036 Dimmi perché

Per me uno dei pezzi più trascurabili degli 883, pubblicato nel 1996 in una compilation di Cecchetto e poi ristampato, in due versioni (il remix è molto meglio dell'originale) con le ristampe dell'Edizione straordinaria. È un pezzo molto sciocco, parecchio infantile, con i sogni che non si riescono ad avverare, pur quando i sogni sono delle stupidaggini molto adolescenziali. Insomma, per me è un pezzo totalmente trascurabile, e non ho neanche molto da dire.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #862  
Vecchio 09-09-2020, 19.55.21
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

036 Dimmi perchè

Canzone trascurabile sì, mi piace un sacco però la musica (soprattutto l'intro) della versione remix, la parte con i fiati la ascolto sempre volentieri, poi spesso skippo. Si sarebbe potuta sviluppare meglio, magari con un ritornello che non dica solo "dimmi perchè", sarebbe uscita una canzone discreta, anche perchè un argomento ce l'ha, qualche immagine simpatica la lascia (la donna al semaforo che gli manda un bacio, oppure max che arriva dalla bella cassiera con un sacco di roba e si accorge di non riuscire a pagarla) peccato averla archiviata così, resta una non canzone.


037 Innamorare tanto

In quello che è oggettivamente il miglior disco della carriera di Max/883 (non il mio preferito, non il più venduto, ma oggettivamente il migliore) questo è un inizio pazzesco. Una delle migliori in assoluto per quanto mi riguarda, sicuramente nella top ten, il testo è geniale, il racconto di tre sogni ad occhi aperti dove il protagonista si comporta da eroe, per far innamorare la ragazza... non manca mai la svolta d'umiltà dove poi ricorda che nella realtà non è un fenomeno bensì un po' sfigato, mi commuove spesso nel finale la frase "peccato che io in verità, non ho 'ste grandi qualità, ma son sicuro che ti amerei tantissimo".
Adoro le canzoni dove Max si descrive un po' come uno sfigato (come tutto ciò che ho, me la caverò...) mi piace molto l'umiltà quando sincera (non a caso uno dei miei grandi idoli è Javier Zanetti) Max in questo si sa far veramente voler bene.
Mi gasa un sacco la versione live del tour del 97 (ahimè credo sia l'unica occasione in cui ha suonato dal vivo questa canzone) è versione album ma con un'intro un po' più spinta, e il ritornello lo canta da solo, senza sotto il coro, la adoro. Ah poi il finale simpaticissimo: e se gli alieni ti rapissero?
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #863  
Vecchio 13-09-2020, 19.52.28
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

037 Innamorare tanto

Concordo pienamente sul "miglior album". La canzone all'epoca mi piaceva tantissimo, ora la trovo "solo" divertente. Mi fa ancora ridere tantissimo il finale, che concluse il crescendo di situazioni eroiche, e adoro l'autoironia di Max ("per me è già tanto avere preso la patente B" è geniale, e oltretutto a undici anni non avevo idea di cosa fosse, questa patente B). Però i suoni non sono il massimo: l'inizio sembra quasi qualcosa da telegiornale, da sigla del TG5, e in generale l'elettronica è un po' esagerata. E a me l'elettronica piace, eh, è solo che i suoni non sono invecchiati tantissimo. In ogni caso, pagherei metà prezzo degli biglietto solo per sentire questa canzone dal vivo ancora una volta...chissà a San Siro...(se mai si farà).
Simpatico il video, che ricalca esattamente la canzone, con Daniele Moretto (il trombettista) nel ruolo del protagonista.

038 La regola dell'amico

Partiamo dal finale: l'ironia incredibile è che Max alla fine si sia sposato con la propria migliore amica io ho sempre creduto nell'amicizia tra uomo e donna, ma dev'essere veramente disinteressata, e "gli amici del bar" di questa canzone sono invece interessatissimi, quindi è tutta un'altra cosa. Però ricordo, a un certo del 2002, che ero andato lì con la mia migliore amica e i miei cugini, e questi ultimi si misero a ridere durante questa canzone perché, appunto, pensavano potessi essere interessato. Fine della dissertazione filosofica
Amicizia o meno a parte, questa canzone è splendida. Riesce a descrivere benissimo l'atmosfera del bar senza ricadere nella nostalgia o in altro, semplicemente raccontando cosa succede. E sembra veramente scritta al tavolino di un bar, con Max che si guarda intorno e prende appunti su un tovagliolo mentre intorno a lui i suoi amici vanno dietro a una tipa. Musicalmente è splendida, con il basso di Saturnino in evidenza (sarà ospite anche al concerto di piazza Duomo, giustamente, anche se il reprise di Disco Inferno fa ridere tantissimo) e un'elettronica leggera, danzereccia e spensierata. Una delle canzoni più famose degli 883, forse non delle più belle ma è a suo modo scritta in maniera "perfetta".
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #864  
Vecchio 13-09-2020, 23.52.37
L'avatar di animamigrante
animamigrante animamigrante non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 24-07-2005
Residenza: Modena
Messaggi: 9,749
animamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobaleanimamigrante reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

ragazzi entro qui dentro e scopro questa vostra cavalcata, non so se commetto fallo da cartellino rosso spezzando con questo mio messaggio, ma

- ho ascoltato come tutti quelli della mia età gli 883 quando ero bambino, e dopo mai più

- però se fanno un'intervista a max pezzali la ascolto sempre volentieri, a differenza di jovanotti che non lo ascolto e non lo cago più

