Forum Soleluna  

Torna indietro   Forum Soleluna > Forum Classici

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
  #7061  
Vecchio 25-12-2017, 00.25.46
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito ricordati che SQUOT siamo, e SQUOT torneremo

Citazione:
Originalmente inviato da gabo86 Visualizza messaggio
Missione no.3

Si dice che andando in là con gli anni si cresce,si matura…ma nel caso dei ragazzi che fanno parte degli Squot il condizionale è d’obbligo: dopo “99-04:i migliori anni delle nostre vite” e “ Casa di Gabo” , ecco qua la terza missione messa in atto dagli Squot: “ Gli Accattoni” (o “ I Tre Magi”,il titolo lo metto ai voti).
Degna delle più famose “zingarate” cinematografiche,questa volta IlKapitano,Gabo e Limone hanno deciso di andare in giro per il centro cittadino a chiedere l’elemosina in cambio di una canzone suonata con la fisarmonica (di Raul Casadei) dal bravo Gabe agli ingari passanti,i quali non sapevano di avere di fronte in realtà tre studenti universitari: uno prossimo alla laurea(ilKapitano),uno con i soldi(Gabo) e uno che tanto accattone non sembrava,vedendone le fattezze fisiche(Limone….).Accompagnati dalla stampa(Pippy) e da un guardone(Peppe,che a fine evento arrogava il diritto di una percentuale sullo stesso,dicendo di aver organizzato il tutto), la farsa è andata avanti per un paio di ore: la maggior parte delle persone non ci degnava di uno sguardo, qualcuno rispondeva “no,grazie”,qualcun altro “oggi no”; altri “semu disoccupati” o “ cchisti fanu tanfu,ora passanu macari i cani”….Da citare l’incontro con l’ex onorevole Nello Musumeci(ma sempre mangia soldi) a cui è stata dedicata “Avanti Popolo”…
Alla fine il bottino rimediato è stato di euro 4,80 non devoluti in beneficenza ma spesi per un gratta e vinci ovviamente non vincente…
A parte la vera zingara che seduta sulle scale delle chiesa dei Minoriti ci guardava malissimo,personalmente l’esperienza era da fare perché ti mette a contatto con le persone permettendoti di vincere le tue timidezze(se ce li hai) e soprattutto di prenderle per il culo,che è l’aspetto più bello della cosa…ma altresì ci ha permesso di constatare come possa essere difficile per qualcuno vivere la giornata,specie se solo al mondo o messo ai margini da una società che non ha pietà di nessuno: con questo mi riferisco a coloro che una mano la possono tendere,perché gli altri,anche se hanno poco,lo dividono(vedi il primo vecchio che ci ha messo i soldi,e non era la zia di Gabo…).
Tanti auguri di Buon Natale a tutti,perché quei valori trasmessi dalla religione vivono comunque nel cuore di tutti noi,credenti o no( e mi sa che noi non facciamo parte della prima categoria)…
Eravamo tornati dal consueto viaggio estivo, stavolta a Lisbona, quando raccontai ai miei nonni del mendicante che suonava la fisarmonica proprio sotto il nostro ostello. Mio nonno mi disse che anche lui aveva una fisarmonica, che aveva comprato da un suo collega per le proprie figlie che non l'avevano mai suonata, ed era rimasta in cantina. La prese, me la diede: perfetta, professionale, sicuramente costosissima, intatta. Imparai a suonarla per il minimo indispensabile e poi, avvicinandomi al Natale, proposi ai miei amici quello che è perfettamente raccontato nel post qui sopra.
Degli altri due, uno vive a Madrid (dopo aver abitato a Panama, Sud Sudan e Iraq) e l'altro a Londra. Io abito a Padova, dove per la prima volta ho trascorso il Natale fuori casa per motivi lavorativi. Tra qualche giorno tornerò a Catania, e probabilmente ci rivedremo, col madrileno e anche con gli altri. I rapporti si saranno anche affievoliti a causa della distanza e delle inevitabili diverse incombenze, ma ad esempio, quando una di queste incombenze è rappresentata da Alice e Giorgio, gemelli nati l'altro ieri, non è forse una meraviglia?
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7062  
Vecchio 25-12-2017, 00.27.49
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito non l'ho pubblicata dieci anni fa (chissà perché, poi), la pubblico oggi

__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7063  
Vecchio 25-12-2017, 11.25.52
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito and when it stops, it stops

Pensare per giorni a come sarà il primo incontro dopo quasi due anni, e poi vederlo accadere per caso in compagnia di chi c'è stata e c'è per davvero.
Buon Natale.