- ieri ho scoperto l'esistenza di Marco Montemagno e del suo canale youtube (ero io a vivere su marte? forse semplicemente ho troppo poco tempo libero)

- oggi mi sono sparato queste due ore lisce lisce

non male

Rispondi citando
  #865  
Vecchio 14-09-2020, 02.46.48
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da animamigrante Visualizza messaggio
ragazzi entro qui dentro e scopro questa vostra cavalcata, non so se commetto fallo da cartellino rosso spezzando con questo mio messaggio, ma

- ho ascoltato come tutti quelli della mia età gli 883 quando ero bambino, e dopo mai più

- però se fanno un'intervista a max pezzali la ascolto sempre volentieri, a differenza di jovanotti che non lo ascolto e non lo cago più

- ieri ho scoperto l'esistenza di Marco Montemagno e del suo canale youtube (ero io a vivere su marte? forse semplicemente ho troppo poco tempo libero)

- oggi mi sono sparato queste due ore lisce lisce

non male

www.youtube.com/watch?v=nw2VGORqiXM
Non c'è nessun fallo da cartellino rosso
Sono curioso di ascoltarla, Max è uno dei miei personaggi preferiti da intervistare perché è sempre vero (al contrario dell'altro tizio che hai citato e di cui non faccio il nome anche se il suo disegnino stilizzato fa capolino dalla cima di questa pagina web)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #866  
Vecchio 14-09-2020, 20.23.11
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da animamigrante Visualizza messaggio
Questa intervista è meravigliosa!
Seguo da sempre Montemagno, ha intervistato praticamente tutta Italia e secondo me fa domande geniali. Quando ho visto che durava 2 ore mi sono un po' scoraggiato, combinazione stamattina mi sono fatto un viaggio per lavoro da solo, e quindi tra andata e ritorno l'ho ascoltato tutto... è stata una roba fighissima, avrei voluto non finisse mai. Gabo ti piacerà un sacco.
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #867  
Vecchio 16-09-2020, 17.13.56
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

038 La regola dell'amico

Questa per me è la classica canzone che è molto bella ma l'ho sentita talmente tante volte che mi ha stufato. Non manca mai nei concerti, anche quelli con 10 canzoni in scaletta (tipo quelli di radio italia live oppure il tour con renga e nek) la regola dell'amico c'è sempre. Non la considero irrinunciabile, evidentemente Max sì. La canzone è divertentissima, sotto certi aspetti è geniale, una delle storie più famose raccontate da Max, in cui ci siamo immedesimati tutti. Non a caso nell'intervista con Montemagno fa proprio questo esempio per parlare delle "storie di vita vissuta alla Max Pezzali".
Quando è uscita avevo 10 anni, quell'estate la cantavano tutti, e ricordo che la mia vicina mi disse che quella canzone non si intitolava "la regola dell'amico" bensì "la dura legge del gol", confondendosi ovviamente con l'album, e io che mi domandavo cosa c'entrasse.. ai tempi non c'era internet per controllare, mi fidai con qualche riserva (essenzialmente perchè lei aveva 3-4 anni più di me) ma rimasi col dubbio per un bel po', fu poi al festivalbar che scoprii che il titolo era effettivamente la regola dell'amico.
L'extension di disco inferno molto molto azzeccata, dovrebbe farla sempre ai concerti, perchè per quanto può essere ripetitiva, c'è sempre qualcuno tra il pubblico per cui è il primo concerto di Max, e hai presente che figata?


039 Nessun rimpianto

All'epoca fu per me una delle canzoni più grandi e maestose che avessi mai sentito, struggente peggio di Baglioni, una roba da suicidio, ma quanto è bella! Lo penso ancora ora, nessun rimpianto è un capolavoro: il testo, le sonorità, il significato, gli assoli di chitarra prima e dopo l'ultimo ritornello, l'inizio e la fine con le note di piano, è un grandissimo pezzo c'è poco da commentare. Dall'altra faccia della medaglia devo dire che è diventata talmente famosa che per forza di cose la sento meno mia, ma ne riconosco ad ogni ascolto la grandezza, non mi ha perso smalto con gli anni e con i migliaia di ascolti, perchè l'atmosfera è talmente intensa che si percepisce ogni volta. Max giustamente non ne ha mai fatto a meno nei concerti, e non la taglierà mai, troppo bella e forse anche troppo importante per la sua carriera.
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #868  
Vecchio 17-09-2020, 13.48.18
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

039 Nessun rimpianto

Probabilmente la canzone sull'amore finito migliore di Max. Ho anch'io la stessa sensazione che hai avuto tu sul fatto che ormai sia "pubblica" e quindi non ci appartenga più tantissimo, ma è giusto così. L'esplosione del ritornello è una cosa incredibile, e anche il cambiamento finale ("e mi fa male un po'" che poi diventa "ma io non aprirò"). Gli assoli vengono riprodotti sempre uguali nota per nota anche a distanza di più di vent'anni, segno che anche quelli sono perfetti. L'unica cosa che è cambiata è l'intro: non ricordo quando sia iniziata la cosa (mi pare col tour di Time Out, ma non ne sono sicuro, forse tu lo sai) ma l'introduzione di pianoforte viene allungata fino a riprendere tutto il ritornello, facendolo cantare al pubblico. La versione originale, in effetti, inizia come il ritornello ma poi finisce subito lasciando cantare Max, e invece nei live viene allungata per fare cantare tutti (di solito Max conclude con un "siete bravissimi" o una cosa simile). Il video mi ha sempre inquietato: sarà il bianco e nero, saranno le donne nude, ma Max sembra una specie di maniaco