(post scritto ascoltando Weather Diaries dei Ride)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7064  
Vecchio 26-12-2017, 00.24.28
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito wonder wheel

Mercury Rev - Coney Island Cyclone


No, i won't chicken out
Hey, wait, babe
Wait up now
Hey babe, wait up now

If we could find a space
Where we could both stretch out
Roll like coney island cyclones
No, i won't chicken out
No, i won't chicken out

No doubt babe
No doubt now
No doubt babe
No doubt now

I spend all day
On your mom's couch
Spend all night
And i won't chicken out
No, i won't chicken out

Let's go out tonight
Find a sunny space
Picking up the skylab
Throw it back in space

No, i won't chicken out (i'm not messing with you)
No, i won't chicken out (i'm not messing with you)
No, i won't chicken out (i'm not messing with you)
No, i won't chicken out (i'm not messing with you)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7065  
Vecchio 26-12-2017, 00.30.04
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito meta-cinema

Le luci si sono accese, siamo usciti dalla sala, e mentre aspettavamo la sua migliore amica (?) nonché mia ragazza, e la sorella di quest'ultima (ma non la mia migliore amica), l'ho abbracciata e le ho detto "bentornata".
È seguito un dialogo da film.
"Com'è stato abitare dall'altra parte del mondo per un anno?"
"Sentimentalmente una merda. Bella gente, ma il lavoro non mi è piaciuto"
pausa
"E comunque, sono sempre io, purtroppo"
"O per fortuna"

E poi le luci si sono accese per davvero. Quelle fuori da noi.

(post scritto ascoltando Weather Diaries dei Ride)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7066  
Vecchio 26-12-2017, 00.45.27
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 25. Ride - Weather Diaries

Teoricamente le aspettative derivanti da una reunion dovrebbero essere pressoché nulle, soprattutto nel caso in cui la band in questione, dopo quattro album pubblicati negli anni '90, sia stata inattiva per vent'anni prima di pubblicarne un quinto.
Oltretutto, ma questa è una nota personale, chi scrive non conosceva i Ride prima di quest'anno, e quando ha iniziato a scoprirli, e ad adorarli, ha poi scoperto che negli stessi mesi veniva pubblicato questo quinto album di inediti, ascoltato però solo verso fine anno.
Tolte le premesse, non c'è molto da dire se non che questo disco è un capolavoro. Un capolavoro vero, una raccolta di canzoni che attingono al pop più puro, al jangle pop di fine anni '80 (quello del primo album dei Primal Scream, per intenderci), allo shoegaze dei loro primi album, ad un rock mai troppo cerebrale o sofisticato.
Ci sono vari pezzi perfetti: l'introduzione chitarristica e poi lo svolgimento dell'iniziale Lannoy Point, il riff "sbilenco" e lo svolgimento drittissimo della splendida Charm Assault, la straordinaria malinconia affogata nel rumore bianco della title track, la spensieratezza romantica di Cali. Le canzoni bellissime sono tante, tantissime, e riempiono quasi tutto l'album. Restano fuori solo un paio di pezzi, come Home Is A Feeling, che non sono certo brutti o non godibili, forse semplicemente trascurabili.

PS dopo un anno passato con la convinzione che Foreverywhere di SteveNSteven fosse il disco dell'anno, Weather Diaries è piombato quasi alla fine facendomi perdere questa certezza. Come andrà? Probabilmente ci sarà un ballottaggio, come nel 2014 e nel 2015, quando il "Premio disco dell'anno" è stato assegnato il pomeriggio del 31 dicembre, dando un voto ad ogni canzone di ognuno dei due dischi candidati e facendo la media aritmetica.
Chi vincerà?

Voto: 10/10.
Indice di approcciabilità per neofiti: alto.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7067  
Vecchio 26-12-2017, 17.43.11
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito erase/rewind

Voglio dimenticare gli ultimi venti mesi.
Lei mi ha detto che per dimenticarli
devo dimenticare anche i precedenti diciotto.
Ho sempre saputo che per dimenticare quei diciotto mesi
avrei dovuto dimenticare anche i precedenti sedici.

Se voglio dimenticare gli ultimi venti mesi
devo far finta che tra noi non sia successo mai niente.


(post scritto ascoltando Democrazy di Damon Albarn)
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7068  
Vecchio 27-12-2017, 00.29.16
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 26. Noel Gallagher's High Flying Birds - Who Built The Moon?