040 Non ti passa più

Per anni, prima che Gli anni diventasse la mia canzone preferita degli 883, questo primato spettava proprio a Non ti passa più. Tuttora la trovo una delle canzoni di sempre, incredibilmente autoironica nel descrivere, più che una relazione (iniziata male e finita malissimo), la reazione degli amici alle angherie subite dall'amico. È un po' come "Servi della gleba" degli Elio E Le Storie Tese, con un'ironia un po' diversa e col focus forse più spostato sugli amici. Ed è divertentissima anche musicalmente: d'accordo, forse è la canzone più beceramente elettronica di tutti gli 883, però ha un motivetto irresistibile e poi un ritornello che è da oscar della risata. Al matrimonio di mio cugino Ale (quello che mi ha fatto conoscere gli 883 e con cui li ho condivisi per tutta la vita) non ho potuto non cantargliela, sedendomi al pianoforte...
Bellissimo anche il video, che fa esattamente quello che dovrebbe fare: descrive, passo passo, la canzone, lasciandola interpretare agli attori del film Jolly Blu (da cui è tratto).
In ogni caso, ci sono frasi che resteranno nella storia: i complimenti per la pasta al forno, l'essere mollato in tronco senza dir neanche "bah", e soprattutto il finale capovolto per lei. Canzone epica, peccato che ovviamente non la faccia mai...
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #869  
Vecchio 17-09-2020, 20.03.18
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

039 Nessun rimpianto

In realtà già nel tour de il mondo insieme a te l’intro era cantata dal pubblico (trovi il concerto intero su youtube), la versione meglio fatta comunque è quella presente nel singolo di “me la caverò”, ci sono 3 canzoni live tra cui nessun rimpianto, tratte dal tour de il mondo insieme a te oppure da quello di tuttomax, anche lì l’intro è cantato dal pubblico e secondo me a livello qualitativo è molto meglio di tutte le altre versioni live esistenti, il pubblico si sente che è una meraviglia.


040 Non ti passa +

Credo sia il non singolo più amato in assoluto, ricordo ancora il tour di terraferma, dove in attesa del concerto le casse mandavano in sottofondo le canzoni meno famose di Max e degli 883, quando partì questa canzone tutto il forum di milano si alzò a cantarla, per nessun’altra ci fu una reazione del genere (e sì che ne passarono tante belle). Ovviamente la adoro anch’io, mi diverte un sacco ogni volta che la ascolto e forse rispetto ad altre la sento più mia proprio perché non è di tutti.
Geniale sta cosa di raccontare una storia tragicomica, dividendola per livelli come fosse un videogame, poi non mi voglio ripetere ancora sulla verosimilità delle storie che racconta e su quanto tutti ci si possano specchiare, è il più grande pregio dei contenuti di Max. Attualmente credo sia tra le mie 5 canzoni preferite di Max/883, anche se devo dire questa classifica mi cambia praticamente ogni giorno a seconda del periodo e dell'umore, sicuramente è una delle mie preferite in assoluto.
P.S. come avrai notato, non sono un gran “guardatore di video” per questo non li commento, non ne ricordo nemmeno uno. Per me la musica è solo audio, il videoclip è un accessorio inutile.


041 Se tornerai

Quando ascoltai per la prima volta la cassetta masterizzata de La dura legge del gol, questa fu la canzone che mi colpì di più. Un po’ per il tema trattato, un po’ perché lo trovavo già ai tempi molto sincero. Ne conosco un po’ di canzoni dedicate a persone scomparse (mi viene in mente Liga con “il giorno di dolore che uno ha” e “lettera a G”, oppure Ramazzotti con “sta passando novembre”, “gli angeli” di Vasco, “invece no” della Pausini, le tasche piene di sassi…) se tornerai è decisamente quella che mi tocca di più, perché più semplice, non fa grandi discorsi esistenziali o filosofici, non parla di anime che volano fra le stelle e che tornano la notte in sogno per salutarti.. parla dei ricordi di un'amicizia, dei giri in motorino a provarci con le ragazze, a fare e dire cazzate, delle fidanzate con gli occhi grandi (che poi è l'immagine che mi resta più impressa), è una canzone alla Max Pezzali, nonostante la delicatezza dell'argomento trattato. Per questo, e tanti altri motivi, adoro questa canzone. E' forse un altro dei non singoli famosissimi, e mi ha fatto un immenso piacere risentirlo nei medley di recente, non mi aspettavo fosse conosciuta da tutti, probabilmente questo disco è qualitativamente talmente alto, che prescinde dalle rotazioni radiofoniche e dai singoli.


P.S. ovviamente, a tempo debito, vorrò un tuo commento sulla superintervista di Montemagno, che per me è uno dei contenuti più preziosi che sia mai stato fatto su Max Pezzali, dopo la musica.
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #870  
Vecchio 21-09-2020, 13.53.49
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

040 Non ti passa +

Ecco, la cosa del tour di Terraferma la trovai vergognosa. Prima del concerto si mettono pezzi degli altri, non pezzi tuoi! Perché se metti pezzi tuoi è ovvio che quei pezzi non li farai poi durante il concerto, e io ci rimasi malissimo sentendo tutte le chicche una dopo l'altra, sapendo che in quel modo non le avrebbe cantate...molto meglio una cosa come il Megamax dei tour successivi.
Per i videoclip, neanch'io tendenzialmente li guardo più di tanto, ma quelli degli 883 sì, perché era un'altra epoca, e poi ho ancora le videocassette...e poi alcuni sono splendidi