Noel Gallagher ha sentito il bisogno di uscire dalla propria comfort zone e, dopo il tentativo abortito (mannaggia a lui!) con gli Amorphous Androgynous, stavolta si è affidato totalmente a David Holmes, produttore di musica elettronica che ha stravolto lo stile del cantautore. Ha funzionato?
Ni. Ha funzionato per quanto riguarda i suoni, anche se It's A Beautiful World è davvero troppo simile a Smack My Bitch Up dei Prodigy, la batteria di parte di She Taught Me How To Fly è davvero troppo simile a quella di Under The Influence dei Chemical Brothers e l'intera di Be Careful What You Wish For è davvero troppo simile a Elimination Blues dei Primal Scream, tratta dal loro More Light del 2013 prodotto, guarda caso, da David Holmes. Insomma, il disco è innovativo per quanto riguarda l'artista ma non lo è per nulla per quanto riguarda il "panorama musicale di riferimento", da cui copia e attinge per quasi tutta la durata del disco.
Non ha funzionato, però, per la scrittura. Fort Knox è una gigantesca auto-citazione di Fuckin' In The Bushes, e la maggior parte dei pezzi è davvero poco ispirata. Holy Mountain, ad esempio, se spogliata dell'arrangiamento non lascia proprio niente, e questo vale per quasi tutti i pezzi. Resta l'amaro in bocca di un disco troppo incentrato sui suoni innovativi (per Noel Gallagher) e poco sulla sua capacità di scrittura. Tutto il contrario dell'ultimo Chasing Yesterday, simile a tutta la sua produzione precedente ma scritto e suonato divinamente.
Insomma: per un fratello che impara a scrivere ma arrangia male c'è un fratello che arrangia (anzi, fa arrangiare) bene ma si dimentica come si scrive.

Voto: 6/10.
Indice di approcciabilità per neofiti: medio-alto.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7069  
Vecchio 27-12-2017, 17.24.33
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 27. Max Pezzali - Le Canzoni Alla Radio

Sette inediti e un remix sono pochissimi per un "nuovo" album ma parecchi per l'"ennesima" raccolta, in questo caso spalmata su due cd. Inutile parlare dei pezzi già editi (storia della vita di chi scrive, in parte anche storia della musica italiana), meglio concentrarsi sugli inediti.
E così c'è la title track che, su una chitarra funkeggiante, racconta dell'effetto che hanno le canzoni sulla vita delle persone (ma Brunori ne aveva già parlato, e meglio, nell'ultimo album); il pezzo con Renga e Nek, francamente imbarazzante e necessario solo a promuovere il tour che inizierà prossimamente; altri pezzi decisamente minori e trascurabili, uno che fa arrabbiare perché se fosse stato arrangiato meglio sarebbe stato una grande canzone ("Volume a 11") e poi c'è "La vita con te". Ecco, "La vita con te" è tante cose: il ritorno di Marco Guarnerio alla produzione dopo gli album degli 883 e il primo solista coincide con una splendida canzone d'amore, forse troppo melensa ma scritta bene (soprattutto per la parte musicale) e arrangiata e cantata ancora meglio. È uno di quei pezzi che da soli non possono fare molto, ma con la giusta promozione potrebbero diventare un grande classico. Non succederà mai probabilmente, ma se a questa canzone venisse concesso di andare in radio, parafrasando il titolo, ne verrebbe certamente fuori un tormentone.
Chissà se accadrà mai.

Voto: 7/10.
Indice di approcciabilità per neofiti: alto.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7070  
Vecchio 29-12-2017, 00.58.56
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 28. Jovanotti - Oh, Vita!

Un po' come Noel Gallagher, anche Jovanotti si è affidato ad un produttore "estraneo" al suo genere, in questo caso Rick Rubin, anche se era in realtà un vecchio sogno di Jovanotti. Ma non è stato uno snaturarsi, non più di quanto l'abbia fatta la semplice scrittura dei pezzi, che chiaramente avevano un destino più o meno acustico.
Oh, Vita! è fondamentalmente un disco acustico. Con l'eccezione di un paio di pezzi (neanche troppo danzerecci, in fondo) tunz tunz e un paio rap, il resto è quasi voce e chitarra acustica. Vengono a galla i problemi "vocali", ed è un peccato, perché a tratti la scrittura c'è ("Paura di niente" è splendida) e i testi ci sono sicuramente, per tutta la durata del disco. Ci sono alcune scelte palesemente sbagliate ("Amoremio", se non fosse stato per l'autotune e per il fatto che il pianoforte e il basso necessitano di una batteria funkeggiante, sarebbe stata un capolavoro romantico) e alcune azzardate ma funzionanti ("Sbam!" che oscilla tra il reggae e l'elettronica potente), e il disco è certamente una scelta forte. La decisione di lasciarsi molto alle spalle e di ricominciare fa onore a Jovanotti. Il risultato forse un po' meno, ma dopo le (per chi scrive) deludentissime prove degli ultimi anni, almeno si tira un sospiro di sollievo.

Voto: 7/10.
Indice di approcciabilità per neofiti: medio-alto.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7071  
Vecchio 29-12-2017, 01.04.00
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito il secondo figlio

Non l'ho trovato sotto il cavolo né me l'ha portato la cicogna: al massimo un postino che ha consegnato il pacco con le quattro copie del mio secondo libro, scritto tra giugno e novembre e fatto stampare a dicembre.
La genesi l'ho già raccontata: un regalo di mia madre, una chiacchierata con Grazia, una folgorazione. Una stesura a metà, poi un'intuizione sul possibile finale e quindi una riscrittura che stavolta è arrivata fino alla fine. I due giorni in Svizzera, le critiche, i ripensamenti, le correzioni. Ed eccoci qui.

Veronica l'ha già letto, sebbene non in versione definitiva. Lo leggeranno anche Gra e Bea, e mia madre e mia zia. Vedremo come andrà. Ormai è uscito da me, è libero di girare il mondo. Vediamo che strade prenderà.

Poi, mentre leggevo 4 3 2 1 di Paul Auster, ho trovato un brano interessantissimo che riguarda la scrittura delle autobiografie e la sensazione che ho avuto quando ho finito di scrivere il mio primo libro e che mi è rimasta fino alla folgorazione dell'idea per il secondo.
Eccola.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7072  
Vecchio 29-12-2017, 01.06.36
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito da "4 3 2 1" di Paul Auster

Scrivendo di sé nei sei mesi che aveva impegnato per terminare il suo breve libro di centocinquantasette pagine Ferguson si era ritrovato dentro un nuovo rapporto con se stesso. Sentiva un legame più intimo con i suoi sentimenti e allo stesso tempo si sentiva più lontano, quasi distaccato, indifferente, come se durante la stesura del libro fosse diventato paradossalmente una persona più calda e più fredda, più calda perché si era aperto e aveva mostrato le sue viscere al mondo, più fredda perché poteva guardare quelle viscere come se appartenessero a un altro un estraneo, uno senza nome, e non sapeva dire se quella nuova relazione col suo io di scrittore fosse positiva o negativa, migliore o peggiore. Sapeva solo che il libro lo aveva sfinito, e non era sicuro che gli sarebbe tornato il coraggio di parlare di sé.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7073  
Vecchio 29-12-2017, 16.58.14
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 29. AA.VV. - Wipeout Omega Collection

Nel lontano 1995 Wipeout fece scalpore perché era il primo videogioco ad avere una colonna sonora che, anziché essere stata composta apposta per esso, prendeva in licenza brani di altri artisti, nella fattispecie di musica elettronica. I primi furono Leftfield, The Chemical Brothers ed Orbital, e nei vari seguiti la colonna sonora ha rappresentato uno spaccato della scena elettronica del momento.
Il problema è che chi scrive si è allontanato dalla scena elettronica, creandosene una tutta propria, e forse l'ostinazione nel continuare ad ascoltare e collezionare le colonne sonore delle nuove uscite di Wipeout dovrebbe terminare, anche perché la scena cambia, i gusti personali cambiano, e si finisce con disastri come questo, in cui l'elettronica degli anni '90 ha lasciato spazio a quella dei '00 che a sua volta l'ha lasciato a quella dei '10, che risulta inascoltabile.
28 pezzi, comunque, sono veramente troppi.

Voto: 3/10.
Indice di approcciabilità per neofiti: medio-basso.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7074  
Vecchio 29-12-2017, 17.10.08
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito per selly (post apparentemente privato ma in realtà pubblicissimo)

Ciao Selly,
è una vita che non ci sentiamo ma mi vieni in mente. L'hai appena fatto quando, chiudendo il monumentale (più di 900 pagine!) "4 3 2 1" di Paul Auster, che ho appena finito, ho ripensato a com'è iniziato tutto. E lo so benissimo com'è iniziato tutto: sei stata tu.
Era quel periodo in cui sia io sia tu eravamo in simbiosi col forum (periodo lunghetto, oserei dire) e vedevo che scrivevi sempre di questo Paul Auster, e dato che quello che scrivevi mi ispirava, iniziai a leggerlo. O meglio: ne parlai a mia mamma (che non lo conosceva), e qualche mese dopo mi fece trovare Trilogia Di New York.
Era il 15 giugno 2006.
Come faccio a saperlo? Perché l'ho trascritto qui, in un thread (F.I.D.S., se te lo ricordi), mentre accadeva, come facevo e faccio ancora oggi. Così ho una data: 15 giugno 2006. Mia mamma che mi dà un libro dicendomi che le avevo detto che una forumista adorava l'autore, io che lo leggo, io che leggo tutti gli altri, io che a undici anni e mezzo di distanza leggo il suo ultimo libro. È un libro, te lo scrivo senza troppi spoiler, che parla delle differenti strade che avrebbe potuto prendere la vita di una persona se alcune cose fossero andate diversamente, che poi è uno dei temi principali di Auster, solo che stavolta è trattato in maniera veramente approfondita e monumentale.