041 Se tornerai

Sono d'accordissimo con te sulla peculiarità di questa canzone. Parla di persone scomparse (la mia preferita è Metamorfosi di Raf) ma lo fa, appunto, con uno svolgimento da 883. L'ho sempre apprezzata tantissimo. Il videoclip, anche in questo caso, è tratto dal film, e va bene, ci sta.
Musicalmente è bellissima, anche se nello sviluppo degli accorti è molto alla Baglioni (non lo conosco molto, ma un giorno ho ascoltato "Ragazza di campagna" e ci somigliava molto, appunto come sequenza di accordi.
Piccola nota a margine: è la canzone degli 883 preferita da mia mamma quando ero bambino io e la mia famiglia facevamo spesso lunghi viaggi in macchina, e io e i miei fratelli chiedevamo sempre ai nostri genitori di mettere "la cassetta degli 883" (che poi era La Dura Legge Del Gol, copiata da un mio cugino). E insomma, "la canzone della panchina" era la sua preferita, a quanto pare
Altra nota: la canzone è firmata Pezzali-Repetto, e quindi risale al pre-1995; a quanto ho letto, Max aveva voluto aspettare anni a registrarla perché la cosa gli faceva ancora male (la cosa trattata nella canzone, ovviamente). In effetti, è un po' una Cumuli senza lieto fine.

042 La dura legge del gol

A memoria mia, questa canzone all'epoca non era famosissima, o almeno, non me la ricordo come tormentone. Però poi lo è diventato, soprattutto a partire da quando, col tour di Terraferma (2011), durante i concerti c'è quel montaggio delle partite della Nazionale che culmina, sull'ultimo ritornello, col rigore di Grosso. La cosa non mi ha mai convinto fino in fondo, nonostante sia in assoluto il coinvolgimento più grande del pubblico per qualcosa che accade sullo schermo, in assoluto nella storia dei concerti mondiali, però non mi convince perché "snatura" la canzone, che dovrebbe essere una canzone sull'amicizia che usa il calcio solo come metafora, e invece dal vivo sembra che diventi una canzone sul calcio.
Una canzone sull'amicizia, appunto, molto commovente: gli amici che non sono più amici, le ragazze che sono ex ("quella che diceva scegli o loro o me" è la stessa di O me o quei deficienti lì, giusto?), in generale le fotografie da sfogliare. E poi, appunto, "il bar chiuso", come dire "noi siamo così aficionados del bar che anche quando è chiuso il proprietario ci lascia stare dentro", che è un'immagine bellissima. Per dire, al posto del videoclip ufficiale (registrato durante una prova del tour con una versione della canzone oscena) io avrei preferito qualcosa come la parte del film Jolly Blu in cui c'è questa canzone, con l'atmosfera da bar chiuso, appunto...peccato che nel film ci sia soltanto la prima strofa.
A proposito di versioni, continuo a ribadire la spettacolarità del "Marco mix", cioè una versione che a livello di struttura è la stessa ma cambia il volume a cui si sentono gli strumenti (il mix, appunto) e in più ce ne sono di alcuni che nella versione "ufficiale" erano stati cancellati e qui invece riemergono...inutile dire che "Marco" è Marco Guarnerio, e anche qui, il mistero continua...

PS prometto che ascolterò l'intervista, devo "solo" trovare due ore libere, anche perché voglio concentrarmi...
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #871  
Vecchio 24-09-2020, 20.19.56
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

042 La dura legge del gol

Sono d'accordo su tutto ciò che hai scritto, il video dei mondiali mendica qualche applauso in concerto ma snatura completamente una canzone che ha un significato meraviglioso, dove il tema centrale è l'amicizia ed il calcio serve solo come paragone. Quando uscì l'album avevo 10 anni, ma ricordo abbastanza bene che le grandi hit furono la regola dell'amico e nessun rimpianto, le altre non arrivarono così forte, neanche di un giorno così ricordo. Forse il quarto singolo viene sempre snobbato un po' e a prescindere, soprattutto se sono andati molto molto bene quelli precedenti, resta una canzone meravigliosa, un po' lunga per i canoni di oggi, ma con un finale fantastico.
E aggiungo, se ad un orecchio non attento può sembrare una canzone dedicata al calcio, è innegabile che sia la canzone “che parla di calcio” più amata in Italia, giocando a calcio e calcetto seguo sui social tantissime squadre della mia zona, e ti dirò che ancora oggi, dopo 23 anni, abusano del testo, dei frammenti.. “Lo squadrone siamo noi”... non conosco un’altra canzone che parla di calcio, così amata.