E allora sono qui che mi chiedo: ma se io non ti avessi mai conosciuta, se non ti avessi mai letta, se non avessi seguito il tuo consiglio letterario, avrei conosciuto Paul Auster?
La mia risposta è "quasi certamente no". Non mi è più capitato che qualcuno me lo consigliasse (oltre te), quindi se non l'avessi fatto tu non l'avrebbe fatto nessuno.
Ho un debito con te, sappilo. Se non ci fossi stata tu, quantomeno non ci sarebbe stato Paul Auster. Non ci sarebbero stati anche altri mille ricordi, ma quello che ha un peso ancora oggi, un peso proprio fisico ('sto libro è enorme!), è il tuo consiglio letterario.
La mia vita sarebbe più povera, e non lo è.

Grazie ancora.

Con affetto,
Gabo.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7075  
Vecchio 30-12-2017, 01.46.41
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito "il fedelissimo"

Sono salito sull'aereo per Catania con Vero e mi è sembrato di riconoscere lo steward. Strano, ho pensato, è un viso familiare ma che non dovrebbe entrarci niente in questo contesto. Il punto è che Vero mi ha detto la stessa cosa, ma nessuno dei due riusciva a ricordarsi dove potevamo averlo incontrato. Solo dopo un po' mi ha detto che c'entrava Martino. Allora ho collegato tutto.
Macco Macchi, cioè il cantante e chitarrista e principale autore dei Ficupala prima e della prima incarnazione dei Dossi Artificiali poi. La prima incarnazione dei Dossi Artificiali, cioè il gruppo di cui in assoluto ho visto più concerti, per il semplice motivo che ero diventato il loro "uomo levetta", cioè il fonico, e li seguivo ovunque.
Che io lo riconoscessi era ovvio, che lo facesse anche Vero, sinceramente, mi è sembrato allucinante: lo ha visto solo per pochi minuti, in una serata di qualche anno fa, quando ad un concerto della nuova band di Martino c'era anche lui, che mi ha salutato abbracciandomi e urlando "il fedelissimo!", come amava chiamarmi all'epoca.

Non l'ho disturbato per tutto il volo, mentre io a sua volta cercavo di non essere disturbato ascoltando lo splendido secondo album dei Noel Gallagher's High Flying Birds e leggendo, per la prima volta dalla carta stampata, il mio secondo libro. Poi, al momento di scendere, sono andato da lui e gli ho detto "Marco! Sono il fedelissimo!".
Ne è seguito un splendido abbraccio, un abbraccio da due persone che non sono mai state amiche (l'amico era Martino, non lui) ma che sono state tantissimo insieme in sala prove e nei locali della provincia di Catania. Con loro ho visto le canzoni nascere, crescere, modificarsi prova dopo prova e concerto dopo concerto. Poi hanno litigato tutti, i Dossi Artificiali sono andati avanti con una formazione dimezzata (e senza Marco), e poi l'ho rivisto solo qualche anno fa per un'ora al massimo. Ci siamo abbracciati, ci siamo aggiornati (lavora alla Ryanair da cinque anni), abbiamo parlato del nostro "amico comune" e poi si è girato verso il suo collega e gli ha detto "hai presente che alla circonvallazione, verso i campetti della Meridiana, ci sono un sacco di cartelli con le direzioni ma senza scritta, e in un c'è scritto Casa di Gabo? È lui quel Gabo!". Risate, un altro abbraccio e la buonanotte, ché l'aereo già aveva ritardato di una ventina di minuti e mia sorella ci aspettava fuori dall'aeroporto.

Ora è tardi e dobbiamo andare a dormire (dopo due ore di chiacchierata coi miei), ma domani ascolto i Ficupala.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7076  
Vecchio 31-12-2017, 01.59.25
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 30. Stefano Bollani - Mediterraneo

Il lunghissimo viaggio di esplorazione musicale di Stefano Bollani fa tappa in Italia, ispirazione ed ambientazione del nuovo album. Nonostante sia stato registrato dal vivo in Germania, con un fisarmonicista francese e gli altri due componenti del trio danese, il disco esplora la tradizione musicale italiana, muovendosi tra grandi classici ("Azzurro"), colonne sonore ("Indagini su un cittadino al di sopra di ogni sospetto") e pezzi classici celebri ("Largo al factotum"). Il tutto accompagnato da un'orchestra in piena regola, ma con un approccio più jazz degli album con l'orchestra di Lipsia.
Il risultato è, semplicemente, un album jazz. È suonato dal vivo e l'orchestra contribuisce a renderlo grandioso, ma si tratta di jazz, di musica classica riadattata, seppur modificata solo leggermente, in chiave jazz. Alcune composizioni si prestano particolarmente, altre meno, e il risultato è altalenante, ma non per questo non soddisfacente.