043 Un giorno così

Mi trovo in difficoltà a dover recensire mia canzone preferita in assoluto. Non solo degli 883, ma di tutte le canzoni esistenti di tutti gli artisti abitanti del pianeta terra di oggi e di ieri. Posso dire che è un modesto inno alla vita, e gli inni alla vita sono i miei preferiti. Proprio tre giorni fa spotify mi ha chiesto le mie 5 canzoni preferite (credo per un sondaggio o roba del genere) ho messo dentro subito un giorno così, poi ci ho pensato un po’… alla fine sono uscite grazie mille, tutto ciò che ho, e pieno di vita e la bella vita di Lorenzo… casualità: 4 su 5 sono inni alla vita.
Il breve e semplice racconto di un giro in moto, a scacciar via i brutti pensieri, con un sacco di immagini bellissime, i profumi da cogliere al volo perchè sennò te li perdi, la moto ed il bambino che salutano, il rosso del semaforo colto con gioia, perchè in un certo senso allunga la giornata...
Non la vissi in tempo reale ahimè, perchè avevo 10 anni e in radio girava molto di più la regola dell'amico, neanche quando riuscii ad avere la cassetta masterizzata della legge del gol, non fu la prima canzone di cui mi innamorai, dovetti un po' masticarla e soprattutto crescere. Fu la mia canzone dal 2000 in poi, e fu un amore pazzesco e corrisposto.. eh sì, perché fosse diventata la canzone del millennio, l’avrei sentita un po’ meno mia, e invece è rimasta una delle secondarie, i più giovani neanche la conoscono, e questa cosa mi inorgoglisce e me la rende un pochino più mia. Non è di tutti, è per pochi
La cosa divertente è che tutti i miei amici del presente e del passato, associano a me questa canzone, li ho martellati per anni, e sono sempre stato più o meno coerente, mai cambiata, mai tradita, mai messa in discussione, è là in cima da vent'anni e ci rimarrà
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!

Ultima modifica di Gritti : 24-09-2020 alle ore 20.22.06
Rispondi citando
  #872  
Vecchio 25-09-2020, 21.09.02
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

043 Un giorno così

Ecco, questa canzone mi ha sempre fatto uno strano effetto. Se mi chiedi le mie cinque canzoni preferite degli 883, senza doverci stare troppo a pensare, difficilmente ci metterei questa in mezzo. Però quando la ascolto, molto più di altre, mi fa venire i brividi. Forse perché è una canzone che mi appartiene da sempre (la ascolto da quand'è uscita, praticamente), però non basta, perché questa cosa dovrebbe valere per tutte le canzoni. Invece vale per questa più che per altre. Perché? Provo a buttare lì qualche idea: intanto perché è potente, perché dopo l'introduzione a basso volume poi "esplode", prima ancora che Max inizi a cantare. Poi perché il testo è perfetto, sia nelle strofe (che descrivono situazioni più o meno quotidiane) sia nel ritornello, che è un vero e proprio inno alla vita. Non ho mai guidato una moto in vita mia e dubito che lo farò, e parte del fascino che Max vede nella moto, come mezzo di evasione ecc., io lo vedo nella mia bici da corsa, però davvero, questa canzone è potentissima. Fare iniziare Jolly Blu con questa canzone, con un videoclip girato apposta, era forse inevitabile. L'unica cosa che mi ha sempre deluso è il finale, col volume basso come se il cavo fosse messo male (all'inizio pensavo che fosse la mia copia ad essere rovinata). Io l'avrei fatta finire con un accordo, in maniera più netta. Ma va bene, resta comunque un capolavoro assoluto. Ah, adoro anche il ritornello "lunghissimo", che è una cosa un po' inusuale forse, visto che dura quanto la strofa, ma mi piace proprio nelle sue evoluzioni. Non è mai stata un tormentone, ma appunto, forse è meglio così. Certamente noi fan la adoriamo.

044 Andrà tutto bene

Ricordo che da bambino, quando avevo soltanto la cassetta di questo album, questa era l'unica canzone che non mi piaceva. Tuttora non mi fa impazzire, ma adesso riesco ad apprezzarla. Il punto è che non è "una canzone d'amore e basta", come potrebbero essere tante altre canzoni d'amore normali. Questa non è normale per il semplice motivo che è una canzone d'amore post-delusione. Da bambino non avevo idea di cosa potesse voler significare, ma appunto, poi ho capito che quando inizi qualcosa di nuovo dopo aver un fallimento alle spalle, ecco, lì c'è tutta la titubanza che Andrà tutto bene riesce ad esprimere benissimo. È forse Carboniana come canzone, perché appunto, non è "ti amo e basta", è "ti amo anche se l'ultima volta che ho amato è andata male, e tuttora non so come andrà". Piena di dubbi e incertezze, e forse per questo più matura e meno immediata di altre canzoni. In ogni caso, non tra le mie preferite.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #873  
Vecchio 26-09-2020, 15.05.53
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

044 Andrà tutto bene

Per me è sempre stata la canzone stonata del disco, la più brutta, quella che non c’entra niente con tutte le altre. Lo pensavo da bambino e lo penso ancora adesso. Vuoi perché a quel tempo già aveva fatto canzoni d’amore infinitamente migliori, vuoi perché il ritornello è una cantilena davvero fastidiosa, vuoi perché non mi trasmette nulla. La peculiarità dell’amore prudente l’ho colta solo ora leggendo il tuo post, non ci avevo mai pensato.. o meglio, non ho mai analizzato bene il testo. Posso dire con certezza che per me, del periodo che va da nord sud ovest est a tuttomax, questa è decisamente la canzone peggiore.
Non mi spiego perché abbia scelto di inserirla nella raccolta gli anni, in una versione altrettanto brutta, a scapito di alcune canzoni bellissime de la dura legge del gol e anche del grande incubo.