Voto: 7/10.
Indice di approcciabilità per neofiti: medio.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7077  
Vecchio 31-12-2017, 02.01.10
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito per raccontare una splendida serata coi miei amici di sempre parafraso Jovanotti

A Catania
a Catania
a Catania
e dove sennò?
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7078  
Vecchio 31-12-2017, 02.15.43
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito abcdefgh

Citazione:
Originalmente inviato da gabo86 Visualizza messaggio
[...]
Situazione preliminare:con A ci si vede sempre e ci si diverte da pazzi.Con B non ci sentiamo da quattro anni,senza motivo.Non è che abbiamo litigato,è che improvvisamente siamo spariti entrambi.Con C ci vediamo spesso e ci divertiamo da pazzi.Con D non sono mai uscito ancora,ma nessuno dei due lo esclude per il futuro.Con E stiamo ore a raccontarci le nostre vite,dopo aver vissuto la nostra,nostra nel senso di "insieme",per un breve periodo.Con F non ci vediamo e sentiamo da un anno e mezzo:io credo che faccia bene ad entrambi,lei pure ma ogni tanto se lo scorda e cerca di farsi sentire.Con G non sono mai uscito ma non escludo di farlo.H è la mia compagna e mi fa sentire la persona più felice del mondo.

Gennaio:il mese della serenità,della felicità e dell'innamoramento.A,C ed E sono punti fermi della mia vita,a cui racconto tutto.Con H va bene,nonostante i mille problemi che,per forza di cose,dobbiamo sopportare.

Febbraio:il disastro.Non crolla una certezza perchè non era una certezza,ma crolla una delle cose che mi faceva stare meglio:H decide di prendersi una pausa di riflessione.Mi crolla il mondo addosso.Risale ad allora l'ultima chiacchierata chilometrica con E.A e C mi sono vicini,D e G non possono esserlo perchè non gli avevo parlato di H(per motivi che non sto qui a spiegare).

Marzo:H mi comunica ufficialmente che"è finita".Lo fa in tutta serenità,cercando di farmi stare sereno.In un modo o nell'altro decido che devo essere sereno.A e C,in modi decisamente diversi,mi stanno vicino.E inizia a latitare.Do due svolte alla mia vita:la prima è vedermi con D.E rimanerne impressionato in maniera molto favorevole.La seconda è decidere di sentirmi di nuovo con F.Non so se l'ho fatto per debolezza o per altro.Con F c'è qualcosa che,a distanza di anni,non si affievolisce(nonostante l'odio suo nei miei confronti per la mia sparizione).

Aprile:con A riusciamo finalmente a coronare un sogno che ci accomunava sin dall'infanzia.Non sto parlando del seppur bellissimo viaggio che abbiamo fatto insieme,sempre ad aprile.Con C e la ritrovata F tutto normale.Mi vedo per l'ultima volta con H.Ci diamo un abbraccio splendido.B continua a latitare da anni(e lo farà ancora per qualche mese),D c'è,a modo suo ma c'è.Invece E sembra non esserci più.Ma non me ne accorgo subito.The last but not the least,esco con F e ci divertiamo tantissimo,iniziando a inventarci quelle cose assurde che capiamo solo noi e che sono parte integrante del nostro rapporto.

Maggio:A,C,F e G,ognuno con le sue modalità,sono dei piccoli grandi punti fermi nella mia vita.H non c'è più nella mia vita e da ora non ne parlerò più.B non è ancora rientrato.I punti chiave di maggio sono D ed E.Con D ci vediamo a fine mese e passiamo due giorni(ed un momento in particolare)di quelli che ti si scolpiscono nell'anima,che ti marchiano a fuoco,di quelli che vorresti ripetere miliardi di altre volte,anche con modalità differenti.La stessa D non lo esclude,e io sono felice.Invece,al contrario,con E c'è l'ultima chiacchierata(neanche tanto chilometrica)in cui le confesso le mie paure e lei mi dice di stare tranquillo,che sono solo mie paranoie.

Giugno:C latita.Ma ha sempre fatto parte del suo carattere avere dei periodi di latitanza.Un po' mi spiace perchè è il mio compleanno,ma mi promette che recupereremo a tempo debito.Con A passiamo una splendida giornata a scivolare sull'acqua e a parlare dei nostri problemi sentimentali,cosa che facciamo praticamente da sempre(anche quando c'erano meno problemi).F parte per un viaggio che creerà una nuova diapositiva nel mio immaginario.G c'è,ci si sente poco in questo periodo ma c'è.C'è sempre.Con D sembriamo non riuscire a mettere in pratica i piani di "benessere reciproco" pensati il mese prima.Ma la vera tragedia è E.Non è una tragedia dichiarata,ma la sua sparizione ormai è palese;per la prima volta,in sede di auguri di compleanno,mi dice che effettivamente "deve pensarci".

Luglio:è il mese mio e di A da circa quindici anni.Prima era SOLO luglio,ora è ANCHE luglio.Comunque ci prendiamo questo mese per noi,tra mare,discoteche,tornei,uscite,ecc.ecc.Non sta bene,e io neanche,ma ci facciamo forza in due.C c'è e non c'è,ma mi promette che il mese prossimo tornerà a pieno regime,anzi,anche di più.Mi riempie di aspettative.F e G ci sono.Ma si consumano due drammi paralleli.D ed E.Spariscono totalmente.Definitivamente.Senza comunicarlo,e senza comunicare la motivazione.E' la fase degli sms ossessivi da parte mia e delle zero risposte da parte loro.Sto male.

Agosto:dopo uno splendido viaggio a Lisbona con gli squot,ripiombo nella triste realtà quotidiana.Una triste realtà che mi ha portato via D ed E,senza che io ne sappia i motivi e senza che io possa fare niente.Per fortuna con A passiamo molto tempo insieme e inoltre C mantiene tutte le promesse,addirittura superandosi:festeggiamo insieme il compleanno(nonostante il mio sia passato da due mesi)e passiamo delle splendide giornate/nottate.G c'è.F mi dice che vorrebbe rivedermi.Panico.Ma forse è giusto così.

Settembre:A e C sono sempre punti fissi.G c'è.D ed E sono...puff...nel nulla.Due eventi,uno piccolo e uno grande.Piccolo:nel giorno del quarto anniversario della sua sparizione,invio un sms a B.Mi risponde.Mi commuovo.Chissà se ci rivedremo.Grande:ci vediamo con F.Va oltre le più rosee aspettative.E stavolta non mi fa crollare neanche nell'angoscia del "dopo".Per una volta.

Ottobre:A,C e la ancoradipiùritrovata F sono punti fissi.Mentre D continua a mantenere il silenzio,E fa capolino un attimo per motivare la sparizione.Rispetto ma non condivido.Ora ho la certezza che non ci sarà più nella mia vita.Ma la sua eco continua ad esserci ancora oggi.Inoltre,ci vediamo con G e diventa veramente fondamentale per me,per tanti piccoli grandi motivi.

Novembre:A,C,F e G mi danno ogni giorno motivi per sorridere.Con G inizio a godermi questo dono speciale che abbiamo.Inoltre,grande sorpresa:ci vediamo con B.Ed è un incontro di quelli commoventi.Ci promettiamo che non spariremo mai più.

Dicembre:A,C,F e G "usano" il Natale come periodo di bilanci,e con i loro regali mi fanno capire che ci tengono veramente(e io gli ho fatto chiaramente capire lo stesso a tutti e quattro).Ci rivediamo con B,e sono un po' più sicuro che non sparirà di nuovo.Con E ci sentiamo solo per gli auguri.Ormai il suo pensiero non mi fa più stare male.Ma quello di D sì,per le modalità della sparizione,per i tempi,ecc.ecc.Così decido di farle un piccolo regalo.Che deve averla stravolta così tanto da tornare a farsi sentire.Non ho idea di cosa succederà con lei,a dire il vero se avessi scritto questo bilancio pochi giorni fa non avrei parlato di lei.

Capodanno:lo passerò con gli squot per la quinta volta di fila.Per entrare tutti insieme nel nuovo anno.


Che anno,eh?
Saranno anche passati dieci anni ma me lo ricordo come se fosse ieri: dopo il bilancio ciclistico e quello musicale, e prima di quello 883esco (che ricorderò domani) ci fu quello delle persone. Il metodo è spiegato nelle prime righe del post (che non posso quotare integralmente per ragioni di spazio), e mi piacque così tanto che lo utilizzai anche l'anno dopo. Ricordo benissimo le risposte di Ale e Katha subito dopo, che provarono ad interpretare chi fossero le varie "lettere"; sono sicuro che almeno Ale ce l'abbia fatta pienamente.