045 Finalmente tu

Da piccolo era la mia canzone preferita del disco, e non capivo perché durasse così poco. Non capisco nemmeno ora perché non abbia cantato anche la seconda strofa, non so se lo ha mai spiegato. Una versione meravigliosa, molto migliore per me rispetto a quella di Fiorello, soprattutto per l’arrangiamento, crea un’atmosfera pazzesca. Non la considero una canzone di Max, perché effettivamente non lo è, ma se lo fosse stata, magari completa, credo per me sarebbe diventata una delle più belle in assoluto, di sicuro nella mia personale top 10.
E invece niente, è rimasta una chicca buttata lì, giusto per aggiungere una ciliegia a una torta che di ciliegie ne ha già 7/8


PS sono al terzo ascolto della super intervista (ovviamente spezzettata) è veramente una droga.
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #874  
Vecchio 30-09-2020, 19.37.56
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

044 Andrà tutto bene

Incredibile come su alcune cose la pensiamo esattamente allo stesso modo

045 Finalmente tu

Da bambino non capivo perché nel libretto del cd fossero pubblicati tutti i testi tranne quello di questa canzone. Non avevo idea della partecipazione di Fiorello a Sanremo due anni prima, cosa che scoprii quando dopo qualche anno comprai il singolo di Senza averti qui che conteneva, come "b-side", la versione di Fiorello di Finalmente Tu. A livello di arrangiamenti, ma anche di interpretazione vocale ovviamente, la versione di Max è molto migliore, e il taglio della seconda strofa è un mistero anche per me. Quello che però non ho capito è perché non la consideri una canzone di Max...l'ha scritta lui con Mauro prima della separazione, ed è stata accreditata ad entrambi già nell'esibizione a Sanremo. Quindi sì, è una canzone di Max, solo che è stata portata al successo da Fiorello e poi Max se l'è ripresa qualche anno dopo (è una cosa che fa puntualmente Ligabue, che prima scrive canzoni per altri e dopo qualche anno le incide anche lui). Bellissima canzone, comunque, probabilmente su un amore a distanza (o almeno, io l'ho sempre interpretata così).

046 Non mi arrendo

Ho conosciuto estimatori di qualsiasi canzone degli 883, ma mai nessuno che abbia messo questa ai posti alti della classifica. Beh, io lo faccio: per me questa canzone è perfetta.
Intanto, a livello puramente musicale, è chiaramente la "meglio suonata" dell'intera carriera degli 883 (solo il primo album solista, Il mondo insieme a te, è suonato meglio di questa canzone). La batteria è "vera", a differenza di quasi tutti i pezzi del disco; il basso è vero e ha un giro bellissimo, ed è anche in evidenza sin da subito; ci sono due tastiere, una più simile al pianoforte e l'altra meno, c'è la chitarra acustica, insomma, musicalmente c'è tutto. L'arrangiamento, per me, è magistrale.
E poi il resto. La melodia è bellissima, Max canta divinamente e soprattutto canta "cose divine". È un po' una Innamorare tanto, ma meno sfacciata: qui si limita a "pedinare" (senza sfociare nello stalking, per fortuna) la ragazza, fregandosene del fatto che lei abbia un altro, e quello che le dice è che spera di riuscire di "contare i passi tuoi sulle scale dei pensieri miei", che è una frase di una dolcezza disarmante. Davvero, la trovo bellissima.
Una menzione merita anche il remix, cosiddetto "Rebaldi mix", che fa la stranissima scelta di invertire l'ordine delle due strofe, facendo quindi iniziare la canzone con "io non mi arrenderò" invece che con lo splendido e speranzoso incipit "tanto ti aspetterò".
Comunque, un finale di disco clamoroso. Il miglior disco della carriera di Max, senza dubbio.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #875  
Vecchio 01-10-2020, 12.27.27
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

041 Se tornerai
Ho ascoltato metamorfosi di Raf, incuriosito dalla tua recensione, davvero molto bella. Non riesco a paragonarla a se tornerai perchè la conosco da vent'anni, comunque merita un po' di riascolti.

045 Finalmente tu
Non l'ho mai considerata una canzone degli 883 perchè in primis da Max non è mai stata considerata una canzone:
- mai proposta in concerto (a parte a Roma nel tour Max20 ma solo perchè c'era fiorello)
- mai passata in radio o cantata in qualche occasione (per quanto mi risulta)
- mai inserita in una raccolta fino a 2 anni fa (inspiegabilmente è ne le canzoni alla radio, in un periodo storico in cui nessuno ascolta le raccolte)
- mai finita!! manca un pezzo Max!
Me lo immagino il giorno dell'uscita del disco, Max guarda Pierpa e domanda: "ma poi alla fine l'abbiamo fatta la seconda strofa di finalmente tu?... oh cazzo..."

046 Non mi arrendo
Una delle canzoni più sottovalutate della storia degli 883, chiaro sia stata un po' messa in ombra dai pezzi giganti del disco, mi spiace non l'abbia mai fatta dal vivo, nemmeno al tour de la legge del gol, forse perchè quelle canzoni dove vince di molto il testo rispetto alla musica, dal vivo non rendono (mi viene in mente come deve andare, tutto ciò che ho, me la caverò...) e lei è una di queste. Oppure è veramente complicata da suonare, e avrebbero dovuto portare in giro un sacco di altri strumenti solo per questa canzone. La trovo una canzone incredibilmente sincera, la chiusura perfetta di un disco di qualità superlativa.
Di questa canzone adoro la musica, soprattutto il pezzo finale e i violini (veri o finti) sotto il ritornello, la frase che più mi è rimasta impressa è "come se tutto il mondo fosse fermo ad osservare noi", la ricollegavo (anche se non c'entra nulla) alla pubblicità del motorino malaguti (mi pare) dove c'erano i due astronauti che dallo spazio osservavano i rispettivi figli che uscivano insieme, sul motorino appunto. Non so se ti viene in mente.. Non c'entra moltissimo ma io ma la mia mente da dodicenne allora collegò le due cose. Per il resto, che testo eccezionale, semplice alla Max (ormai sono stanco di dirlo) ma davvero di livello impressionante "forse un giorno sarà bello fare tardi insieme a te..." oppure "ti parlerò di qualunque cosa per non farti dire come stai?"
Come ho scritto già per altre canzoni, per alcune sono contento che siano un po' rimaste nell'ombra, non sono di tutti, sono mie
Curiosità: Non mi arrendo è una delle uniche 2 canzoni della carriera di Max/883 dove il titolo non è mai menzionato nella canzone. Vediamo se riesci ad indovinare qual'è l'altra canzone, prima che arrivi la sua recensione (e già ti sto dando un aiuto, è più recente di non mi arrendo)

047 TPS
Una canzone romantica, TPS sta per ti penso sempre, un Max innamorato che va sotto un arcobaleno a scrivere poesie.. Ah no.
Ti porto sfiga in modo che possiate condividere silenzi e tradimenti, che non riusciate neanche a scopare.
Se la gioca fino ai supplementari con lasciala stare per la canzone più comico-violenta della sua carriera, poco altro da dire. Ah, che urlo in "mi mancheraiiiiiii" come ha fatto ad arrivare così in alto se poi a Sanremo non sa cantare mamma mia dammi 100lire e deve chiamare Arisa?
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!

Ultima modifica di Gritti : 01-10-2020 alle ore 20.02.29
Rispondi citando
  #876  
Vecchio 02-10-2020, 18.54.43
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

046 Non mi arrendo

C'ho riflettuto e di canzoni che non contengono il titolo ne ho trovate altre due, una per ciascun album di inediti degli 883 successivo a questo: come la mettiamo?

047 TPS

Anch'io l'ho sempre associata a Lasciala stare, però questa è molto più seria. Mi piace molto la struttura dei tre vaffanculo: "tu e le banalità", "a te ma soprattutto a lui", "a me se tu non tornerai". Mi piace molto anche la sincerità della prima strofa, che poi sfocia nel ritornello, con un po' di sano rancore (lo stesso, forse attenuato, che poi ci sarà in Col senno di poi). E mi piace tantissimo la seconda strofa, una derivazione del tema dell'avvoltoio già toccato nel disco precedente. Del resto, che dire...dev'essere una canzone vecchiotta (è firmata anche da Mauro), probabilmente una di quelle canzoni extra scritte all'inizio. Il coro degli amici è spettacolare ("non menartela sta bene con lui" è proprio da amici del bar, gli stessi di Non ti passa più) e l'urletto di Max agghiacciante. Altro non c'è da dire

048 Io ci sarò

Ecco, questa è una delle classiche canzoni che s'è sentita così tanto da non essere più mia. Non che lo sia mai stata, ma l'avevo sempre trovata una splendida canzone, arrangiata oltretutto divinamente (il violoncello all'inizio, prima del riff di violino, mi ha sempre fatto impazzire). È una bellissima canzone ma mi ha un po' stufato, anche se non mi pare un caposaldo dei live. Ma è il classico "singolo da greatest hits" che, se sei famosissimo, diventa di solito un tormentone, e in questo caso è andata così. È stata eseguita due volte in Piazza Duomo nel 1998 (non ricordo di altri concerti in cui la stessa canzone sia stata fatta come bis), anche se per un buon motivo: la seconda esecuzione è stata immortalata come epico finale del film.
Mi piace, ma niente di più.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #877  
Vecchio 03-10-2020, 00.22.22
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Rispondo solo alla prima, per le prossime recensioni mi serve tempo
Ok una è viaggio al centro del mondo che è poi quella che intendevo io, chissà perché ci ha messo viaggio nel titolo se poi dice sempre e solo “siamo”
Per l’altra che intendi tu ho un dubbio:
Potrebbe essere la lunga estate caldissima perché non dice mai “La” ma sempre “nella”
Oppure potrebbe essere “Noi” perché non dice mai (parte 2)

Diciamo che se, come i bambini, devo avere ragione per forza, il parte 2 è tra parentesi e quindi facoltativo, e tecnicamente nella lunga estate il titolo c’è per intero, guarda te lo faccio vedere: ...sopra tutta la città nelLA LUNGA ESTATE CALDISSIMA...

__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #878  
Vecchio 05-10-2020, 14.11.11
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

Visto che hai "interrotto" il flusso (), rispondo al volo: pensavo a Viaggio al centro del mondo (già, strano aver cambiato il titolo) e a Noi parte 2...in effetti anche La lunga estate caldissima, hai ragione, se proprio dobbiamo essere pignoli ma in "Noi parte 2" non c'è nessuna parentesi, il NOI è scritto in maiuscolo e il parte 2 in minuscolo sul disco e anche nel libretto
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #879  
Vecchio 06-10-2020, 18.37.07
L'avatar di Gritti
Gritti Gritti non è connesso
Forumista
 
Data registrazione: 15-09-2011
Residenza: L'universo
Messaggi: 3,163
Gritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobaleGritti reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

048 Io ci sarò

Una canzone oggettivamente bellissima, gran testo, musica di livello eccezionale, la seconda strofa è una meraviglia, così come la musica che precede la terza strofa, anche il ritornello sentito a volume alto è molto potente, non so come abbia fatto Max ad arrivare così in alto con le note (nei medley acustici infatti resta molto più basso, forse per questo non l'ha mai rifatta dal vivo in versione originale). Questa canzone è l'inedito da raccolta per eccellenza, non l'avrei vista bene in nessun album, è una roba a sè, nel mio immaginario non esiste alcuna correlazione tra lei e tutte le altre canzoni prima e dopo (stesso discorso per ci sono anch'io, mentre quello che capita la identifico molto dentro a il mondo insieme a te, sebbene non sia presente). Forse perchè molto complessa a livello musicale, cozza un po' con la semplicità a cui ci ha abituato Max, infatti non è una delle mie preferitissime, comunque davvero molto molto bella, sarei davvero felice di poterla sentire un giorno dal vivo, in versione orignale.
Anche se il mio grande sogno, è poter sentire dal vivo, in versione originale, la canzone che segue.