Ci sono delle cose da dire. Ad esempio, questo bilancio era possibile dieci anni fa, e poi anche nove, ma da quando ho conosciuto Vero la mia "vita" si è giustamente appiattita, e non è più stato possibile raccontare mese per mese ogni anno per quanto riguarda il legame con ogni singola persona.
Poi, non ricordavo del finale, di D e del suo ritorno (estremamente temporaneo, c'è da dire).
E soprattutto, potrei fare un gioco. Dove sono finiti A, B, C, D, E, F, G ed H dieci anni dopo quel bilancio di fine anno?
A: ci siamo visti oggi pomeriggio. Sta passando certamente il periodo più critico della sua vita, ma forse anche questo ci sta avvicinando moltissimo, io gli sono molto vicino e spero se ne renda conto. In questi dieci anni il rapporto ha subito diversi scossoni, ma ne siamo usciti sempre più forti.
B: lo vedrò domani mattina. Vive dall'altra parte dell'Europa e non riusciamo a vederci più di una volta l'anno, ma passiamo il Capodanno assieme da diversi anni ed è la persona con cui ho effettuato più "primi ascolti condivisi". Continuo a considerarlo una splendida persona anche se non ci sentiamo moltissimo.
C: non ci vediamo, e sentiamo, da più di sette anni. Il nostro distacco, che era inimmaginabile, si è consumato nell'arco di pochi mesi di delirio.
D: non la vedo da allora, non la sento da pochissimi giorni dopo il bilancio (come da post che quoterò a sua volta).
E: non la vedo e sento da allora, anche se capita di pensarla e scrivere di lei.
F: non la vedo da ieri pomeriggio, quando l'ho salutata uscendo dalla nostra casa comune. Abitiamo insieme da oltre sette anni, altra cosa impensabile all'epoca. Il nostro rapporto è completamente diverso rispetto a prima, meno scosse e più quotidianità, ma è un po' la nuova rotta della mia vita.
G: non la vedo e sento da un paio di mesi dopo il bilancio.
H: l'ho vista un'ultima volta oltre sette anni fa, in uno splendido pomeriggio d'addio.

Su ognuno di loro si potrebbe scrivere un libro (e forse l'ho fatto).

Ah, con gli SQUOT non festeggiamo più i capodanni insieme per mille motivi, ma stasera siamo usciti e abbiamo passato una serata spettacolare.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7079  
Vecchio 01-01-2018, 02.27.14
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito bilanci

Citazione:
Originalmente inviato da gabo86 Visualizza messaggio
luoghi:Sicilia,Calabria,Capri,Lazio,Portogallo.
persone:A,B,C,D,E,F,G,H,gli squot,la mia famiglia.
tramonti:a Cabo da Roca,il punto più occidentale del continente europeo.
città:Catania,Palermo,Cosenza,Roma,Lisbona.
autogrill:sulla Salerno-Reggio Calabria,nascondendoci.
motorini:la Poderosa di Pippi(uno squot).
gazzette nei bar:lunedì 23 aprile 2007,prima pagina(appesa in camera)dedicata allo scudetto vinto dall'Intero il giorno prima.
fidanzate perdute:non faccio nomi.
trovate:non faccio nomi.
motel:B&B a Capri e Palermo,ostelli a Roma e Lisbona.
libri:su tutti,Follie di Brooklyn di Paul Auster,I Fiori Blu di Raymond Queneau e l'autobiografia di Ray Charles.
dischi:rimando a questo post.
profumi che ho in me:Acqua di Gio,latte corpo Aquolina al cioccolato bianco e,poi,al crème caramel.
E questo è l'altra grande novità di quel capodanno: il bilancio fatto utilizzando una delle mie canzoni preferite degli 883. L'ho ripetuto anche l'anno successivo.
Ma per i bilanci aspetto domani, perché il "P.d.d.a." verrà assegnato con un giorno di ritardo.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
  #7080  
Vecchio 02-01-2018, 00.37.09
L'avatar di gabo86
gabo86 gabo86 non è connesso
Moderatore
 
Data registrazione: 08-05-2005
Residenza: Melèe Island
Messaggi: 43,294
gabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobalegabo86 reputazione TermoNucleareGlobale
Predefinito 31. Moby & The Void Pacific Choir - More Songs About The Apocalypse

Seguito dell'album "These Systems Are Failing" uscito l'anno scorso, anche in questo disco Moby si nasconde dietro un nome leggermente diverso per uscire dagli schemi (sempre variabili, nel suo caso) e produrre un altro album di punk elettronico anni '80. Il disco è totalmente inascoltabile, ma la cosa è completamente voluta, anche perché è in download gratuito e quindi non ci si può lamentare più di tanto.
Per chi aspetta un disco "normale" di Moby basta aspettare fino a marzo. Per chi sperava qualcosa da questo, ahimè, il voto è basso.

Voto: 4/10:
Indice di approcciabilità per neofiti: basso.
__________________
And all of my dreams
they may have come true
but so did my nightmares
which I can't get through.
Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 17.36.59.