049 Grazie mille

E' la mia seconda canzone migliore preferita bla bla bla, dopo un giorno così, e ci somiglia tantissimo. Un grande inno alla vita, la descrizione di una serie di immagini semplici e bellissime al quale Max si sente di dover ringraziare.. "quando sento un pezzo splendido, che mai pensavo bello così" è stato il primo commento a caldo, quando ho sentito per la prima volta questa canzone. Ai tempi ero piccolo e non mi facevo troppe domande, ma ora che sono grandicello mi rendo conto che, cazzo, non era facile fare un album dopo la dura legge del gol, non era facile per niente. Molti sostengono che quì sia iniziato il lento declino degli 883 e di Max, io credo che quest'album (il mio preferito della storia dei secoli dei secoli amen) abbia 3 delle canzoni più meravigliose della sua discografia, + tutto ciò che ho che non è per tutti, ma è altrettanto fantastica. e che cacchio 4 canzoni così nello stesso album, e si ha il coraggio di chiamarlo declino? la lenta discesa secondo me parte dall'album successivo (che adoro).
Questa canzone è un'opera d'arte per me, e peccato che la registrazione dell'intero album non sia di gran livello, perchè a livello musicale per me è una delle top, la vorrei sentire suonata da band + orchestra, perchè quì gli archi la farebbero da padrona, e sarebbe una goduria.
__________________
tu mi hai insegnato ad amare la mattina il pane caldo e la malinconia la bella vita quella che auguro ai miei amici, a chi si perde tra mille incroci, e a chi la augura pure a me guarda sempre in faccia il mondo e non avere paura di niente il più incredibile spettacolo di un uomo che pensava di essere da solo, poi ha incontrato te la vita comoda non fa per noi, che siamo nati con il ritmo addosso non si può scegliere un sogno, non si può scegliere!
Rispondi citando
  #880  
Vecchio 07-10-2020, 15.40.44
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 44,336
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito

048 Io ci sarò

È vero, anche per me è una canzone "fuori dagli album", e in effetti è vero, non ha avuto molta fortuna dal vivo, probabilmente a causa della voce di Max che si è decisamente deteriorata...

049 Grazie mille

Questa non mi ha mai fatto impazzire. Certo, è matura, e ricordo che un giornale cattolico, lo stesso che aveva smontato i primi 883, stavolta accoglieva la svolta "matura" di Max, che ringraziava (ovviamente secondo loro ringraziava Dio, ma invece è soltanto un inno alla vita e all'universo, o almeno credo). Però non mi ha mai fatto impazzire, né musicalmente (l'arrangiamento non è il massimo, con l'eccezione dei violini prima del ritornello) né dal punto di vista del testo, ad elenco, pieno di idee simpatiche ("l'accoppiata secca alla snai", "le coppe in tele il mercoledì") ma secondo me non molto efficace, peccato.
Molto bello il video, girato durante l'eclissi (che purtroppo a Catania fu solo parziale, ricordo che guardavamo il sole oscurarsi in parte con la maschera da saldatore di un mio zio). Il classico esempio di "buona la prima", immagino che debba esserci stata una tensione incredibile

050 La regina del celebrità

Ricordo che quando uscì (comprai il disco il giorno dell'uscita, tornando da scuola, e fu il primo disco che comprai il giorno dell'uscita) questa canzone mi faceva letteralmente schifo. Ma proprio schifo! Saranno stati i suonini sintetici un po' troppo giapponesi, sarà che piaceva a mia sorella (che ha cinque anni in meno di me), ma davvero non riusciva a piacermi. In realtà avrei solo dovuto ascoltarla meglio, perché adesso la trovo molto ispirata, almeno a livello di testi. Ha una struttura tipica da "canzone nostalgica degli 883": le prime due strofe raccontano il passato, la terza il presente. E qui la storia è bellissima: i ragazzini che si innamorano della cubista, e poi Max che incontra la stessa cubista anni dopo. "Chissà se qualcuno ti ha detto mai cosa sei stata tu per noi" è una frase meravigliosa, della serie "tu non lo sai, ma mi ricordo ancora di te anche se tu non sai neanche chi sia io". Davvero, mi commuove ogni volta.
Musicalmente continua a non essere il massimo, ma il remix a cura degli Eiffel 65 è molto efficace perché trasporta la canzone, anche musicalmente, nella discoteca. Per carità, forse il senso dell'arrangiamento iniziale era "facciamola suonare anni '80, cioè gli anni in cui Max andava in discoteca", però il suono più attuale rende meglio. E il video è bellissimo, davvero: quando passa dal cartone al "film in carne e ossa" è una transizione bellissima, e c'è anche un gran finale. Io odio i manga, ma qui ci stava (e poi è un po' il tema "grafico" dell'album).
Insomma, l'ho rivalutata e adesso mi piace parecchio.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 00.01.22.